+ o - Il sesso confuso - Racconti di mondi nell'era Aids
Una malattia quale specchio della società. Costruendo "+ o – Il sesso confuso" su interviste ad esperti impegnati nella lotta all'AIDS intervallate dalla dolente, diradata chitarra di Massimo Zamboni (ex dei CSI), i registi Andrea Adriatico e Giulio Maria Corbelli ripercorrono, in una cronologia per decenni, la storia del virus. Il quale è comparso quasi come tragica reazione a quella liberazione nei comportamenti sociali avvenuta, durante gli anni '70, attraverso pratiche quali droghe, sesso e viaggi che poi ne hanno rappresentato proprio il veicolo di contagio. Ciò ha alimentato una cultura del sospetto verso il prossimo, anche perchè misteri, falsità, contraddizioni, letale invincibilità imposero l'AIDS nell'immaginario.
Il documentario contribuisce quindi a colmare lacune e disinteresse, in più dando voce a chi ha vissuto contagio e lutti. Nel ricostruire l'excursus della "peste dei gay" (così all'inizio venne definita con fanatico moralismo), vediamo come rispetto agli Stati Uniti l'Italia abbia scontato un ritardo sia sulle notizie che sullo sviluppo di un movimento omosessuale capace di garantire il diritto ad un trattamento sanitario altrimenti molto costoso (tra l'altro, i farmaci erano reperibili solo in Svizzera). Inoltre, generalmente il sieropositivo subiva un rifiuto dalla famiglia e dal personale medico, in mancanza di condivisione ed elaborazione collettiva si isolava e in due anni dalla conclamazione era destinato a morire.
Oggi invece le terapie (che, rappresentando la cura, non finiscono mai) sono personalizzate, in un importante passaggio dalla sopravvivenza all'attenzione alla qualità della vita. Ampio spazio, infine, viene giustamente dedicato alla ritrosia verso l'uso dei profilattici dovuta a prese di posizione della Chiesa cattolica, rimozione o scelta. Quest'ultima riguarda i "barebacker", coloro che coscientemente vogliono rapporti a rischio per una piena intimità, anche con amanti occasionali, oppure per una condivisione della sieropositività/malattia del proprio compagno (le cosiddette "coppie discordanti", che poi risultano le più unite).

La frase: "Il sesso ci fa perdere nell'altro, ci fa provare i nostri limiti e il desiderio di ciò che ci manca".

Federico Raponi

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.














I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Vulnerabili (2017), un film di Gilles Bourdos con Alice Isaaz, Vincent Rottiers, Grégory Gadebois.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: