FilmUP.com > Opinioni > La grande bellezza
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


La grande bellezza

Opinioni presenti: 113
Media Voto: Media Voto: 5.5 (5.5/10)

Scrivi la tua opinione su questo film


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.

Ordina le opinioni per: Data | Voto | Età | Città

Attenzione: nei testi delle opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



Stupido e noioso

(1/10) Voto 1di 10

È un film inguardabile e stupido . Dopo dieci minuti mene sono andata . Sembra che Italia sia questo , paese di teste vuote ,dei zombi . Cosi è solo una parte minima di italiani che galleggiano come i galusci e stano parasitando il resto degli italiani !



Kora, 77 anni, Genova (GE).




omaggio a fellini

(9/10) Voto 9di 10

dopo piu'di mezzo secolo dalla dolce vita Sorrentino rilegge il capolavoro felliniano mostrndoci una Roma sempre piu'bella popolata da personaggi che della bellezza non hanno coscienza alcuna. Bellissime le musiche che accompagnano le originalissime inquadrature architettoniche



tonino, 72 anni, pescara (Pe).




FILM FALSO FELLINIANO

(1/10) Voto 1di 10

Questo film mi ha annoiato tanto. E' il remake mal riuscito, vale a dire un brutta copia de "La dolce vita", di ben altro spessore. Di recente ho visto "Youth - La giovinezza". Quello sì che mi è piaciuto. Mentre Gassman aveva 2000 espressioni del suo volto, Servillo ne avrà al massimo 20, un attore scoperto da anziano e di bassa lega, ma innalzato agli altari del mondo dello spettacolo probabilmente solo per motivi commerciali.



Massimo, 68 anni, Milano (MI).




digressioni e mia opinione

(4/10) Voto 4di 10

“La Grande bellezza” a primissimo acchito sembra un rifacimento della “Dolce Vita” di Fellini, in chiave moderna, ma quando ci si addentra nella trama, densa di spostamenti di scena, ci si accorge del contrario. Molti sono i “flashback” incorporati nella vicenda come la sparizione di una giraffa da parte di un prestigiatore; il funerale dell’amata Elisa (primo amore di Jep, attore protagonista) quando afferma che non bisogna piangere perché togli la scena ai familiari della vittima, ma lui portando la bara con i suoi amici è il primo a scoppiare in lacrime; la “mostra” di uno che ha raccolto ogni giorno fotografie di sé accostate tutte le una alle altre in tre pannelli di grandi dimensioni, continuando a coltivare la mania del padre che lo aveva fotografato ogni giorno dalla sua nascita; il prete più interessato alle ricette che alla preghiera, che sfugge per non saper rispondere alle domande sulla fede di Jep e alla fine gli confessa di essere un esorcista e lo benedice; il vicino di casa che sembrava una persona ineccepibile ed era un latitante ricercato; i “conti”, nobiliari in rovina, pagati a noleggio per apparire a Suor Maria, la santa missionaria che oltre centenaria confessa di essersi cibata sempre di radici. Di sicuro impatto la scena degli uccelli migratori attirati dalla santa che ha voluto incontrare Jep senza rilasciarle però l’intervista che voleva la sua capo redattrice nana, ed afferma fermamente: “La fede non si racconta, si vive”. A questo punto mi è sembrato di rivivere non a caso le scene del film “L’uomo delle stelle” del 1995 di Giuseppe Tornatore. Se ben ricordate nella pellicola sopra citata si parlava di un finto cineasta imbroglione che fingeva per spillar quattrini, di filmare i personaggi più variopinti di una Sicilia molto significativa e pronta a confessarsi davanti ad una macchina da ripresa, ma lui non avendo ripreso nulla in realtà, solo dopo si accorge dell’errore irreversibile commesso ripensando a tutta quella umanità che aveva visto transitare nel suo tendone, a quei provini quasi sempre spontanei che non sono mai rimasti impressi sulla pellicola, ma solamente nella sua memoria. Ebbene Jep nell’attuale film, parimenti, non ha voluto scrivere nulla su tutto ciò che incurantemente vedeva transitare davanti ai suoi occhi, sino a quando, proprio nel momento in cui le speranze sembravano abbandonarlo definitivamente, ecco che l'illuminazione gli arriva, dopo un incontro, con la "Santa", missionaria cattolica del terzo mondo. Il film si chiude infatti con il gran sacrificio della “Beata” centenaria che sale in ginocchio trascinando il corpo a fatica su per la scala santa di San Giovanni in Laterano e Jep che si reca all'Isola del Giglio per un reportage sul naufragio della Costa Concordia. E proprio qui, ricordandosi del suo primo incontro con Elisa che gli mostra il seno nudo, che si riaccende in lui un barlume di speranza: ora è pronto a scrivere il suo prossimo romanzo, mentre il film si chiude con le riprese di un'alba romana sulle note di The Beatitudes dei Kronos Quartet. Lodovico Marchisio



Lodovico Marchisio, 67 anni, Avigliana (TO).




Lentissimo

(1/10) Voto 1di 10

L'ho dovuto vedere in 3 volte per evitare il sonno profondo.



Gino, 67 anni, Robbiate (LC).





Sfoglia indietro   pagina 1 di 23   Sfoglia avanti

Scrivi la tua opinione su questo film


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Dieci minuti | The Old Oak | Dragon Trainer - Il Mondo Nascosto (NO 3D) | Povere Creature! | How to have sex | Succede anche nelle migliori famiglie | Mary e lo spirito di mezzanotte | Suspiria (1977) | Compromessi sposi | I tre moschettieri - Milady | La zona d'interesse | Anatomia di una caduta | Chi segna vince | Foglie al vento | Appuntamento a Land's End | Le avventure del piccolo Nicolas | Il punto di rugiada | Wish | La natura dell'amore | Sansone e Margot - Due cuccioli all'opera | Wonder: White Bird | Viaggio in Giappone | Il fantasma di Canterville | Emma e il giaguaro nero | Il faraone, il selvaggio e la principessa | Wonka | Il male non esiste | The Warrior - The Iron Claw | I soliti idioti 3 - Il ritorno | Perfect Days | Il ragazzo e l'airone | Creed II | Romeo e Giulietta | Pare parecchio Parigi | C'e' ancora domani | Animali Fantastici - I Crimini di Grindelwald (NO 3D) | Past Lives | Te l'avevo detto | Green Border | Bob Marley: One Love | Tenet | Slumber: Il demone del sonno | Avengers: Infinity War | Upon Entry - L'arrivo | Ghost Detainee - Il caso Abu Omar | Argylle - La super spia | Prendi il volo | Il balletto del Bolshoi - Romeo e Giulietta | Il Corriere - The Mule (V.O.) | Mathera - L'Ascolto dei Sassi | Prima danza, poi pensa - Alla ricerca di Beckett | Una bugia per due | Green book | La chimera | Il mistero della casa del tempo | Volare | Bohemian Rhapsody - Sing along | Il colore viola | Aquaman e il regno perduto | Romeo è Giulietta | Alita: Angelo della battaglia | La storia della principessa splendente | Tintoretto - Un Ribelle A Venezia | Madame Web | Castelrotto | Tutti tranne te | Finalmente l'alba | Halloween | The Holdovers - Lezioni di vita | A dire il vero | 50 km all'ora | Io capitano | Perfect Day | Night swim | La quercia e i suoi abitanti | The beekeeper |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Improvvisamente a Natale mi sposo (2023), un film di Francesco Patierno con Diego Abatantuono, Violante Placido, Carol Alt.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: