Il grinta
L'ingresso nel mondo adulto - in un contesto duro, violento e spietato - attraverso la difficile e pericolosa ricerca di una giustizia privata. In questo la Legge può aiutare, ma meglio se convinta da un'adeguata taglia da riscuotere. Sceneggiato solidamente - con dialoghi di qualità - a partire dall'omonimo romanzo di Charles Portis da cui erano già stati tratti due film (il primo fece vincere l'unico Oscar a John Wayne, l'altro è televisivo), prodotto (tra gli esecutivi c'è pure Steven Spelberg) e diretto da Joel ed Ethan Coen, "Il Grinta - la vendetta" celebra il loro approccio al genere western con grandi incassi in madrepatria e dieci nominations agli Academy Awards.

Sul rapporto formativo adulto-bambino - con un sostituto della figura paterna - incombe la morte (cadaveri nelle bare, impiccati tra gli applausi della folla, sparatorie con duelli ed eliminazioni a sangue freddo), affrontata con la costante ironia che controbilancia la tensione e si concede qua e là un consueto, divertito e gratuito affondo truculento. La visione degli autori ha la sporcizia e l'usura nell'abbigliamento della gente di frontiera così come l'ampio orizzonte delle terre selvagge, e si centra - vedi il sottotitolo italiano - su un sentimento il cui punto di vista religioso del riferimento letterario è rimarcato solo nella citazione biblica d'apertura e contrasta col valore di mercato della vita umana in epoca di colonizzazione. Sintetizzato, questo, nella magistrale scena iniziale della trattativa sui cavalli, che mette subito in chiaro il piglio e la brillantezza della tredicenne Hailee Steinfeld, esordiente interprete scelta su 15 mila candidate, mentre subito dopo - con fisico imponente e voce grossa – tocca a Jeff Bridges animare un ubriacone cinico e sarcastico, goffo e maldestro ma anche tiratore preciso, privo di paura, tattico e uccisore incallito. Una degna accoppiata che chiude il cerchio.

La frase: "L'empio fugge anche se nessuno lo insegue".

Federico Raponi

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.














I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Vulnerabili (2017), un film di Gilles Bourdos con Alice Isaaz, Vincent Rottiers, Grégory Gadebois.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: