Il prescelto (The wicker man)
Nonostante la tecnologia faccia di tutto per farci comunicare, per abbattere le distanze fisiche e renderci tutti più vicini agli altri, sparse per il mondo (e soprattutto negli Stati Uniti) continunano ad esistere comunità di eremiti che vivono quasi autosufficienti. Un tema che la cinematografia stelle e strisce ha sfruttato parecchio, quasi sempre come sfondo di trame thriller. Harrison Ford si trovò tra gli Amish in" "Witness", Shylaman qualche anno fa ci presentò il suo "The village" e per certi versi anche Lumet con il suo "Una testimone fra noi" fece analogamente con gli ebrei assidici newyorkesi. Nel caso poi di "The wicker man" (L'uomo di paglia), si tratta di vero e proprio remake. L'originale è del 1973 è viene ricordato come uno dei cult di un certo tipo di genere horror.

Nicolas Cage è un poliziotto che parte per una lontana isola quando riceve la lettera di una sua ex fidanzata. Gli è scomparsa la figlia, e non sa a chi chiedere aiuto visto che tutta la comunità gli è ostile. I rudi modi però dello sbirro californiano si scontreranno con la reticenza a parlare di quella che è, misteriosamente, una comunità quasi esclusivamente femminile...

Rispetto all'originale, quello di Neil LaBute (autore in passato del sottovalutatissimo "Betty Love") è un film meno terrorizzante e più orientato verso il thriller. Tutta la narrazione è indirizzata verso un mistero che però è facilissimo da prevedere. Ed ecco allora che non c'è suspance nel film, gli eventi appaiono telefonati ed anche la descrizione di questa comunità strutturata come un alveare (e che ha la donna come apice) appare un espediente d'interesse piuttosto basso. I primi dieci minuti appaiono quasi completamente inutili alla comprensione del resto della storia, finendo col generare più confusione che altro, tanto che quel dialogo posto a metà film e pronunciato con altri propositi che ice" Non pensare troppo, non farti troppe domande" sembra rivolto agli spettatori.

La frase: "Gli uomini sono una parte importante per la nostra comunità. Per la riproduzione, capisce?".

Andrea D'Addio

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.














I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Warning: main(/www/filmup/includes/strillo_tv20200708.php): failed to open stream: No such file or directory in /www/filmup/includes/template/curiosita/ultime_curiosita.php on line 20

Fatal error: main(): Failed opening required '/www/filmup/includes/strillo_tv20200708.php' (include_path='.:/apps/php_apache/lib/php') in /www/filmup/includes/template/curiosita/ultime_curiosita.php on line 20