Dracula's Legacy

Dracula è sicuramente uno dei personaggi che ciclicamente ispira film, novelle, sceneggiati. Il fascino del Principe delle Tenebre è restato immutato nel tempo, anche se poi la resa sul grande schermo non è sempre all'altezza. Stante che il capolavoro di Coppola resta difficilmente uguagliabile, questo prodotto si colloca decisamente al di fuori degli schemi classici, sia per l'ambientazione, contemporanea, sia per le scelte legate al fenomeno vampiri. Di fatto ricorda più il serial "Buffy l'Ammazzavampiri" (non il film).

Quello che sembra essere il nipote di Habram Van Helsing (Cristopher Plummer), primo cacciatore di vampiri ed uccisore del Conte Vlad Dracul - Dracula per gli amici - dirige una società specializzata nella compravendita di pezzi d'antiquariato a Londra. In questo è coadiuvato da un giovane collaboratore, Simon (John Lee Miller), che è all'oscuro dei segreti celati dal suo principale.
Un organizzatissimo gruppo di ladri internazionali decide di svaligiare il caveau della società, ma con loro grande sorpresa, invece di soldi, titoli e oro, trovano soltanto una bara d'argento massiccio. Purtroppo per loro si tratta della prigione di Dracula che, incautamente liberato, inizia la sua caccia verso la figlia di Van Helsing. Piccolo particolare: il nostro Richard non è il nipote del Di Habram Van Helsing, ma lui stesso reso immortale dal sangue di Dracula!
Tra sgozzamenti, vampirizzazioni, paletti di frassino e proiettili d'argento (che di solito uccidono i licantropi e non i vampiri) il film si trascina verso lo scontato finale scandito dal ritmo di una colonna sonora molto "metal".

Al film bisogna riconoscere l'ottima idea sulle origini di Dracula, una buona fotografia e una scenografia molto curata; di contro abbiamo degli attori abbastanza "legnosi" e poco convincenti, su tutti John Lee Miller (Trainspotting - Hackers) e una regia decisamente scolastica. I momenti di suspence sono gestiti attraverso la cinepresa senza alcun picco creativo e ricadendo in clichet banali: scricchiolii, tende agitate dal vento, primi piani di occhi sbarrati. Una scena su tutte: la protagonista fugge inseguita da Dracula ormai rivelatosi e dove si nasconde...in un cimitero! (consigliamo una partecipazione a "Survivor").

La frase: Dracula rivolto alla Bibbia: "Quella...è solo propaganda!"

La chicca: il patologo che effettua l'autopsia sui primi cadaveri morsi dal Principe delle Tenebre si chiama Seward, come uno dei "cacciatori" del romanzo di Bram Stroker, peccato che questo rimanga in vita circa 45 secondi contro le 450 pagine del romanzo originale.

Indicazioni:
Se siete incantati dalle atmosfere gotiche ed amate l'horror, è il film per voi, altrimenti...

Valerio Salvi

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, DVD, Recensione, Opinioni, Soundtrack














I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per No Time to Die (2020), un film di Cary Joji Fukunaga con Daniel Craig, Ana de Armas, Léa Seydoux.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: