FilmUP.com > Opinioni > Nero bifamiliare
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


Nero bifamiliare

Opinioni presenti: 18
Media Voto: Media Voto: 5.5 (5.5/10)

Scrivi la tua opinione su questo film


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.

Ordina le opinioni per: Data | Voto | Età | Città

Attenzione: nei testi delle opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



Ovvero il festival dei capelli schifosi

(1/10) Voto 1di 10

Ho appena finito di guardare nero bifamiliare. era da tanto che non vedevo un film così brutto. ma che brutto, schifoso è la parola giusta. e oltretutto presuntuoso. che si propone come chissà quale capolavoro del cinema italiano. invece fa semplicemente schifo. e si capisce già nei primi secondi, quando si vedono i capelli del protagonista. poi a quelli del protagonista si aggiungono quelli del portiere di "villa serena" che incredibilmente sono ancora peggio. e qui crediamo di aver toccato il fondo, ma il regista ci sorprende ancora e ci mostra il capo di lavoro del protagonista, con uno schifoso taglio biondo. "ok adesso siamo al completo" uno pensa, e invece no ecco che arriva il torturatore con la sua chioma sublime. ma fossero solo i capelli a fare schifo... fa schifo lo studio medico pieno di insetti, il dottore con punture dappertutto e il camice sporco di sangue di zanzare. fa schifo il protagonista che fotografa sua moglie nell'intimità, fanno schifo i vicini di casa che amoreggiano versandosi la birra addosso, fa estremamente schifo il sogno di lui con la gerini truccata da tigre. fa schifo la mania del protagonista di spiare i vicini, fa schifo tuttooooooo! e quando veramente mancano pochi minuti alla fine del film e uno crede di aver visto tutto il peggio di quello che poteva vedere che succede? arrivano i nuovi vicini, spioni pure loro, ma soprattutto la gerini si taglia i capelli e li tinge di arancioneeeeeeeee!! ma io mi chiedo, che problemi ha zampaglione? un parrucchiere l'ha picchiato da piccolo???? beh, per concludere, se volete buttare due ore del vostro tempo, avete trovato il film che fa per voi. così brutto da far venire il nervoso.



Selyth, 20 anni, Ch (estero).




scadente

(4/10) Voto 4di 10

Dimenticherò velocemente questo Nero bifamiliare. Così come il titolo anche il film è bi. Bidimensionale. Manca una dimensione registica infatti. è girato come un videoclip con riprese prevedibili e mai davvero originali. I personaggi sono macchiettistici anch'essi schiacciati su un'unica dimensione. Tutto, dai dialoghi ai personaggi è teso a ad arrivare alla fine della storia, ma è un processo meccanico. Strappa sorrisi, ma non emoziona mai. Il cast non è malvagio. Menzione per il protagonista e per la Leone utilizzata però a mo' di sketch. La Gerini non regge molto la recitazione. La sua presenza fisica (le gambe, che infatti sono la parte più inquadrata) gioca ancora un ruolo predominante. Peccato che ha il classico volto che fa immaginare già come sarà in vecchiaia. purtroppo questo film è un po' il festival del luogo comune. Si segue e non annoia perchè gratifica lo spettatore con rassicuranti stereotipi anche nei dialoghi e nelle battute e con una buona dosa di banale voyerismo televisivo. Ma il giudizio è scarso.



Fionide, 36 anni, Roma.




Niente di cosi orrendo come da altre recensioni.....

(6/10) Voto 6di 10

No, no dai!! povero zampaglione!! non paragoniamolo al cinema di ligabue, per carità, quelli si che erano totali flop. sinceramente, anche se con dei difetti ben visibili, e qualche minima mancanza,a livello di sviluppo della storia, o roba simile, devo dire che nn è che si sia allontanato cosi tanto dalle "scemenze" cinematografiche italiane! anzi, forse il fatto di non essere del mestiere gli ha permesso di sfruttare qualcosina di nuovo e di poco visto.... una gerini da capogiro! perfetta!! la adoro! anche se nello spogliairello inziale mi ha ricordato tanto jessica di "viaggi di nozze". dò un giudizio positivo! non sarà perfetto ma ripeto, una sufficente prova cinematografica! bene bene!!!!



Mary, 27 anni, Ancona.




Povera Italia

(2/10) Voto 2di 10

Zampaglione dimostra tutto il suo poco talento e la presunzione tutta italiana di fare un mestiere che non è il suo. Peraltro cosa che fanno notoriamente firmando una regia fatta da registi minori che non compaiono alla maniera di ligabue. Ma in piena crisi del cinema italiano chi finanzia certi obrobri?



Andrea, 33 anni, Cagliari (CA).




Non passerà alla storia

(5/10) Voto 5di 10

Film scontato e noioso certo si distacca un po' dai soliti standard dei film italiani, impreziosito dal buon cast, anche se la Gerini lascia parecchio a desiderare. Il ritmo è lento, dialoghi banali e trama piatta. In fondo, c'è una morale che cresce piano piano ma gli stereotipi utilizzati per farla venire a galla (il medico imbroglione, il portiere ficcanaso, l'amico realizzato) probabilmente avrebbero potuto essere scelti meglio. Di Zampaglione, il cinema italiano non aveva necessario bisogno, credetemi, c'è di meglio.



Rick, 25 anni, Cagliari (CA).





Sfoglia indietro   pagina 1 di 4   Sfoglia avanti

Scrivi la tua opinione su questo film


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Vulnerabili (2017), un film di Gilles Bourdos con Alice Isaaz, Vincent Rottiers, Grégory Gadebois.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: