I sublimi segreti delle Ya-Ya sisters

Vedendo "I sublimi segreti delle Ya Ya sister" non si può non pensare immediatamente a "Pomodori verdi fritti alla fermata del treno" un'altra pellicola che oltre a muoversi continuamente avanti ed indietro nel tempo, attraverso i numerosi flashback, trattava in modo lieve e talvolta divertente, tematiche di un certo spessore; certo è che non bisogna comunque confondere la lana con la seta (come recita un vecchio adagio popolare). Alla Ya Ya sister manca freschezza, originalità e credibilità.
La storia di ordinario contrasto tra madre e figlia dovuto a traumi infantili e testardaggine assoluta vede Vivi (Ellen Burstyn / "L'ultimo spettacolo") scoprire improvvisamente che sua figlia Sidda (Sandra Bullock / "Miss Detective"), diventata commediografa di successo, ha rivelato in un'intervista a "Time Magazine" che la profondità dei suoi lavori è legata alla difficoltà della sua infanzia con una madre degenere. Il rapporto tra le due, già vissuto all'insegna di mille difficoltà, sembra così destinato al fallimento completo, ma è proprio in questo momento che intervengono le "Ya Ya", ovvero le amiche di sempre di Vivi, che decidono di rapire Sidda e di mostrargli la vera essenza della madre. Le tre diaboliche vecchiette, Caro (Maggie Smith / "Harry Potter"), Teensy (Fionnula Flanagan / "The Others") e Necie (Shirley Knight / "Angel Eyes"), catapulteranno Sidda negli anni quaranta il periodo dove la giovane ed indipendente Vivi (Ashley Judd / "Frida") ha fatto le scelte che l'hanno portata ad essere quello che è oggi, sperando che così Sidda possa capire e perdonare la madre.

Una storia abbastanza banale sorretta però da un cast in cui persino la Bullock riesce a dare una prova più che convincente, anche se personalmente ritengo sempre incredibilmente indelebili le caratterizzazioni di Maggie Smith, ciniche e disincantate al punto giusto. Sorprendente la somiglianza tra gli attori che interpretano i vari personaggi lungo le stagioni della vita soprattutto tra la Judd e la Burstyn.
La debolezza del film risiede però nella sua superficialità, veniamo travolti da scene di vita molto patinate, che, pur fornendo una qualche dimensione alle personalità dei protagonisti, rimangono fini a se stesse, una sorta di natura morta separata dal contesto globale. L'eccessiva frammentazione di questi quadri slegati tra loro fa si che non si abbia mai un senso di coinvolgimento totale. Tra l'altro le "tre sorelle" sembrano costantemente essere delle entità posticce senza alcuno scopo, non sappiamo come si sono sviluppate le loro vite, né come abbiano vissuto la morte di uno dei protagonisti e così via, tanto valeva lasciare soltanto il loro diario.
Callie Khouri, qui al suo poco felice esordio registico dopo aver scritto e prodotto "Thelma & Louise", si avvale dell'esperienza di John Bailey, come direttore della fotografia, riuscendo così a delineare i vari flashback con l'utilizzo di tinte calde che ricordano i vecchi manifesti pubblicitari della Coca Cola.
Ottime le musiche tra cui troviamo vari pezzi di Bob Dylan.

Curiosità: un pò di conti: Vivi riceve dal padre un anello alla vigilia della partenza per il fronte del suo fidanzato. Siamo quindi nel '41 circa e lei dovrebbe avere, nel migliore dei casi, diciotto anni. Arriviamo ai giorni nostri, dal '42 sono passati sessanta anni tondi tondi, più i diciotto che aveva Vivi, fanno settantotto. Se Vivi è un'ottantenne, come anche le sue amiche, complimenti a: il chirurgo plastico, i medici curanti, il centro fitness che hanno frequentato e, soprattutto, le mamme!

La frase: "Non voglio candele sulla torta, assomiglierebbe all'incendio di Atlanta."

Indicazioni:
Per chi si sente l'animo un pò zuccheroso.

Valerio Salvi

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.














I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Sulle ali dell'avventura | Jumanji - The Next Level | Judy | La Dea Fortuna | Bad Boys for Life | La mia banda suona il pop | Cats (V.O.) | A Beautiful Day | Parasite (V.O.) | Judy (V.O.) | Frozen 2 - Il Segreto di Arendelle (NO 3D) | Ritratto della giovane in fiamme | Tolo Tolo | L'hotel degli amori smarriti | Tappo - Cucciolo in un Mare di Guai | Blow-up | Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn | Pepe Mujica, una vita suprema | Odio l'estate | Star Wars - L'Ascesa di Skywalker (NO 3D) | Lazzaro Felice | La fattoria dei nostri sogni | Il Dottor Stranamore | Beautiful Boy | Arctic - Un'avventura glaciale | Alla mia piccola Sama | Pinocchio | Piccole donne | Cattive acque (V.O.) | 1917 (V.O.) | Aspromonte - La terra degli ultimi | Parasite | L'inganno perfetto | Dolittle | Bad Boys for Life (V.O.) | Gli anni più belli | Il mistero Henri Pick | Richard Jewell | Sonic il Film | Il richiamo della foresta | Lontano lontano | Volevo nascondermi | Il Commissario Montalbano | Fantasy Island | Il diritto di opporsi | Jojo Rabbit (V.O.) | Figli | Alla mia piccola Sama (V.O.) | The Grudge | Villetta con ospiti | Ploi | La ragazza d'autunno (V.O.) | Cattive acque | Alice e il sindaco | Criminali come noi | Jojo Rabbit | Oldboy | 1917 | 18 regali | Storia di un Matrimonio | Sorry We Missed You | Herzog incontra Gorbaciov (V.O.) | Memorie di un assassino | Il richiamo della foresta (V.O.) | Memorie di un assassino (V.O.) | Playmobil The Movie | Me contro Te - La vendetta del Signor S | Doppio sospetto | Fabrizio De André e PFM - Il concerto ritrovato | Cats |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Black Christmas (2019), un film di Sophia Takal con Imogen Poots, Cary Elwes, Brittany O'Grady.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: