Il compleanno
La luce abbagliante della spiaggia di Sabaudia, percepita come figura di una bellezza che stordisce ma non rivela, e un accostamento profondo con il mito scandaloso di Tristano e Isotta riletto da Wagner, espressione parossistica dell’ineluttabilità del destino attraverso i percorsi dell’inconscio.
Sono queste le due cellule su cui Marco Filiberti – autore nel 2003 di "Poco più di un anno fa - Diario di un pornodivo" – ha costruito "Il compleanno", ricco d’ironia già a partire dalla sequenza di apertura, che si svolge in un teatro, e ambientato in una magnifica casa sulla spiaggia affittata da un gruppo di amici per trascorrervi l’estate.
Un melodramma, o, meglio ancora, un melò contemporaneo, che, pensato come omaggio a Douglas Sirk, vede l’arrivo improvviso di David (Thyago Alves), figlio di Shary (Michela Cescon) e Diego (Alessandro Gassman), destinato a scatenare una tensione crescente che sembra stravolgere tutti, a partire da Matteo (Massimo Poggio), affermato psicanalista sposato con Francesca (Maria de Medeiros).
E, al di là del buon cast, comprendente anche la storica Piera Degli Esposti ("Il divo") nei panni di una cliente di Matteo e i giovani Daniele De Angelis ("Last minute Marocco") e Federica Sbrenna ("Caterina va in città") impegnati soltanto in brevi apparizioni, è la fotografia fortemente contrastata di Roberta Allegrini ("Viola di mare") a rappresentare uno dei lati più interessanti dell’operazione, costruita su lenti ritmi narrativi e il cui look estetico sembra rimandare non poco alle nostre commedie degli Anni Sessanta.
Mentre Filiberti, che si concede anche un certo tocco di nostalgia ricorrendo da un lato a citazioni di taglio viscontiano (impossibile non pensare a "Morte a Venezia") e dall’altro all’inserimento di hit quali "Zingara" di Iva Zanicchi e "Maledetta primavera" di Loretta Goggi nella colonna sonora, sfoggia una regia decisamente apprezzabile.
Fino a un tanto inaspettato quanto accentuato risvolto omosessuale che, però, rischia di rendere eccessivamente personale un prodotto tutto sommato riuscito.

La frase: "Che meraviglia l’Italia, è il posto più bello del mondo, peccato che ci siano gli italiani".

Francesco Lomuscio

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.












I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Vulnerabili (2017), un film di Gilles Bourdos con Alice Isaaz, Vincent Rottiers, Grégory Gadebois.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: