HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


Titolo film:    Gli amici del bar Margherita
Opinioni presenti:    17
Media Voto:    4.5 - Media Voto: 4.5


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.

Attenzione: nei testi delle seguenti opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



Il parere di Olga, 63 anni, Di comite
sull'onda della crisi
Voto 8 di 10 Voto 8di 10
Bookmark and Share
Diffido in genere dei remake o di opere che hanno come antecedente un capolavoro del quale riprendono spirito e forma. In questo caso si tratta ovviamente del Fellini dei Vitelloni e di Amarcord. E il confronto non giova all’ultima creazione di Pupi Avati, che salvo alcuni casi (Regalo di Natale, I cavalieri che fecero l’impresa, Il papà di Giovanna) è ormai definibile come il cantore della nostalgia targata Romagna anni ’50. Perché anche nei film più difformi da questo vagheggiamento del passato, l’essere bolognese e aver trascorso in quel luogo la giovinezza è diventata per Avati quasi una categoria dello spirito. Per ciò che riguarda gli attori, salvo qualche nuovo arrivato, gli altri sono diventati quasi la sua famiglia, i suoi compagni di bar (in questo caso il Margherita), ma non saprei dire se questa situazione di conoscenza profonda sia un male o un bene. Ad esempio, nel caso di Abatantuono mi pare che provochi un invito alla pigrizia creativa, per cui il simpaticissimo Diego sembra ripetersi all’infinito nei modi e nella sostanza del personaggio. Neanche nuova nell’opera del regista è quella punta di malignità paesana, di torbidezza nei rapporti di amicizia che non fanno dimenticare ad Avati, pure quando è intento a ritrarre la bonomia del passato, che nel quotidiano e abituale giocano anche forze negative, momenti oscuri in cui il familiare diventa quasi noir. A tal proposito vedi in questo film le sequenze sul ballo a casa dell’adolescente, alter ego di Pupi, mentre nella stanza accanto l’amato nonno giace morto. Per inseguire troppi personaggi messi in scena, Avati finisce poi col lasciarne molti a livello di nome e cognome, senza svilupparne il carattere o il ruolo giocato nel gruppo. Si tratta di comparse di un teatrino a volte stucchevole o addirittura sciocco quando non riscattato dallo humour o dall’ironia. Su tutto quindi aleggia un senso di già visto e di noiosamente provinciale. Come ho già accennato, la scena è posta a Bologna, più o meno negli anni ’50. Al bar Margherita (Bologna anni ’50)si riuniscono i frequentatori abituali, un gruppo eterogeneo con alcuni leader, come Al (Diego Abatantuono), introdotto nei nights, ottimo giocatore di biliardo, un po’ il padre di tutti. Lui è il modello da imitare per il diciottenne Taddeo (Pier Paolo Zizzi), che inaspettatamente finisce col diventare il suo autista. C’è poi Neri Marcorè (alias Bepi) ancora una volta nei panni dell’inadeguato-imbranato che, ovviamente, ama la donna sbagliata; c’è il ripescaggio di Gianni Cavina (il nonno di Taddeo), che insegue ancora conquiste femminili; c’è il bravo Fabio De Luigi (alias Gian) che aspira a partecipare a Sanremo, ma riesce solo ad eccitare lo spiritello cattivo del gruppo. Tra le donne, protagoniste secondarie rispetto agli avventori del bar o “eroi sciocchi”, come li definisce lo stesso regista, citerei solo una splendente Luisa Ranieri nel ruolo di Minni, maestra di pianoforte e ultima spiaggia del desiderio del nonno di Taddeo.

Questa opinione è stata scritta da:
Olga
63 anni
Di comite.
(10 Aprile 2009)






FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
La Dea Fortuna | BlacKkKlansman | Il Re Leone (NO 3D) | Annabelle 3 | Burning - L'Amore Brucia | Il traditore | Pinocchio | Mia e il Leone Bianco | I miserabili | Manaslu - La Montagna Delle Anime | Interstellar | Ti presento Sofia | Tutto il mio folle amore | Un figlio di nome Erasmus | Il primo re | Il richiamo della foresta | La Gomera - L'isola dei fischi | Memorie di un assassino | Aladdin (NO 3D) | Il Corriere - The Mule | Me contro Te - La vendetta del Signor S | The Farewell - Una Bugia Buona | Captain Marvel (NO 3D) | Sonic il Film | Il lago delle oche selvatiche | A Star Is Born | Westwood: Punk, Icon, Activist | Doctor Strange (NO 3D) | Cattivissimo me 3 (NO 3D) | Gli anni più belli | The Grudge | La Belle Époque | Le Mans '66 - La grande sfida | La vita invisibile di Eurídice Gusmão | L'ufficiale e la spia | Green book | Piccole donne | Animali notturni | Bad Boys for Life | Crash | Doppio sospetto | L'Evocazione - The Conjuring | Il diritto di opporsi | Pokémon: Detective Pikachu (NO 3D) | Cena con delitto - Knives Out | Parasite | Dunkirk | Inception | Wonder Park (NO 3D) | La Llorona - Le lacrime del male | Judy | Lontano lontano | Doctor Sleep | Star Wars - L'Ascesa di Skywalker (NO 3D) | Jojo Rabbit | Zootropolis (NO 3D) | Charlie's Angels | Ritratto della giovane in fiamme | Frozen 2 - Il Segreto di Arendelle (NO 3D) | Minions (NO 3D) | Ready Player One (NO 3D) | Dolittle | Arancia meccanica |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Black Christmas (2019), un film di Sophia Takal con Imogen Poots, Cary Elwes, Brittany O'Grady.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: