Un amore a 5 stelle
Puoi cambiare la carta, puoi metterci un fiocco, chiamarlo "Maid in Manhattan", "Un amore a 5 stelle" o "Cenerentola 2000", ma alla fine resta comunque sempre e solo lo stesso polpettone.
Marisa (Jennifer Lopez / "Enough") è una ragazza del bronx, separata con figlio, Ty (Tayler Posey / "Danni collaterali"), che lavora come cameriera nel lussuoso Beresford Hotel nel cuore di Manhattan. Nonostante le grandi potenzialità, inespresse a causa della sua estrazione e della poca fiducia che ripone in se stessa, Marisa si è rassegnata alla sua vita, ma non le sue amiche, tra cui Stephanie (Marissa Matrone / "I Soprano"), che vedono per lei un radioso futuro e decidono, a sua insaputa, di avanzare una domanda da manager in suo nome.
Fin qui tutto bene, una donna sta per vivere il sogno americano: elevarsi dalle sue umili origini per raggiungere il successo professionale e migliorare il suo status... peccato che nel frattempo Marisa si sia invischiata in una situazione molto complessa. Per errore è stata scambiata da Christopher Marshall (Ralph Fiennes / "Spider"), candidato al senato, per una cliente dell'albergo e ne è rimasto affascinato. La relazione continua tra bugie e paparazzi. La cameriera che conquista il cuore del rampollo alto borghese, ma che rischia di rimanerne travolta. Che eccellente novità! E chissà come finirà, poi.

Che il film sarebbe stato particolarmente punitivo lo si è percepito dalla sequenza d'apertura: una "innovativa" carrellata sull'isola di Manhattan (senza Torri) partendo dal mare ed arrivando a Central Park; una cosa è certa, non bastano due grandi nomi per ricreare una sorta di "Pretty Woman" del nuovo millennio. Tralasciando il fatto che Fiennes sembra essere la parodia di un attore - il ruolo brillante non sembra giovargli minimamente ed il doppiaggio con voce lagnosa lo uccide definitivamente - è la carenza di ritmo e di battute brillanti la pecca fondamentale del film; non si può certo costruire un film, palesemente scontato, senza nemmeno un copione un minimo brillante. Dal regista Wayne Wang ci saremmo aspettati decisamente di più dopo quel piccolo capolavoro che era "Smoke", ma si sa, molti talenti si perdono per strada.

Curiosità: Sandra Bullock ed Hilary Swank erano state considerate per il ruolo di Marisa ma, probabilmente folgorate sulla via di Damasco, non hanno concretizzato la loro partecipazione.

La frase: "Bisogna divertirsi nella vita... rimboccarsi le mutande."

Indicazioni:
Solo ed esclusivamente per i fans di J Lo e del lieto fine.

Valerio Salvi

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.














I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Black Christmas (2019), un film di Sophia Takal con Imogen Poots, Cary Elwes, Brittany O'Grady.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: