FilmUP.com > Recensioni > Sono Solo Fantasmi
HomePage | Prossimamente | Settimana precedente | Archivio x settimana | Archivio

Sono Solo Fantasmi

La recensione del film a cura della Redazione di FilmUP.com

di Francesco Lomuscio11 novembre 2019Voto: 6.0
 

  • Foto dal film Sono Solo Fantasmi
  • Foto dal film Sono Solo Fantasmi
  • Foto dal film Sono Solo Fantasmi
  • Foto dal film Sono Solo Fantasmi
  • Foto dal film Sono Solo Fantasmi
  • Foto dal film Sono Solo Fantasmi
Come sarebbero stati i Ghostbusters se, anziché andare a stanare spettri per le strade della New York degli anni Ottanta, si fossero trovati nella sempre più superstiziosa e credulona Napoli d’inizio terzo millennio?

Partendo da un soggetto a firma dei Nicola Guaglianone e Menotti che furono tra gli artefici dell’acclamato “Lo chiamavano Jeeg robot” di Gabriele Mainetti, ma guardando, più o meno vagamente, anche a “Sospesi nel tempo” di Peter Jackson, prova a risponderci Christian De Sica attraverso la sua nona prova dietro la macchina da presa, concepita con l’apporto del non accreditato figlio Brando.
Prova di cui è anche interprete nei panni di un illusionista proto-Giucas Casella che, finito in bolletta, alla notizia della morte del donnaiolo e giocatore incallito padre torna nel capoluogo campano affiancato dal fratellastro dal volto di Carlo Buccirosso, sottomesso a moglie e suocero settentrionali.
Capoluogo dove i due scoprono di avere anche un terzo fratello incarnato da Gianmarco Tognazzi, apparentemente un po’ tonto ma insieme al quale, appreso che i debiti del genitore scomparso hanno fatto sfumare l’eredità e portato un’ipoteca sull’appartamento in cui alloggiano, si ritrovano improvvisamente a svolgere con successo l’attività di acchiappa fantasmi.

E, mentre a farsi vivo è, in maniera inaspettata, proprio lo spirito del defunto, la circa ora e quaranta di visione che prende progressivamente forma si rivela talmente atipica per la cinematografia italiana del XXI secolo da risultare non poco difficile da giudicare. Perché, man mano che la “You never can tell” di Chuck Berry fa da colonna sonora e all’interno della vicenda sono facilmente avvertibili le ombre del precariato e della crisi, ingredienti da vero e proprio film dell’orrore arrivano con il risveglio della Janara, temibile strega interessata a distruggere la città.
Ingredienti che, in maniera paradossale, sembrano funzionare decisamente meglio rispetto alla parte comica dell’operazione, capace di strappare soltanto una ristrettisima manciata di risate in mezzo a gag con pipistrelli, un terno da giocare al lotto e perfino una frecciatina a Barbara D’Urso; fino a tirare in ballo, oltre alle immancabili volgarità verbali, un fantasma scorreggiatore e un fugace momento trash a base di escrementi a fontana.

Tutto all’insegna di un assurdo corto circuito in fotogrammi destinato ad originare un miscuglio fino ad oggi inedito nello stivale tricolore che, infarcito con più di un omaggio al compianto maestro della Settima arte Vittorio De Sica (a cominciare dalla frase “La carta sa da chi deve andare”, recuperata da “L’oro di Napoli”), possiede il respiro di un vero e proprio film di genere molto più di tante altre produzioni che si sono proposte in tempi recenti di sfornarne.
Quindi, sebbene chi si aspetta l’ennesima commedia da settimana natalizia in sala potrebbe avvertire un ritmo generale tendente a lasciare a desiderare, ci sembra giusto almeno premiare il notevole, coraggioso sforzo di dispensare finalmente qualcosa di diverso al pubblico del Bel Paese... tanto più che, complici non disprezzabili effetti digitali, le sequenze con protagoniste le presenze maligne non hanno nulla da invidiare a più costosi titoli d’oltreoceano, riuscendo addirittura a far sobbalzare dalla poltrona.


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Lego Ninjago Il Film (NO 3D) | La vita nascosta - Hidden Life | Alla mia piccola Sama | Arancia meccanica | Mi chiamo Francesco Totti | Otto e mezzo | Il giorno sbagliato | Parlami di te | Waiting for the Barbarians | Imprevisti digitali | 18 regali | Dogtooth | Il Grande Dittatore | Endless | Onward - Oltre la magia | They Shall Not Grow Old - Per sempre giovani | Nessuno si salva da solo | Il meglio deve ancora venire | La vita straordinaria di David Copperfield | Padrenostro | Alessandra - Un grande amore e niente piu' | Volevo nascondermi | La vita invisibile di Eurídice Gusmão | Mister Link | Letizia Battaglia - Shooting the Mafia | Notturno | Non odiare | Dio è donna e si chiama Petrunya | Judy | Il caso Pantani | Un divano a Tunisi | Maledetto Modigliani | Il figlio dell'altra | The Vigil - Non ti lascera' andare | I miserabili | Trash - La leggenda della piramide magica | Tenet | Greenland | Gli anni più belli | Il giovane Karl Marx | Dolor y Gloria (V.O.) | Miss Marx | Lockdown all'italiana | Gauguin | Nomad - In cammino con Bruce Chatwin | Jojo Rabbit | David Lynch: The Art Life | Caro diario | Parasite | Dreambuilders - La fabbrica dei sogni | Non è vero ma ci credo | Creators - The Past | The Secret - Le Verità Nascoste | Cafarnao - Caos e miracoli | Il diritto di opporsi | Paolo Conte, via con me | Il lago delle oche selvatiche | Burraco fatale | Il paradiso probabilmente (V.O.) | Pinocchio | La candidata ideale | Alps | Lasciami andare | Sono innamorato di Pippa Bacca | The Farewell - Una Bugia Buona | Lontano lontano | After 2 | Divorzio a Las Vegas | Lacci | Jack In The Box | The Elephant Man | The Rider - il sogno di un cowboy |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Vulnerabili (2017), un film di Gilles Bourdos con Alice Isaaz, Vincent Rottiers, Grégory Gadebois.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: