HOMEPAGE Curiosità | Tutto l'ARCHIVIO

Movie Flash: Commozione per il film dei Taviani.
Alla prima de "La masseria delle allodole" al Film Palast di Berlino, evento speciale nell'ambito della 57° Berlinale, era prevista una dimostrazione di protesta da parte della nutrita comunità turca che vive e lavora nella capitale tedesca. Però tale mobilitazione non c'è stata, e la proiezione per il pubblico a cui erano presenti i due registi Paolo e Vittorio Taviani è stata caratterizzata da momenti di evidente commozione. Erano inoltre presenti Lina Nerli Taviani e Giuliano Taviani (musiche e costumi) e parte del cast: Moritz Bleibtreu, Alessandro Preziosi, Tcheky Karyo, Yvonne Sciò e Arsinée Khanjian.
I Taviani, nel parlare di come è nato questo progetto hanno confessato di aver semplicemente letto il libro della Arslan e di essersi sentiti ignoranti e di essersi sprofondati nella lettura di questo romanzo, rendendolo poi quello che considerano il loro "film più contemporaneo". Non lo considerano un film contro i turchi o contro la Turchia, di cui viene condannato solo il movimento ultra-nazionalista dei Giovani Turchi, ma anzi vuole essere un invito alla riflessione e alla presa di coscienza della propria storia. Tutti i paesi europei devono fare i conti con gli orrori del colonialismo o del totalitarismo, e così com'è stato per l'Italia e per la Germania, sarebbe bene che anche la Turchia si avvi lungo questo percorso di consapevolezza. Paolo Taviani ha in realtà un sogno ancora più ambizioso, e si augura che in un futuro prossimo questo film sia proiettato nelle scuole turche (al momento la legge punisce la semplice menzione del genocidio degli armeni).
La situazione però non è rosea al momento, e all'indomani dell'anteprima stampa una giornalista della televisione turca ha detto che "non spetta ai registi ricercare la verità, ma agli storici". Sono parole così vere che non avrebbero bisogno di commento, ma sfortunatamente sono anche parole vuote visto che in Turchia non esiste un vero dibattito storico, a parte qualche tentativo molto timido. Del resto anche i libri sull'argomento frutto della ricerca storica in Italia (tra cui "Il genocidio del popolo armenio" di Marcello Flores e il volume di documenti inediti a cura di Marco Impagliazzo) sono stati pubblicati negli ultimi anni e sono frutto di una ricerca storica giovane e molto bisognosa di dibattiti, articoli e di campagne di sensibilizzazione da parte di forze politiche e media. Quando i turchi si avvieranno lungo questo percorso la ricerca sarà probabilmente più fruttuosa, ed è auspicabile che questa svolta avvenga il prima possibile. Prima di tutto per il bene della stessa Turchia.

Mauro Corso
(23 febbraio 2007)

Argomenti correlati:
La masseria delle allodole: tutto sul film

Le ultime dal mondo del cinema.
La gestione della pandemia in Inghilterra diventa una serie tv
Il Fantasma dell’Opera: In arrivo una miniserie dai produttori di Narcos
L’assistente della star: Arriva al cinema la nuova commedia di Nisha Ganatra
The Others: Il classico dell’horror potrebbe diventare una serie tv
The Rookie: La terza stagione sarà dedicata alle violenze della polizia
Arriva Sonic – Il film in alta definizione
Gerard Butler protagonista di Kandahar diretto da Ric Roman Waugh
Tenet: Il thriller di Christopher Nolan sbarca in Italia il 3 agosto

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Errore DB