FilmUP.com > Opinioni > Paura primordiale
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


Paura primordiale

Opinioni presenti: 6
Media Voto: Media Voto: 6 (6/10)

Scrivi la tua opinione su questo film


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.

Ordina le opinioni per: Data | Voto | Età | Città

Attenzione: nei testi delle opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



Fa acqua (e non è un gioco di parole)

(4/10) Voto 4di 10

Apprezzo molto lo sforzo del regista di girare un film di denuncia sugli orrori delle guerre civili in Africa. Ma io ero partito con l'intento di vedere un film diverso: un sano horror/avventuroso con un coccodrillo gigante divoratore di uomini. Invece, il povero rettile si trova ad essere un comprimario nella sua stessa storia. E purtroppo, grazie alla scarsa qualità degli effetti speciali in CGI, un comprimario che non riesce mai a convincere lo spettatore di essere nella stessa inquadratura delle sue vittime. Bisogna dirla tutta: da qualsiasi parte lo si guardi, film di denuncia o horror coccodrillesco, Paura Primordiale fa acqua; e non solo perché è ambientato su un fiume. Gli stereotipi sono ancora gli stessi de "Lo Squalo": c'è il vecchio cacciatore che vuole ammazzare la bestia per un rancore personale, lo scienziato attrezzatissimo che preferirebbe studiarla e quindi litiga col vecchio cacciatore, il protagonista che finisce nella caccia quasi per sbaglio e, con estremo buonsenso, vorrebbe essere altrove. Qui è stato aggiunto anche un personaggio comico, un nero che ha il compito di alleggerire la tensione mediante battute raffinate quali: "Non lo direi mai davanti ai bianchi, ma la schiavitù era una buona idea. Qualsiasi cosa va bene per uscire da questa fot***a Africa." Insomma avrete capito che una sceneggiatura di livello non è tra i pregi che questo film può vantare (se poi tali pregi esistono). Parecchie energie vengono spese per far capire agli spettatori la morale scontata che il coccodrillo è solo un animale affamato, mentre i veri mostri sono gli assassini che controllano le terre africane; purtroppo, i risultati di questo sforzo si possono riassumere nel fatto che l'enorme rettile si chiama Gustave, e il crudele signore della guerra Piccolo Gustave. Molto sottile, no? In definitiva, se volete un film sulle guerre civili in Africa, guardate "Blood Diamond" o "Hotel Rwanda"; se invece vi interessano i mostri antropofagi, meglio rivedersi per la millesima volta "Lo Squalo"...



Tommaso, 23 anni, Roma (RM).




A me me piace!

(10/10) Voto 10di 10

Navigando sulla rete mi è capitato di leggere moltissime (quasi tutte) opinioni negative riguardo a questo film: in particolar modo viene sottolineato il fatto che la trama risulti banale e scopiazzata e che gli attori siano fuori ruolo. Bene, sarà che sono strano io ma sinceramente non ho trovato niente di tutto questo guardando "Paura primordiale". Prima di tutto reputo gli attori convincenti e abbastanza credibili, soprattutto nei momenti tragici o di panico. In quanto alla trama, beh si, avrà anche qualcosa di già visto (lo stesso regista non nega di essersi ispirato a "Lo squalo" per far provare al pubblico anche solo un assaggio di quel tipo di paura) ma non si può dire che sia banale: il fatto di mixare la storia principale (il coccodrillo) e la realtà di quei posti (la guerra civile che vede schierate le due principali etnie del Paese), imho, ha reso questa pellicola ancora più intrigante. Degna di nota anche la fotografia, che è in grado di mostrare una sempre affascinante Africa dai toni caldi, e gli effetti speciali che, a mio avviso, risultano di discreta fattura. Se proprio dovessi trovare un difetto, direi che ho storto un po il naso nel vedere "Gustave" il coccodrillo lanciarsi all'inseguimento dei malcapitati alla velocità di un leopardo e compiere evoluzioni degne di un atleta (difetto trascurabile comunque). Potrei anche dire che definire "horror" questo film è un grande errore; infatti, più che horror, si può dire che esso appartenga alla categoria azione/avventura, con qualche punta di splatter. Voto con un 10 perchè la media che ha è (ingiustamente) troppo bassa (il mio voto ufficiale sarebbe 7.5). Consigliato a tutti quelli che non si soffermano alle apparenze e che hanno intenzione di passare una bella serata ;)



Brandir, 19 anni, Terre Del Sud.




Gustave, il nome dell'uomo di oggi che è rimasto a com'era ieri...

(6/10) Voto 6di 10

E' difficile distinguere, in questo film, l'uomo dalla bestia....E lo sceneggiatore sembra sottolinearlo allorchè mette a confronto il "piccolo Gustave" (il potentario del luogo) con il "grande Gustave" (il coccodrillone antropofago). Per dir la verità, la storia del mostro sembra un pretesto x evidenziare sia il contesto in cui avviene, quello dello scontro etnico in località Burundi, sia la presunta colpevolezza del mondo occidentale che nulla fà x impedire questo massacro. La cosiddetta "culla dell'uomo", l'Africa, si impone come vera protagonista, fra cultura locale fortemente contrassegnata dalla tradizione sciamanica, la sanguinaria lotta primordiale fra tribù selvagge e la "sinistra" connotazione che assume la Natura quando l'uomo è alle prese con il problema atavico della sopravvivenza. Il coccodrillo? un simbolo della spietata bassa natura dell'uomo che, lontano da ogni possibilità evolutiva, non può che trovare, in un simile contesto naturale, tutta la potenzialità per emergere con ferina disumanità (vedi le dimensioni spropositate della bestia). Tutto sommato, il film, a mio avviso, merita la sufficienza, anche se la tecnica di montaggio moderna (immagini proiettate a velocità supersonica) accoppiata con lo stile di regia (vorticosi movimenti della telecamera) rende la visione alquanto disturbata, tale da generare possibili anomalie oculistiche (se non si svia ogni tanto dal bombardamento), in un trionfo di "Computer-Grafica" che fa dell'animale protagonista un "eroe" da cartoon più che un abitante scomodo di un placido fiume.



Gianni, 38 anni, Catania (CT).




.........

(3/10) Voto 3di 10

Spazzatura. Semplice spazzatura...non e' horror non e' thriller e' un film di avventura...ma sinceramente fa' addormentare. Pessimo veramente.



Massimo, 33 anni, Vicenza.




Se può Fà!!

(7/10) Voto 7di 10

Vista la trama, ormai riprodotta in vari film, mi aspettavo qualcosa di molto peggio. Invece mi devo ricredere , cn tanto di un bel 7, in quanto è strutturato davvero bene.. Scene mozzafiato, suspance e tanta azione.. Bravi gli attori..peccato però per il finale, molto prevedibile.. Da Vedere!!



Francesco, 22 anni, Milano (MI).





Sfoglia indietro   pagina 1 di 2   Sfoglia avanti

Scrivi la tua opinione su questo film


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Jojo Rabbit (V.O.) | Miserere | Parasite (V.O.) | Lontano lontano | Takara - La notte che ho nuotato | Cena con delitto - Knives Out | Judy | Amarcord | Almost nothing - Cern: la scoperta del futuro | Jojo Rabbit | La vita invisibile di Eurídice Gusmão | Fabrizio De André e PFM - Il concerto ritrovato | Ritratto della giovane in fiamme | Impressionisti segreti | Judy (V.O.) | Herzog incontra Gorbaciov | Il lago delle oche selvatiche | Lo scoglio del leone | Me contro Te - La vendetta del Signor S | Piccole donne | Just Charlie - Diventa chi sei (V.O.) | Io, Leonardo | Snowpiercer | Alla mia piccola Sama (V.O.) | Escher - Viaggio nell'infinito | Villetta con ospiti | Tutto il mio folle amore | Odio l'estate | Herzog incontra Gorbaciov (V.O.) | The Farewell - Una Bugia Buona | The Irishman | Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn | La ragazza d'autunno | I migliori anni della nostra vita | La Belle Époque | Tappo - Cucciolo in un Mare di Guai | Memorie di un assassino (V.O.) | 1917 (V.O.) | Il diritto di opporsi | Downton Abbey | Jumanji - The Next Level | The deep | Aquile randagie | Caterina va in citta' | Sorry We Missed You | Dio è donna e si chiama Petrunya | La dolce vita | Qualcosa di meraviglioso | Hammamet | Joker | Il paradiso probabilmente (V.O.) | Manta Ray | Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn (V.O.) | Richard Jewell | Fantasy Island | Alice e il sindaco | Botero - Una ricerca senza fine | Il mistero Henri Pick | Paterson | Il campione | Dolittle | Vittoria e Abdul | 18 regali | Gli anni più belli | C'era una volta...a Hollywood | Mio fratello rincorre i dinosauri | Storia di un Matrimonio | Alla mia piccola Sama | Oro verde - C'era una volta in Colombia | La Dea Fortuna | Un giorno all'improvviso | L'inganno perfetto | Sonic il Film | Parasite | Il Signor Diavolo | Van Gogh - Sulla soglia dell'eternità | Memorie di un assassino | Sonic il Film (V.O.) | Sulle ali dell'avventura | Sole | Figli | Il ladro di giorni | 7 uomini a mollo | Un valzer tra gli scaffali | Tolo Tolo | Un Giorno di Pioggia a New York | Midway | Bad Boys for Life | Che fine ha fatto Bernadette? (V.O.) | L'appartamento (V.O.) | Lunar City | Pinocchio | Light of My Life | Blinded by the Light - Travolto dalla musica | La signora dello zoo di Varsavia | Piccole donne (V.O.) | Sorry We Missed You (V.O.) | 1917 | Joker (V.O.) | Le Mans '66 - La grande sfida | Midsommar - Il villaggio dei dannati | Motherless Brooklyn - I Segreti di una Città | Invictus | Dopo il matrimonio | Che fine ha fatto Bernadette? | L'età giovane | Underwater | Downton Abbey (V.O.) |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Lontano lontano (2019), un film di Gianni Di Gregorio con Ennio Fantastichini, Giorgio Colangeli, Gianni Di Gregorio.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: