FilmUP.com > Opinioni > Titanic > Un film, una generazione
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


Titolo film:    Titanic
Opinioni presenti:    662
Media Voto:    8 - Media Voto: 8


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.

Attenzione: nei testi delle seguenti opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



Il parere di Sara, 26 anni, Modena
Un film, una generazione
Voto 10 di 10 Voto 10di 10
Bookmark and Share
Vidi Titanic per la prima volta a sette anni. Lo vidi a casa dei miei nonni, con tutta la famiglia. Ricordo ancora quella serata, ricordo ancora il brivido che mi pervase l'anima quando quella pellicola mi passò davanti ai miei occhi. Sentii qualcosa, nel mio cuore di bambina, che non avevo mai provato prima. Qualcosa che mi cambiò la vita, e il modo di vedere la vita. Provai, così come tutte le volte che ne sono conseguite, un'ondata emozionale che non sarebbe mai cambiata nel tempo. Scaturita da cosa? Dalla fotografia, dai toni delle immagini, dai dialoghi, dal dinamismo con cui la storia ti cattura dall'inizio alla fine.. Successivamente avrei visto il film tante altre volte, in tanti contesti per me importantissimi. Questo film ha segnato una generazione, l'ho rivisto da poco, per l'ennesima volta, e ho sentito la stessa ondata emotiva che ho provato ogni volta in cui l'ho visto. L'amore: quando mai esso è scontato? Non può essere considerato scontato un film che non ruota intorno ad una storia d'amore, ma è stato fatto CON AMORE. L'amore di Cameron, quello che lui stesso nutre per questa vicenda. L'amore che Kate Winslet e Leonardo di Caprio hanno posto nei loro personaggi, aiutati anche dalla loro inesplicabile alchimia. L'amore che è stato messo in ogni angolo di set, nei costumi, in ogni effetto speciale, in ogni nota di Horner. Un grumo di sensazioni che è stato chiaro ed eloquente persino a me, allora, solo una bambina di sette anni. Titanic è un capolavoro eterno; all'avanguardia, che potrebbe tranquillamente appartenere al nostro tempo. Una metafora straordinaria: ogni tragedia ci rende tutti sullo stesso piano. Poveri e ricchi, giovani, anziani. Tutto può l'amore contro l'emarginazione, la solitudine, che nemmeno la ricchezza può evitarci. Nella tragedia ci sarà sempre una parte di noi che si salva, mentre l'altra va a fondo. È una storia vera, non ci sono finzioni. Jack muore alla fine: un eroe romantico, una scena che ci lascia l'amaro, e ci lascia in lacrime, lì a chiederci come può essere possibile andare avanti con il cuore straziato, con la morte dentro. La scena che trovo più emozionante? Probabilmente quando Rose comunica il suo nome cognome all'agente: Dawson. Rose Dawson.

Questa opinione è stata scritta da:
Sara
26 anni
Modena.
(21 Gennaio 2017)






FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Greenland (2020), un film di Ric Roman Waugh con Gerard Butler, Morena Baccarin, David Denman.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: