HomePage | Archivio completo


Il cattivo tenente di Abel Ferrara in blu-ray per RaroVideo

Disponibile in alta definizione Il cattivo tenente

di Francesco Lomuscio17 giugno 201909:16
 

Il cattivo tenente di Abel Ferrara in blu-ray per RaroVideo Finalmente in alta definizione Il cattivo tenente.
Se ne era tornato a parlare nel 2009, quando, dopo essere stato presentato presso la Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, uscì nelle nostre sale "Il cattivo tenente-Ultima chiamata New Orleans", che, diretto dal tedesco Werner Herzog, ne ripropose l'idea di base ponendo Nicolas Cage nei panni del protagonista, affiancato da Val Kilmer ed Eva Mendes.
Passato nel 1992 all'interno della sezione Un Certain Regard al Festival di Cannes, "Il cattivo tenente" di Abel Ferrara, la cui idea di partenza proviene da una canzone scritta dallo stesso regista per l'amico Paul Hipp, che nel film interpreta un più o meno onirico Gesù, esce finalmente su supporto blu-ray italiano - e in versione integrale - sotto il marchio RaroVideo (www.cgentertainment.it).
Con booklet a cura del giornalista e critico cinematografico Boris Sollazzo incluso nella confezione, l'occasione per recuperare uno dei titoli più riusciti della filmografia dell'autore di "Mary" e "Go go tales", talmente all'avanguardia per l'epoca in cui venne distribuito da risultare ancora oggi attuale.
Infatti, al servizio di una sceneggiatura a firma, tra gli altri, della compianta Zoë Lund, ne è protagonista un eccellente Harvey Keitel nel ruolo di un poliziotto corrotto, nonché dipendente da sostanze stupefacenti e gioco d'azzardo, che si trova a dover risolvere un caso di violenza sessuale avvenuto ai danni di una suora.
Quindi, come nelle migliori prove ferrariane e richiamando vagamente alla memoria Martin Scorsese, ad alternarsi nel corso della oltre ora e mezza di visione sono le due diverse anime che da sempre sembrano caratterizzare la folle personalità (e, forse, proprio per questo interessante) del cineasta newyorkese: quella più blasfema, selvaggia e destinata all'abbandono dei sensi, testimoniata da momenti "forti" come quello del citato stupro (oltretutto ispirato a un fatto realmente accaduto ad Harlem) o l'altro in cui il protagonista si masturba dinanzi a una coppia di ragazze che ferma in strada nella loro automobile, e il disperato bisogno di redenzione, legato in maniera evidente a una profonda fede cattolica.
Tanto che, mentre gli immancabili, squallidi ambienti di periferia, prevalentemente notturni, fanno da scenografia al tutto, possiamo affermare in maniera tranquilla di trovarci dinanzi a quello che rimane senza dubbio il decisivo, allegorico trasferimento su celluloide del contorto universo interiore del grande Abel. Per meglio conoscere il quale è altamente consigliata la visione di "Succede tutto qui", contenuto extra di 34 minuti atto a svelare retroscena e aneddoti relativi alla realizzazione della crudissima pellicola che individua la sua affascinante immagine-simbolo nell'integralmente nudo Keitel.



Le ultime dal mondo del cinema.
Hannibal, dal 5 giugno su Netflix
Cercando l'Alaska: Su Sky Atlantic il teen drama dei creatori di OC e Gossip Girl
Curon: In arrivo su Netflix la serie ambientata in Italia
Space Force: Arriva il primo trailer ufficiale della comedy con Steve Carell
The Umbrella Academy 2: Netflix annuncia la seconda stagione!
Project Hail Mary: Phil Lord e Chris Miller dirigono l’adattamento cinematografico
Jumanji – The next level approda in alta definizione
Limited steelbook edition per il film premio Oscar Parasite

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: