Shan
Un osservatorio astronomico in cima al sacro monte Graham. E' l'emblema della storica sopraffazione della civiltà "maggioritaria" nei confronti dei nativi, in ogni dove. La ricerca spirituale del gruppo musicale torinese LabGraal, partita dalla passione per la cultura celtica ("Shan" nello sciamanesimo druidico è l'immaterialità dell'esistenza) porta, attraverso conferenze e concerti con percussioni, cornamuse e l'evocativa voce di Rosalba Nattero, a proficui incontri inaspettati. Tipo quello con l'artista tradizionale aborigeno Jida Murray-Gulpilil, con il quale la medesima visione mistica permette di realizzare l'album "Dreaming". La cantante - impegnata animalista - e il flautista Giancarlo Barbadoro sono autori del libro "i popoli naturali e l'ecospiritualità", a cui si ispira il film, e fondatori della ONG Ecospirituality foundation (che lo ha prodotto) all'ONU, dove quello degli indigeni - il 20% dell'umanità - è il forum più partecipato, e ogni sessione comincia con una diversa preghiera.
Diario di viaggio, riproduzione della fisiologica bellezza della Natura, interviste a portavoce delle comunità, poeticismo di inframezzi new-age con calice di pulzelle officianti e cavalieri armati di spade, si fondono discontinuamente per testimoniare la scoperta di assonanze antropologiche intercontinentali. Individuate nell'antico megalitismo diffuso in tutto il pianeta, con installazioni energetiche che utilizzano forze telluriche e radianti; così come in una religiosità dell'immanenza fatta di cerimonie, senza profeti e dogmi, in modi diversi ma sempre in qualche modo uguale ovunque; e ancora nell'organizzazione sociale solidale, non produttiva, retta da uguaglianza, giustizia e pace. Questo ideale gemellaggio tra etnie distanti si rinsalda poi nelle comuni lotte per la fruizione dei propri luoghi sacri (negli anni '40 ad esempio i contadini australiani ricevevano dal governo una manciata di denaro per dissotterrare spoglie aborigene, recuperando così terre sfruttabili), in nome di una dichiarazione dei diritti dei nativi non ancora approvata.

La frase: "La memoria è diventata il nostro presente, dove leggiamo i segni della nostra realtà"

Federico Raponi

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.












I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Vulnerabili (2017), un film di Gilles Bourdos con Alice Isaaz, Vincent Rottiers, Grégory Gadebois.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: