Hell's Kitchen    "HELL'S KITCHEN"
siamo andati a vederlo, in anteprima, per voi.

Resoconto del nostro inviato Valerio Salvi

Diario del "Visionario"
(giovedì 11 Gennaio 2001)

Una frase tagliente un commento caustico, o che altro...no, questa volta una considerazione di ordine generale: un film è composto da un cocktail di ingredienti che, se miscelati sapientemente, ne decretano il fallimento o il successo! Stabilito questo veniamo a Hell's Kitchen. Per i primo 90 minuti ero convinto di trovarmi di fronte ad un buon lavoro, poi è arrivato il finale e...Dio ce ne scampi.
La cosa più clamorosa, oltre all'evidente caduta del tono narrativo, è il repentino peggioramento delle qualità recitative degli attori. È pur vero che nella prima parte si sono espressi principalmente con monosillabi o grugniti, ma qui ci troviamo di fronte ad un livello decisamente scarso soprattutto nel contesto americano.

Non lasciatevi incantare dalla presenza di Angelina Jolie: il film è stato prodotto nel '98, prima del suo exploit, quando ancora lavorava in produzioni di serie B (questa appunto). La trama è eccessiva e se fosse stata di un film italiano, lo sceneggiatore sarebbe stato probabilmente lapidato vivo, quindi traete le vostre conclusioni.
Dopo una serie di crimini e comportamenti decisamente inverosimili da parte dei protagonisti (che so sparare, per sbaglio si intende, ad un vostro amico o andare a letto, sempre per sbaglio si intende, con la madre della vostra fidanzata), la solida sceneggiatura ci offre una splendida spiegazione: cito testuale: "non sapevo che da piccolo tuo padre ti dava le botte!". Scusatemi se a questo punto ho iniziato a tagliarmi le vene!

La regia è comunque molto sincopata con inquadrature deformate ed angoli estremi, mentre il montaggio risulta un pò confusionario. L'effetto finale non è dei migliori ed a volte si fatica a seguire la narrazione. I personaggi ricalcano tutti degli stereotipi ovvi e semplicistici, uno su tutti: il manager dei pugili. Nell'insieme il cocktail di cui sopra non è così accattivante, la prossima volta sarà meglio agitarlo e non shakerarlo, come insegna Mr. Bond!

Di rilievo la colonna sonora un misto di modern-country da ascolto ed hip-hop.

Indicazioni:
Per amanti dei film che raccontano spaccati di storie "vere ed eccessive".

Valerio Salvi

  
HELL'S KITCHEN

   - ANTEPRIME

   - LA SCHEDA
   - LA RECENSIONE

   - TRAILER

   - Scrivi la tua recensione!


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Strange World - Un mondo misterioso (2022), un film di Don Hall con Jake Gyllenhaal, Alan Tudyk,.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: