HomePage | Prossimamente | Settimana precedente | Archivio x settimana | Archivio

Cose dell'altro mondo











Lascia pensare quasi ad un personaggio tognazziano che non avrebbe certo sfigurato in mezzo ai "Mostri" di Dino Risi il buontempone industriale incarnato da un ottimo Diego Abatantuono che, in una civile e laboriosa città del Nord Est d’Italia caratterizzata da un’alta percentuale di lavoratori immigrati tutti in regola e ben inseriti, si diverte a mettere quotidianamente in scena un teatrino razzista, tra iperbole, giochi di parole e battute sarcastiche così politicamente scorrette da risultare esilaranti.
Teatrino che il regista Francesco Patierno – autore de "Il mattino ha l’oro in bocca" (2008) con Elio Germano – trasforma in realtà mostrando gli immigrati invitati a sloggiare, a togliere per sempre il disturbo, mandando paradossalmente a gambe all’aria sia l’industriale che una maestra elementare con le fattezze della Valentina Lodovini di "Benvenuti al sud" (2010) e un cinico poliziotto romano interpretato da Valerio Mastandrea.
E, nei panni della madre di quest’ultimo, c’è perfino la Laura Efrikian dei musicarelli con Gianni Morandi e Caterina Caselli a prendere parte a quella che possiamo tranquillamente definire una moderna favola tricolore incentrata sulle tematiche dell’immigrazione e del razzismo, al cui interno Abatantuono trova anche il tempo di parlare del Liam Neeson di "Io vi troverò" (2008) storpiando il cognome dell’attore in Nason e trasformando il titolo del film in "Io ti salverò".
Una moderna favola tricolore che, pur essendo catalogabile nell’ambito delle commedie, ricorre non poco a toni apocalittici, tra ironia in luogo della drammaticità, imbarazzo al posto dell’ideologia e tenerezza dove si vorrebbe il conforto sociologico.
Mentre si sorride gradevolmente in più occasioni e le musiche di Simone Cristicchi – qui per la prima volta alle prese con una colonna sonora – svolgono in maniera efficace il proprio compito… anche se lo script, al di là dell’originale idea di partenza, non risulta sviluppato a dovere, mancando proprio di quel particolare ingrediente che avrebbe consentito all’insieme di apparire pienamente convincente.

La frase:
"Società interraziale, abbattimento delle barriere culturali, la classica storia di sinistra".

a cura di Francesco Lomuscio

Scrivi la tua recensione!



FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Black Christmas (2019), un film di Sophia Takal con Imogen Poots, Cary Elwes, Brittany O'Grady.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: