FilmUP.com > Opinioni > I giorni dell'abbandono
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


I giorni dell'abbandono

Opinioni presenti: 81
Media Voto: Media Voto: 5.5 (5.5/10)

Scrivi la tua opinione su questo film


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.

Ordina le opinioni per: Data | Voto | Età | Città

Attenzione: nei testi delle opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



critica spocchiosa!

(8/10) Voto 8di 10

Il film di Faenza è stato troppo duramente e ingiustamente attaccato dalla critica che non fa altrettanto con certe commedie americane di recente invasione sui nostri schermi. Realistico il tema trattato, ottimamente rappresentato nella prima parte, molto scorrevole; qualche caduta di ritmo si può riscontrare nella parte finale che però poco toglie al lavoro complessivo del regista che usa sensibilità e psicologia. Bravissima Margherita Buy, fin troppo misurato Zingaretti.



Ornella, 60 anni, Benevento.




Intenso, drammatico, profondo

(8/10) Voto 8di 10

E' un vero peccato che questo film sia stato snobbato dalla critica ufficiale e persino dalla recensione di questo sito. A mio avviso non ripete temi scontati, ne il paragone con il peggior Muccino, sembra molto generoso. Dei film di Muccino io ricordo solo romanità cinematografica (con tutto il rispetto per i cittadini e la città), banalità ed urla. Di questo invece ho ben presente la intensità dei personaggi, la drammaticità delle situazioni, la profondità dell'analisi psicologica, scusate se è poco. La intensità: Che Margherita Buy sia brava è quasi scontato dirlo, ma che rendesse così bene il suo essere e sentirsi "abbandonata", lo è un pò meno. Il film gioca tutto su sguardi e silenzi,(con la barbona, con il musicista, con il cane e con se stessa), o su dialoghi violenti con lui, l'amante e la madre. Era veramnte un' attrice Margherita Buy o interpretava se stessa? La drammaticità: La gelosia di lei, il legame di lui con i figli, la dolcezza del vicino e della sua musica, la morte del cane, unica vittima vera e indifesa delle situazioni, non vi hanno emozionato? La profondità: I personaggi vivono la loro vita in un modo apparentemente tranquillo, ma il male oscuro bolle nella mente di Margherita, comincia a bere, rimane chius dentro, si "abbandona" al vicino per non essere abbandonata, anche da lui. E che dire della mamma che nonostante il video telefono non riesce a cogliere nemmeno il profondo malessere della figlia e continua a parlarle di vacanze? A me non sembra per niente un film banale.



Giuseppe, 57 anni, Milano.




il dolore

(9/10) Voto 9di 10

indagare sul dolore ci fa avvicinare al mistero della vita e ci aiuta a rendere relativo ciò che appare assoluto, a rendere assoluto ciò che non si vede e non si tocca... con i sensi fiici



Nino, 55 anni, Trento (TN).




il film

(5/10) Voto 5di 10

non l'ho trovato per niente inverosimile, anzi! riflette bene una verità attuale e non per niente rara. e forse solo chi ha vissuto simili situazioni può capire o apprezzare in toto. la buy è l'attrice ideale x interpretare una parte simile, è davvero brava! questo a mio modo di vedere le cose. ciononostante io- al posto del'abbandonata - sarei stata meno remissiva e, dopo il primo sconforto e smarrimento, avrei riempito il marito di una bella manica di botte, e mi sarei ripresa la mia dignità di donna, senza sprofondare così in basso. il libro da cui è tratto il film è un miliardo di volte più bello e porta a parecchia riflessione



patriziaesse, 53 anni, milano (MI).




positivo

(10/10) Voto 10di 10

un film che da' vita alla vita di tutti i giorni..inutile classificarlo come banale..in questo caso bisognerebbe classificare banale la vita di molti di coloro che ostentato sufficienza davanti a un film vero, senza politica, senza falsi buonismi. e che nella loro vita privata vivone le stesse sensazioni.... .e' la vita di molti di noi....



Floriana, 51 anni, Mestre - venezia (VE).





Sfoglia indietro   pagina 1 di 17   Sfoglia avanti

Scrivi la tua opinione su questo film


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Tutti tranne te (2023), un film di Will Gluck con Sydney Sweeney, Glen Powell, Alexandra Shipp.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: