18 settembre 2001 - Conferenza stampa
Baz Luhrmann e Ewan McGregor
Intervista al regista e all'attore protagonista di
"Moulin Rouge"

di Valeria Chiari


Presentato al Festival di Cannes arriva nelle sale italiane l'ultima fatica di Baz Luhrmann "Moulin Rouge". Il regista di "Ballroom" e "Romeo+Juliet" ripropone in questa storia romantica e melodrammatica la passione per il ballo e per la musica. Tra sfrenati CanCan, lacrime d'amore, ideali di bellezza, verità e libertà, Luhrmann racconta la storia di Christian, aspirante scrittore, e di Satine ballerina al Moulin Rouge e seducente cortigiana, capace di sedurre chiunque pur di arrivare a calcare le scene di un teatro vero.

La bella Satine di Moulin Rouge sceglie lo scrittore povero anziché il ricco conte, ma la realtà di oggi spinge ad un altro tipo di scelte. Che valore può avere oggi il dramma romantico?
Se questa domanda mi fosse stata fatta un paio di settimane fa, prima degli avvenimenti delle Twin Towers e del Pentagono, avrei risposto probabilmente in maniera diversa. Non voglio essere svenevole o lacrimevole nel proporre l'idea che l'amore può risolvere e superare ogni ostacolo. Ma in parte è così. L'amore è la forza portante, il moto primario.

Come ha lavorato alla realizzazione di un film con così tante commistioni di generi?
Volevamo creare un linguaggio musicale cinematografico che funzionasse anche oggi: per questo motivo abbiamo fatto lunghe e meticolose ricerche nella storia della musica, nelle varie forme d'arte ma sopratutto nel cinema. Ne sono derivati alcuni concetti base ai quali ci siamo attenuti... Primo fra tutti l'emozione.
Tenendo in considerazione il fatto che il pubblico dei film musicali conosceva sempre prima le musiche che andava ad ascoltare, reagendo così con maggior emotività, abbiamo deciso di utilizzare della musica contemporanea ambientandola in una storia d'epoca. Come per film come "Incontriamoci a St Louis", in cui Judy Garland canta una canzone degli anni '40 in una storia ambientata fine '800. Ho avuto bisogno di un gran numero di collaboratori per studiare ogni genere musicale di quest'ultimo secolo. Ogni pezzo musicale scelto per continuare a raccontare la storia doveva essere inserito in un momento ben preciso. Il momento cruciale è stato quando tutto questo materiale studiato ed elaborato per il film è stato messo a disposizione degli attori, che avrebbero dovuto interpretarlo. Abbiamo ascoltato centinaia di volte le loro esecuzioni, per accertare quale fosse quella giusta da un punto di vista drammatico, rispetto allo svolgersi della storia.


  

Intervista a Baz Luhrmann


I film più recenti:

Moulin Rouge

Romeo + Julietta



Intervista a Ewan McGregor


I film più recenti:

Moulin Rouge

Nora

The Eye - Lo sguardo

Star Wars - Episodio I







I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Vulnerabili (2017), un film di Gilles Bourdos con Alice Isaaz, Vincent Rottiers, Grégory Gadebois.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: