HomePage | Elenco alfabetico


FILMOGRAFIA   BIOGRAFIA   PHOTO GALLERY


Roman Polanski
Roman Polanski La vita di questo abilissimo regista è stata spesso costellata di avvenimenti davvero nefasti. Nasce a Parigi il 18 agosto del 1933 da una famiglia di emigranti polacchi, ma due anni prima dello scoppio della seconda guerra mondiale i genitori decidono di tornare in Polonia attraversando la Germania già di Hitler. Allo scoppio della guerra i genitori vengono rinchiusi nei campi di concentramento, mentre il piccolo Roman scappa dal ghetto nel quale è imprigionato facendosi ospitare da varie famiglie cattoliche.
Suo padre riesce a sopravvivere alla durezza del campo (sua madre purtroppo no) e i due si incontrano alla fine del conflitto, quando già Roman ha in mente di dedicarsi a cinema e teatro per dimenticare le atrocità vissute. Durante gli anni '50 partecipa a qualche film (tra cui "Generazione" di Andrzej Wajda) facendo poi il suo apprendistato alla Scuola d'Arte di Cracovia e successivamente alla Lodz Film School. Inizia quindi a realizzare qualche cortometraggio, mettendo in evidenza il suo humour nero, la sua oscura visione per le relazioni umane, la sua attrazione per le cose strane e bizzarre.
Il suo primo lungometraggio è del 1962 e subito ottiene una nomination all'Oscar come miglior film straniero; ormai affermato, Polanski decide di tornare in Francia dove collabora con Gérard Brach per i suoi due successivi film, "Repulsione" e "Cul-de Sac" (entrambi premiati a Berlino) nei quali è palese l'angoscia del cinema di Polanski. Dopo "Per Favore non Mordermi sul Collo" (diventato un film cult) anche Hollywood è pronta ad accogliere il regista a braccia aperte e si deve inchinare allo splendido "Rosemary's Baby" premiato con il Golden Globe.
A 35 anni Polanski ha ormai raggiunto la sua maturità; dopo il divorzio con Barbara Less si sposa con Sharon Tate, ma le tragedie ovviamente non sono finite. Sua moglie (incinta di otto mesi) viene assassinata nella sua villa di Los Angeles da un gruppo di seguaci della setta satanica di Charles Manson, così per dimenticare il fatto è costretto a lasciare l'America per tornare in Francia. Soltanto nel '74 torna a Hollywood per girare "Chinatown", straordinario film con Jack Nicholson, ma la sua vita dissoluta lo porta a commettere un grave errore: viene infatti beccato con una modella di appena 13 anni e questo scandalo, accompagnato dall'accusa di violenza carnale, lo riconduce in Francia.
Nel '79 gira "Tess", film che vince 3 premi Oscar e che rilancia il regista (che ormai ha la cittadinanza francese) anche negli Stati Uniti.
Durante gli anni '80 si preoccupa soprattutto di scrivere la sua biografia, ma dal punto di vista creativo i risultati scarseggiano, perlomeno fino a "Frantic" con Harrison Ford e Emmanuelle Seigneur, l'attrice che l'anno dopo, nel 1989, diventa sua moglie e che sarà protagonista anche di "Luna di Fiele" e "La Nona Porta".
Con il suo ultimo film "Il Pianista" ha ottenuto la prestigiosa Palma d'Oro al Festival di Cannes.

Sandro Mattana
(aggiornato al 27/05/2002)

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Black Christmas (2019), un film di Sophia Takal con Imogen Poots, Cary Elwes, Brittany O'Grady.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: