Julet et Jim
"M'hai detto t'amo, ti dissi aspetta, stavo per dirti eccomi, tu m'hai detto vattene".
Sono queste parole ad introdurre le immagini di uno dei film più famosi di François Truffaut. Ma sarà soprattutto la canzone cantata da Jeanne Moreau, nei panni della protagonista Kate, e scritta da Boris Bossiak, "Le tourbillon", a riassumere l'intera storia. "Jules et Jim, terzo film del regista francese e universalmente considerato uno dei suoi capolavori, ritorna nelle sale d'Italia, nella versione italiana e nella versione originale in francese sottotitolata.
Uscito nel 1962 e presentato in Italia per la prima volta al Festival dei due Mondi di Spoleto, scatenando le ire di alcune associazioni cattoliche che chiesero l'intervento della censura, il terzo film di François Truffaut doveva in realtà essere il suo primo. Ispirato dall'entusiasmante poesia del romanzo di Henri-Pierre Roché, opera prima di un curioso e originale Casanova di 74 anni, Truffaut ancora 23enne e critico cinematografico sogna di diventare cineasta e proprio quella lettura ne determina in maniera definitiva la sua vocazione. "Sconcertato dal carattere scabroso della vicenda e dalla purezza dell'insieme", Truffaut incontrò Roché con il quale stabilì immediatamente un'affettuosa amicizia, dalla quale nacque persino un secondo romanzo "Le due inglesi e il continente", che il regista adattò al cinema qualche anno dopo.
L'adattamento della storia così aerea e leggera di "Jules e Jim" fu però un'impresa piuttosto complessa e, in attesa che il co-adattatore e dialogista Jean Groult trasformasse in sceneggiatura il libro pieno di note a margine e commenti, Truffaut non aspetta oltre e, modificando la notte di fuga di un ragazzino in una cronaca dei tredici anni del giovane Antoine, debutta appena 27enne alla regia con "I 400 colpi", e ripete il successo l'anno dopo con "Tirate sul pianista".
Arrivato il momento, e dopo essersi assicurato l'entusiastica partecipazione di una delle attrici più interessanti del panorama cinematografico francese, Jeanne Moreau, inizia finalmente le riprese di "Jules et Jim", con una troupe di appena 22 persone e un budget ridotto all'osso, tanto che la stessa Moreau decise di partecipare alla produzione in uno dei momenti di crisi. La storia modernissima dell'amore di due uomini per la stessa donna, ricambiato dall'incostante e affascinante protagonista, e con la quale riusciranno per poco a metter su un originale ménage à trois, conserva ancora oggi tutta la sua poesia, la sua forza e la magia. Commuove ancora fino alle lacrime, la tragedia di un'amicizia che vince su tutto, persino sull'amore.

Valeria Chiari

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, DVD, Recensione, Opinioni, Soundtrack










I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Black Christmas (2019), un film di Sophia Takal con Imogen Poots, Cary Elwes, Brittany O'Grady.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: