FilmUP.com > Opinioni > La notte dei morti viventi (1968)
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


La notte dei morti viventi (1968)

Opinioni presenti: 18
Media Voto: Media Voto: 9 (9/10)

Scrivi la tua opinione su questo film


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.

Ordina le opinioni per: Data | Voto | Età | Città

Attenzione: nei testi delle opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



Un diapason per la filmografia del genere

(9/10) Voto 9di 10

L'ho rivisto e riconsiderato. L'ho proposto l'anno scorso all'interno di un modulo di lezioni ai ragazzi di II media a cui insegno (previo permesso dei genitori): si trattava il racconto dell'orrore, tra un dracula e un william wilson proposti da alcune antologie. La metafora angosciante della paura del diverso in rivolta, del terrore di perdere il controllo tipico di questi tempi nuovi, dell'orrore dell'insoluto, dell'insolubile e dell'inconosciuto è motivo sufficiente per considerare il tema proposto nel film quale cruciale e fondamentale: la scarsità di mezzi con i quali è realizzato lo rendono scarno, essenziale, autentico; il valore artistico e la suggestione scaturiscono probabilmente proprio da tali presupposti. È inoltre interessantissimo il passaggio di significato dagli zombie della filmografia precedente (Halperin), cadaveri ridotti a bassa manovalanza da artifici magici o parascientifici (così vicini all'automa del Dottor Caligari, agli Epsilon del Mondo Nuovo concepito nel romanzo di Huxley), ai morti viventi romeriani, trasformatisi in icone della nostra corrotta ed immonda contemporaneità. L'idea è geniale, portatrice di un'angoscia condivisibile, ottimo esordio della trilogia e vero e proprio diapason per tutti i film del genere (che sono seguiti e che lo hanno preceduto). Ottimo film.



Abbassoghezzi, 39 anni, Gorizia (GO).




1968

(10/10) Voto 10di 10

E' il fatidico anno 1968, venti di rivoluzione spirano nel mondo, e il cinema horro da il suo contributo. Romero firma un capolavoro senza possibilità d'appello. I morti escono dal loro sonno e fanno sentire la loro rabbia, La metafora é chiara é geniale. Significativa la sceltsa di un attore di solore per il ruolo di protagonista. Come spesso succede non molti capirono (capiscono?) la metafora insita in questo film, eppure tant'è...non un semplice film, ma un grido di guerra. Capolavoro.



Paolo, 24 anni, Roma.




Il meno bello dei 4 ma sempre un capolavoro

(10/10) Voto 10di 10

Dei quattro films di Romero sugli zombie, "la notte dei morti viventi" è quello che mi piace di meno. Il film, ovviamente, risente dell'età che ha (quasi quarant'anni). Il sangue fa più impressione quando è rosso; una buona dose di splatter in un zombie - movie è essenziale; le interpretazioni degli attori(pur bravissimi) soggiaciono ai canoni recitativi dell'epoca (impostate oltre misura ed incapaci di rendere fino in fondo l'orrore che i personaggi vivono nel film). Nonostante ciò The night of the dead è il miglior film sugli zombie che sia mai stato fatto dopo l'alba, il giorno e la terra dei morti viventi. La genialità di Romero è evidente: una persona di colore come protagonista; l'idea della casa non come luogo da cui fuggire (propria di tantissimi films di paura), ma come posto in cui trovare protezione e salvezza; la critica alla media -borghesia americana, preoccupata di salvare il proprio orticello ed incapace di collaborare con gli altri per il raggiungimento del fine comune. Voto: 10.



Alessandro, 29 anni, Peschiera Borromeo (MI).




bellissimo

(10/10) Voto 10di 10

per gli appassionati questo film è imperdibile, e poi l'inizio è perfetto: la fuga della ragazza dal cimitero e la sua trasformazione, che la fa diventare una caccitrice di zombie spietata...



Morro, 20 anni, Bs.




Insomma

(6/10) Voto 6di 10

Insomma non è di certo uno dei migliori film di Romero, ma ci possiamo consolare pensando che è il risultato di un regista alle prime armi. Il film è abbastanza lento ed ha un finale abbastanza bruttino. Comunque il risultato non è del tutto negativo pensando sempre che questo è un film girato negli anni '60-'70.



Alessio, 14 anni, Roma.





Sfoglia indietro   pagina 1 di 4   Sfoglia avanti

Scrivi la tua opinione su questo film


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Warning: main(/www/filmup/includes/strillo_tv20200713.php): failed to open stream: No such file or directory in /www/filmup/includes/template/curiosita/ultime_curiosita.php on line 20

Fatal error: main(): Failed opening required '/www/filmup/includes/strillo_tv20200713.php' (include_path='.:/apps/php_apache/lib/php') in /www/filmup/includes/template/curiosita/ultime_curiosita.php on line 20