FilmUP.com > Opinioni > La mafia uccide solo d'estate
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


La mafia uccide solo d'estate

Opinioni presenti: 28
Media Voto: Media Voto: 8.5 (8.5/10)

Scrivi la tua opinione su questo film


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.

Ordina le opinioni per: Data | Voto | Età | Città

Attenzione: nei testi delle opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



Splendido.

(10/10) Voto 10di 10

Difficile pensare che quaesta sia per l'ora l'opera unica e prima di Pif. La sua naturale verve comica sognante si plasma a perfezione con la drammaticità della storia di Palermo. La convinzione autoimposta dai palermitani che la mafia non esista, viene lentamente meno con il susseguirsi di omicidi sempre più eclatanti. E Arturo, il protagonista è partecipe di questo risveglio di coscienza. Speriamo che Pif ci possa regalare presto un nuovo film. Bravo.



Denis, 46 anni, Spinea (VE).




Bellissimo!

(10/10) Voto 10di 10

Un film straordinario, che lascia senza parole .... Per non dimenticare mai, quegli Uomini cosi valorosi che hanno lottato per tutti noi italiani.



Betta, 36 anni, Cuorgné (TO).




Qual è il posto nella storia della gente di oggi?

(10/10) Voto 10di 10

L’applauso del pubblico sui titoli di coda del film di Pif mi ha molto infastidito, perché è solo un applauso vuoto, meritato da chi ha saputo prendere in giro la mafia per 90 minuti rivolgendo l’attenzione del pubblico a quegli eroi di cui spesso l’Italia di oggi si dimentica, ma pur sempre vuoto. Qualcuno si chiederà - Perché? – E’ l’applauso di chi, uscito dal cinema, ritorna a prendere la mafia sul serio, in una vita fatta di omertà. Intanto il programma scolastico di storia contemporanea si ferma a De Gasperi, ovviamente passando per il Risorgimento, l’Imperialismo, l’Unità d’Italia e le guerre mondiali, come se la storia italiana è solo quella fatta da Mazzini, Cavour, Garibaldi e Mussolini e allora mi chiedo qual è il posto nella storia della gente di oggi? Qualcuno asserisce che la politica attuale è la storia di domani, dovrei quindi accettare che ai miei figli si parli di Ruby e Berlusconi? Di Prodi, Letta e Renzi? O di Grillo? Credo che sia assai offensivo per quegli italiani che hanno sacrificati la propria vita per regalarci una Patria. La scuola d’oggi non può pretendere di formare l’uomo del domani senza aggiornarsi. I giovani d’oggi sconoscono quanto sta accadendo intorno a loro, colpa di una società distrutta, di una scuola impreparata e di famiglie inesistenti. Si parla tanto di andare avanti ma di fatto istruzione, giustizia e politica in Italia sono fermi a parecchi decenni fa e mi chiedo se al governo convenga mantenere questa condizione sociale o se è proprio un tragico deficit. Il problema rimangono comunque i politici d’oggi a cui non sembra importargli molto del nostro Paese, mentre i media ne parlano come se fossero vip. La scuola cominci a parlare dell’Italia attuale, dei veri esempi, qualcuno ha mai appreso tra i banchi la storia di Boris Giuliano, Piersanti Mattarella, Emanuele Basile, Pio La Torre, Carlo Alberto Dalla Chiesa, Mario D’Aleo, Rocco Chinnici, Giuseppe Fava, Ninni Cassarà, Rosario Livatino, Libero Grassi, Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Pino Puglisi, Serafino Famà e di molti altri ancora? Questi sono uomini che si sono davvero impegnati per lo Stato, togati, in uniforme, giornalisti, sacerdoti, gente che si è battuta per una Sicilia e per un’Italia libera, uomini che rappresentano idee, uomini il cui volto dilaniato dalla morte è il volto bello di un’Italia che lotta ancora per essere onesta. E quanti nomi nascondono i loro nomi! Mogli, figli, colleghi, tutti martiri di una guerra che nel 2014 si combatte ancora nell’assordante silenzio talvolta interrotto da un applauso, come se qualcuno credesse veramente che “La mafia uccide solo d’estate”. Non si nasconda ai giovani la tragicità della lotta alla mafia che, seppur fatta di morte, è la via da percorrere per avere un’Italia onesta e degna di rispetto. Il tricolore che spesso si vede sventolare non merita indifferenza, piuttosto, rivolgergli un istante d’attenzione cambierebbe molte cose e l’applauso, un giorno, sarà sincero. Complimenti a Pif!



Sciox, 30 anni, Mascalucia (CT).




bellissimo

(10/10) Voto 10di 10

davvero un bellissimo e grandissimo film!! Pif, mi sa che tra un po' ti ritroveremo nell'olimpo dei grandi registi!!! C'è ironia, dramma, leggerezza e rispetto. Proprio bello!



silvi, 42 anni, prata di pordenone (PN).




Da vedere!!!

(10/10) Voto 10di 10

Da palermitana,faccio un applauso a Pif.



, 30 anni, palermo (PA).





Sfoglia indietro   pagina 1 di 6   Sfoglia avanti

Scrivi la tua opinione su questo film


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Charlie's Angels (2019), un film di Elizabeth Banks con Elizabeth Banks, ,.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: