HomePage | Prossimamente | Settimana precedente | Archivio x settimana | Archivio

Maldamore











Quattro interpreti di un certo spessore, più o meno noti, ti imbarcano in una commedia di ordinaria semplicità. Zingaretti, punta di diamante del cast, si diverte a vestire nuovi panni, molti lontani dai ruoli impegnati che spesso ricopre; Angiolini continua a cercare conferma sul grande schermo, nella commedia, che ormai sembrerebbe il suo genere; Ranieri e Boni si dividono l’onere di portare avanti l’altra metà della storia, ritagliandosi uno spazio oneroso di tanti piccoli incontri.
Il film di Longoni affronta il mondo dell’amor tradito con la semplicità del gioco delle coppie cercando di trovare qui il punto di forza del suo “Maldamore”. In realtà, la semplicità della narrazione spesso può confondersi qui nella banalità della trama e pesca a piene mani nell’universo dei luoghi comuni: le dinamiche della sceneggiatura sono l’eco dell’eco di ciò che un tempo fu la commedia all’italiana. Le linee di svolta sono piuttosto logore ed è frustrante appagarsi di un susseguirsi di dialoghi dal sapore dello sketch; una linea ininterrotta di battute scambiate tra due personaggi che sembrano già sentite, e sono prive di sapore.
La storia costruisce a fatica qualche situazione che strappa una risata, ma il finale già indovinato lascia all’abilità registica l’arduo compito di appagare lo spettatore scena dopo scena. Compito che la regia spesso non porta a termine. Gli interpreti stessi sembrano disorientati dai dialoghi dentro i quali non si muovono a loro agio, spesso creando una mancanza di sincronia tra l’attore e il personaggio: troppe frasi dal sapore di rubrica mondana, troppa passione adolescenziale che non si addice a personaggi tutt’altro che giovani.
La strategia del product placement, inoltre, tocca gli abissi più profondi: ogni pc ha sempre lo stesso salvaschermo e i cartelloni pubblicitari per la strada non sono mai stati così puliti! Per non parlare di un intero dialogo mantenuto da due attori immobili davanti ad un’enorme scritta sul vagone di un treno...
Insomma, qualche piccola faciloneria emerge qua e là. Per passare spensieratamente una serata senza alternative può andare bene. Oltre sicuramente no.

La frase:
- "Certe cose si possono superare!"
- "Accettare!".

a cura di Matteo Brufatto

Scrivi la tua recensione!



FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Il mistero Henri Pick (V.O.) | Le Mans '66 - La grande sfida | The Irishman | 1917 | Richard Jewell (V.O.) | La strada di Levi | La Dea Fortuna | La mia banda suona il pop | Hammamet | Tappo - Cucciolo in un Mare di Guai | Il traditore | Cats (V.O.) | Gli anni più belli | Fabrizio De André e PFM - Il concerto ritrovato | Piccole donne | Il campione | Aquile randagie | Herzog incontra Gorbaciov | Roma | Memorie di un assassino (V.O.) | Amarcord | Villetta con ospiti | La dolce vita | Selfie | L'hotel degli amori smarriti | Bad Boys for Life | Normal | 7 uomini a mollo | Andrey Tarkovsky. Il cinema come preghiera | Il diritto di opporsi | Alice e il sindaco | Al primo soffio del vento | Fantasy Island | Il mistero Henri Pick | Herzog incontra Gorbaciov (V.O.) | Il paradiso probabilmente | Paradise | Parasite (V.O.) | Sonic il Film | La ragazza d'autunno (V.O.) | Tolo Tolo | Parasite | Dio è donna e si chiama Petrunya | Jojo Rabbit | Pinocchio | Memorie di un assassino | Judy | Odio l'estate | Figli | Il lago delle oche selvatiche | Un Giorno di Pioggia a New York | Jojo Rabbit (V.O.) | Me contro Te - La vendetta del Signor S | Alla mia piccola Sama (V.O.) | Bad Boys for Life (V.O.) | Criminali come noi | Sorry We Missed You | Piccole donne (V.O.) | 1917 (V.O.) | The Rocky Horror Picture Show | Dolittle | Sulle ali dell'avventura | Cats | Cattive acque (V.O.) | Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn | Il richiamo della foresta (V.O.) | Just Charlie - Diventa chi sei | Richard Jewell | Alla mia piccola Sama | Star Wars - L'Ascesa di Skywalker | L'età giovane | Cattive acque | L'hotel degli amori smarriti (V.O.) | Midsommar - Il villaggio dei dannati | Il richiamo della foresta | Lontano lontano | Ritratto della giovane in fiamme (V.O.) | La ragazza d'autunno |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Black Christmas (2019), un film di Sophia Takal con Imogen Poots, Cary Elwes, Brittany O'Grady.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: