Happy feet
Il piccolo pinguino imperatore Mambo presenta delle anomalie, soprattutto delle "zampe matte".
L'anziano leader conservatore dall'aspetto arcigno Noè mette in relazione la sua nascita con la penuria di cibo ritenendola un cattivo presagio, in seguito se la prende con le danze e le amicizie straniere del giovane pennuto, che secondo lui hanno portato il caos, e lo bandisce.

Co-sceneggiato, prodotto e diretto da Gorge Miller, Happy Feet è mosso da un progressismo antropocentrico: da un lato, inno alla valorizzazione della diversità e all'autodeterminazione femminile ("non mi serve un uovo per essere felice"), critica all'indifferenza sul rispetto dell'ambiente (l'inquinamento, lo zoo acquatico, la pesca intensiva), però dall'altro rappresenta una società dei pinguini sul modello della nostra e inserisce l'etica nella catena alimentare, per cui gli animali che mangiano gli altri sono cattivi come l'uccello predatore dall'accento siculo-mafioso (perchè dovremmo sapere che in originale gli presta la voce l'attore italoamericano Anthony La Paglia?), la foca con occhi rossi, dentatura da tirannosauro e minacciosa voce d'oltretomba, le orche sadiche giocherellone. La godibilità maggiore è comunque sul versante musical curato dal compositore John Powell, negli ultimi 9 anni autore delle colonne sonore di 33 film tra cui diversi e importanti d'animazione, da "Z la Formica" a "L'Era Glaciale 2". Egli spazia in generi molto differenti tra loro - con predilezione per il pop-rock - e per fortuna l'edizione italiana mantiene, senza doppiarle, quasi tutte le performance canore (di star hollywoodiane), tipo "My way" di Frank Sinatra in spagnolo e "Kiss" di Prince con il testo variato (l'artista ha dapprima negato l'autorizzazione, poi dopo aver visto il primo montato ha anche composto un brano, inserito nei titoli di coda). Ad arricchire la parte melodica, le coreografie - con il tip tap di Savion Glover e i ballerini di Kelley Abbey - riprese con la tecnica "motion capture".

La frase: "Non chiedermi di cambiare, papà. Non posso".

Federico Raponi

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.














I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Vulnerabili (2017), un film di Gilles Bourdos con Alice Isaaz, Vincent Rottiers, Grégory Gadebois.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: