HomePage | Prossimamente | Settimana precedente | Archivio x settimana | Archivio

Una notte in giallo











Prendete la bionda Elisabeth Banks di “Hunger games” (dove veste i panni di Effie Trinket), toglietele le improbabili parrucche indossate nella saga della Collins e gli ancora più improbabili abiti, fatele indossare un attillato e sexy vestito giallo e avrete la giornalista televisiva Meghan Miles, bella e intelligente. Ma le sue indubbie doti non riescono comunque a farle ottenere il lavoro dei suoi sogni, che va alla sua rivale. A questo punto è facile immaginare che l’umore della bella Meghan non sia dei migliori, almeno fino a quando arrivano in suo soccorso le sue migliori amiche che le fanno indossare un abito giallo molto seducente e la portano a folleggiare in un bar. E’ proprio il caso di dire che Meghan prende alla lettera la frase “bere per dimenticare” e decide di fare una cosa insolita per lei, accompagnare a casa un uomo appena conosciuto, che ha le fattezze dell’affascinante James Marsden (Scott Summers alias Ciclope in “X-men”), con cui la protagonista di “Una notte in giallo” si scatena. A un certo punto della notte si sveglia e ascoltando la propria segreteria scopre che la giornalista scelta per il lavoro aveva nascosto dei fatti compromettenti ed è stata scartata, per cui lei è rientrata nuovamente in lizza e i dirigenti dell’emittente vogliono vederla in azione durante il telegiornale. E’ proprio in questo preciso istante che inizia la disastrosa avventura di Meghan, che, a causa del suo difficile rapporto con i gatti, si ritrova chiusa fuori casa dell’uomo che ha lasciato addormentato e con solamente le chiavi dell’auto che, come ben presto scopre, le è stata portata via perché parcheggiata in zona vietata. Non potendo rientrare a casa dell’uomo, decide di andare a recuperare l’auto, in cui c’è la sua borsa, per potersi poi recare agli studi televisivi e sostenere il “provino”. Da questo momento in poi per lei è un susseguirsi di situazioni imbarazzanti, in cui viene spesso scambiata, a causa del suo abbigliamento, per una prostituta, e di luoghi comuni non particolarmente originali che la accompagnano nel tentativo di raggiungere la sua auto e poter così arrivare in tempo per il telegiornale. Sulla sua strada però trova poliziotti ottusi, improbabili tassisti, delinquenti, piccoli maniaci in erba e religiosi non troppo convinti che renderanno ancora più ardua l’impresa. Un’avventura che ripercorre il filone del “tutto accade una notte”, ma che manca di carisma e riesce a regalare qualche scena divertente solo in alcune occasioni, ma che nell’essenza è troppo poco pungente e spesso finisce per essere eccessivamente buonista. Non è sufficiente nemmeno la bravura e la simpatia della Banks a salvare una pellicola che, in chiave comica, sembra voler essere una denuncia femminista degli stereotipi di cui spesso le donne sono vittime, ma che alla fine non riesce nemmeno in questo intento. Uno dei pochi punti forti della pellicola e l’incedere veloce della vicenda che in soli 95 minuti ci permette di scoprire come va a finire l’avventura di Meghan, per una storia che non lascia sicuramente il segno e decisamente non si attesta ad essere una delle più riuscite del genere.

La frase:
"Nessuno legge le notizie come te, Meghan".

a cura di Redazione FilmUP.com

Scrivi la tua recensione!



FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.


I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Il giorno sbagliato (2020), un film di Derrick Borte con Russell Crowe, Caren Pistorius, Gabriel Bateman.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: