HOMEPAGE Curiosità | Tutto l'ARCHIVIO

Oscar 2011, storia di una vittoria annunciata…

SLIDE-SHOW: le più belle immagini di Tom Hooper; Colin Firth; Christopher Nolan; Christian Bale; Melissa Leo; Natalie Portman; Danny Boyle; Tim Burton; Anne Hathaway; Hugh Jackman; James Franco

Consulta l'elenco completo dei vincitori degli Oscar 2011: Vincitori

La tanto attesa cerimonia degli Oscar è finalmente arrivata, e a fine serata, nella sala stampa del Kodak Theater, ad Hollywood, è opinione diffusa che l'Oscar sia ormai giunto alla veneranda età di 83 anni…e li dimostra tutti!
A dispetto di una lunga lista di film, diversi per genere e contenuti, alcuni dei quali innovativi nelle scelte stilistiche e narrative, le preferenze dell'Academy Awards, infatti, sono ancora una volta ricadute su ciò che sembra più semplice e scontato, rispettando quel Politically Correct che lo contraddistingue.
Il premio più ambito va al plurinominato "Il Discorso del Re", che entra a far parte della storia del Cinema come Miglior Film. Ma, nonostante gareggiasse per ben 12 categorie, il film porta a casa solo quattro statuette: per la Miglior Regia (Tom Hooper, "Il Maledetto United"), per il Miglior Attore Protagonista (Colin Firth, "Il Diario di Bridget Jones", "A Single Man") e per la Miglior Sceneggiatura Originale.
Quattro Oscar riceve anche "Inception", l'onirico film di Christopher Nolan, che era giunto al Kodak Theatre con 8 nomination. Al film vanno i premi per la Miglior Fotografia, per il Miglior Editing Sonoro, per il Miglior Missaggio del Suono e per i Migliori Effetti Visivi, i cosiddetti "Premi Tecnici", conferiti quasi a dimostrare di voler accontentare tutti i gusti.
Non c'è sorpresa nemmeno per il film più "globale" del millennio, "The Social Network", che ha ottenuto tanti consensi quanto la popolarità del soggetto, Facebook, e probabilmente deve proprio a questo la sua candidatura a ben 8 Oscar. Tutti gli utenti cliccheranno mi piace alle tre statuette ricevute per il Miglior Montaggio, per la Migliore Colonna Sonora e per la Miglior Sceneggiatura non Originale.
In questo match per nulla avvincente, "The Fighter" raddoppia con Christian Bale e Melissa Leo, che ottengono il Premio come Miglior Attore e Attrice non Protagonisti, mentre una commossa, e visibilmente incinta, Natalie Portman ottiene l'Oscar per la Miglior Attrice Protagonista, grazie alla sua intensa interpretazione ne "Il Cigno Nero" di Darren Aronofsky.
In quest'ottica, non sembra strano che film come "Il Grinta" dei fratelli Coen e "127 ore" di Danny Boyle, con rispettivamente ben 10 e 8 Nomination siano rimasti a bocca asciutta.
Candidato per lo stesso premio, ma in due generi cinematografici diversi, l'ultima fatica della Disney Pixar, "Toy Story 3 - La grande fuga", vince la statuetta per il Miglior Film d'Animazione, (era candidato anche per il Miglior Film), e si porta a casa anche quella per la Miglior Canzone Originale, ("We belong Togheter").
Il grande escluso Tim Burton, che con il suo attesissimo "Alice in Wonderland" è riuscito ad ottenere solo 3 Nomination, e tra quelle minori per giunta, può invece ritenersi più che soddisfatto perché sfiora di poco l'en plein, ricevendo due Oscar: per la Miglior Scenografia e per i Migliori Costumi.
Quello che sembrava un cambiamento di rotta, nella scelta dei film in gara, pochi, ma tutti validi e indubbiamente indirizzati verso un Cinema variegato e aperto a nuove prospettive e tendenze, si è poi rivelata l'ennesima, noiosa e prevedibile ricerca di consensi da parte dell'Academy, e nello stesso tono si è svolta tutta la cerimonia.
Un inizio brioso e divertente, infatti, faceva presagire una serata all'insegna della vitalità e della freschezza, incarnate da una splendida e spumeggiante Anne Hathaway, nelle vesti di presentatrice, e che si è dimostrata un'eccezionale mattatrice, confermando la sua grande voglia di mettersi in gioco, e il suo talento, più volte manifestato anche sul grande schermo. Ma alla fine si è spenta anche lei, entrando in quella routine tipica della consegna degli Oscar che non è altro che uno sfilare di nomi, titoli, ringraziamenti a iosa, e che solo Hugh Jackman era riuscito a rompere due edizioni fa. Probabilmente la giovane attrice ha risentito dell'influsso negativo del co-presentatore, James Franco che, con i suoi modi impacciati e schivi, pareva più un bambino timido alle prese con la poesia natalizia, che l'intrepido escursionista protagonista del film "127 Ore", per cui era candidato come Miglior Attore Protagonista.
Per fortuna le numerose citazioni alle vecchie edizioni, agli Oscar ricevuti negli anni passati, ai film intramontabili, ai personaggi indimenticabili, hanno reso un po' più scorrevole l'evento, mostrando un cinema che sa raccontare se stesso, e lo fa con esilarante ironia, profonda umiltà e rispettosa autostima.
La reale vittoria della serata però, bisogna dirlo, l'ha avuta il glamour, finalmente! Complice forse l'austerity, infatti, i 125 metri di tappeto rosso hanno visto sfilare star eleganti, senza troppi fronzoli o eccessi, in abiti lunghi e raffinati (anche se magari qualcuna poteva scegliere una mise più adatta alla sua figura!), portati con sicurezza, eleganza e stile, come si addice a delle vere dive.

Consulta l'elenco completo dei vincitori degli Oscar 2011: Vincitori




Monica Cabras
(28 febbraio 2011)

Argomenti correlati:
Tom Hooper: filmografia, photo gallery
Colin Firth: filmografia, biografia, photo gallery
Christopher Nolan: filmografia, photo gallery
Christian Bale: filmografia, biografia, photo gallery
Melissa Leo: filmografia, photo gallery
Natalie Portman: filmografia, biografia, photo gallery
Darren Aronofsky: filmografia
Danny Boyle: filmografia, photo gallery
Tim Burton: filmografia, photo gallery
Anne Hathaway: filmografia, biografia, photo gallery
Hugh Jackman: filmografia, biografia, photo gallery
James Franco: filmografia, biografia, photo gallery

Il Discorso del Re: tutto sul film
Il Maledetto United: tutto sul film
Il Diario di Bridget Jones: tutto sul film
A Single Man: tutto sul film
Inception: tutto sul film
The Social Network: tutto sul film
The Fighter: tutto sul film
Il Cigno Nero: tutto sul film
Il Grinta: tutto sul film
127 ore: tutto sul film
Toy Story 3 - La grande fuga: tutto sul film
Alice in Wonderland: tutto sul film

Le ultime dal mondo del cinema.
La gestione della pandemia in Inghilterra diventa una serie tv
Il Fantasma dell’Opera: In arrivo una miniserie dai produttori di Narcos
L’assistente della star: Arriva al cinema la nuova commedia di Nisha Ganatra
The Others: Il classico dell’horror potrebbe diventare una serie tv
The Rookie: La terza stagione sarà dedicata alle violenze della polizia
Arriva Sonic – Il film in alta definizione
Gerard Butler protagonista di Kandahar diretto da Ric Roman Waugh
Tenet: Il thriller di Christopher Nolan sbarca in Italia il 3 agosto

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Lacci (2020), un film di Daniele Luchetti con Alba Rohrwacher, Luigi Lo Cascio, Laura Morante.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: