Sous les bombes
Sotto molti aspetti, il caso del Libano è paradigmatico. Fino a qualche decennio fa veniva definito la "Svizzera del Medio Oriente", rifugio di grandi capitali che ospitava religioni conviventi pacificamente. Ma dentro i suoi confini si sono combattuti interessi esterni che lo hanno reso terra di guerre periodiche, l'ultima delle quali nell'estate del 2006. Ad Agosto, dopo 33 giorni di intensi bombardamenti dell'aviazione israeliana, entra in vigore un cessate il fuoco sotto l'egida delle Nazioni Unite. Sul suolo restano 1189 vittime, oltre un milione di profughi, rovine ovunque.

Un viaggio verso sud, in piena zona calda. 300 dollari pagati ad un tassista - che sogna di andarsene altrove per aprire un ristorante col fratello - e un bimbo di 6 anni da ritrovare.
Vie interrotte, ponti abbattuti, carcasse di automobili, funerali con le bandiere gialle di Hezbollah e gli slogan per Nasrallah, contro Israele e Stati Uniti, lo sbarco dei primi contingenti di Caschi Blu, ragazzini già con due conflitti negli occhi, mentre radio e TV parlano di tregua violata e blocco del porto e dell'aeroporto. Nonostante morte e distruzione, la vita continua e con essa la voglia di ricominciare nelle istantanee di bambini in bicicletta, di un barbiere al lavoro nella bottega circondata da macerie, del sesso tra sconosciuti in camera d'albergo con la paura degli aerei. Philippe Aractingi ha all'attivo una quarantina di documentari, reportages - nel mondo arabo e non solo - e come primo film il musical "Bosta", record di incassi in patria (presentato anche al Festival dei Popoli dei Firenze). Alcune scene girate al precipitare degli ultimi ordigni, con esplosioni e urla di gente in fuga, in "Sous les bombes" la sceneggiatura si è sviluppata giorno per giorno durante le riprese. Un "istant-movie" coraggioso, con senso dell'immagine e riuscita fusione di realtà e finzione.

La frase: "Voi avete distrutto i ponti, noi abbiamo interrotto la strada dei cuori" (striscione Hezbollah).

Federico Raponi

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.














I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Vulnerabili (2017), un film di Gilles Bourdos con Alice Isaaz, Vincent Rottiers, Grégory Gadebois.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: