L'ora di religione
In concorso a Cannes il nuovo film di Bellocchio racconta il percorso interiore di un artista dichiaratamente ateo dal momento in cui scopre che è in corso un processo di beatificazione della madre. Con un argomento indubbiamente provocatorio il regista piacentino analizza il rapporto dell'artista che si professa ateo e per cui questa mancanza di religione è intesa come libertà sia professionale sia creativa, con una società in cui il cinismo dilagante e un'incredulità diffusa spinge alla necessità di sentirsi appoggiati da una qualsiasi forma di potere piuttosto che affidarsi ad un puro e sincero sentimento religioso.

Ernesto Picciafoco, separato dalla moglie Irene e padre del piccolo Leonardo, si ritrova nel vortice di preparativi organizzati dal resto della famiglia per una donna chelui fin dalla gioventù ha considerato passiva e stupida. Sebbene la sceneggiatura sia arricchita da paradossali discorsi sull'importanza di credere per assicurarsi un posto in paradiso e un protettore potente sulla Terra, il film resta come sospeso in una atmosfera quasi senza tempo che toglie vigore al discorso e interesse alla vicenda. Un discorso quasi criptico che pur rivelando apertamente le contraddizioni e le ipocrisie dei dogmi della società attuale e mettendo a nudo il cinismo e il disincanto di tutti i personaggi, avanza singhiozzante e senza una meta precisa, restando così un confuso avvicendarsi di incontri e scontri del protagonista con i membri della propria famiglia o i rappresentanti di un clero ecclesiastico nei principi e laico nelle risoluzioni.
L'incredulità di Ernesto, interpretato da un Sergio Castellitto non sempre all'altezza delle fragilità e dei suoi cataclismi interiori, fa da contrappunto ad alcuni momenti straordinari per verità e soprattutto ironia. Uno per tutti il surreale incontro con la Zia Maria, Piera Degli Esposti, in cui in una manciata di secondi sbatte in faccia all'ammutolito protagonista l'utilità pubblica e privata di avere una Beata in una famiglia di nullità.

Valeria Chiari

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, DVD, Recensione, Opinioni














I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Le otto montagne (2022), un film di Felix van Groeningen, Charlotte Vandermeersch con Luca Marinelli, Alessandro Borghi, Filippo Timi.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: