I Tenenbaum
È un film ma si legge come un libro e racconta la storia dei geniali e stravaganti componenti della famiglia Tenenbaum: tre figli, due genitori separati e mai divorziati, e poi mariti, amici e un indiano tuttofare.
Chaz ex prodigio di Wall Street ha paura di tutto e ce l'ha con il mondo intero, dopo essere sopravvissuto, insieme ai due figli, ad un incidente aereo nel quale però sua moglie ha perso la vita. Margot, adottata a due anni e grande talento di scrittrice che le ha dato un precoce successo con alcune commedie portate in scena a Broadway, ora passa il suo tempo in bagno, perennemente a mollo nella vasca, insensibile alle attenzioni del marito neurologo. E infine Ritchie ex campione di tennis, che gira il mondo su navi da crociera nel vano tentativo di dimenticare il suo malsano amore per la sorella. Il pater familias, Royal, tombeur de femmes, ha abbandonato il tetto coniugale quando i figli erano ancora piccoli e oggi, 30 anni dopo, si decide a ritornare in famiglia e riprendere da dove aveva lasciato. Nel tentativo di capire cosa diavolo è successo alle loro vite, Margot, Chaz e Ritchie tornano nella casa avita, dove vive ancora la madre Etheline, archeologa che ha dedicato gli anni migliore della sua vita alla talentuosa prole e adesso, oltre a volersi dedicare alla stesura del suo primo romanzo, ha deciso di sposare il suo commercialista.

Straordinario pamphlet contro l'imperante cinema buonista di questi ultimi tempi. Tutti i personaggi di questa sconquassata famiglia non si trattengono mai dal reagire ai colpi bassi e ai rancori e con volontà precisa non lesinano mai le proprie energie per ferirsi a vicenda. Il film Wes Anderson raccontato attraverso dialoghi sofisticati ma graffianti, smitizza quanto basta l'idea della famiglia perfetta e ne costruisce una nuova e altrettanto dissacrante che paradossalmente è in grado di reggere le avversità e ricostruire dalle proprie ceneri una nuova esistenza, non priva di tenerezza. Mattatore indiscusso Gene Hackman, padre senza scrupoli pronto a mentire sulla propria salute pur di riappropriarsi del suo posto in casa e deciso a rieducare i nipotini insegnando loro ad attraversare al rosso e rubare caramelle. Dopo un vivace inizio in cui una voce fuori campo introduce con pungente ironia ognuno dei Tenenbaum al pubblico, la narrazione rallenta di colpo per seguire binari più convenzionali, sottolineando così l'acutezza dei dialoghi, in cui ogni minuzia è fondamentale.
Ritratto fantasioso e mordace di una famiglia che nonostante la sua genialità mostra la propria verità umana non riuscendo sempre a reggere il confronto con il dolore e la solitudine.

Valeria Chiari

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, DVD, Recensione, Opinioni, Soundtrack














I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Vulnerabili (2017), un film di Gilles Bourdos con Alice Isaaz, Vincent Rottiers, Grégory Gadebois.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: