Evolution

Dopo tre anni Ivan Reitman ("6 Giorni 7 Notti" / "Junior") torna sullo schermo cercando di ritrovare lo smalto perduto nel 1993 con Dave. La formula vincente da adottare sarebbe quella di ricalcare le idee di "Ghostbusters" che lo lanciarono nell'olimpo hollywoodiano: prendiamo 3 improbabili eroi, ovvero uno scienziato brillante ma eccentrico (David Duchovny / "X-Files"), un altro decisamente meno brillate ma più alla mano e idiota (Orlando Jones / "Le Riserve") e qualcuno che non c'entra nulla ma abbastanza disperato da seguire gli altri (Seann William Scott / "Road Trip"), affianchiamogli una bella donna (Julianne Moore / "Hannibal"), meglio se apparentemente sofisticata e algida, e forniamo due nemici ideali: un uomo del governo egocentrico con una visione ristretta e dai modi autoritari, che so... un generale (Ted Levine / "Wild Wild West"), e un'entità soprannaturale, no questa l'ho già usata, allora... vediamo... si: un alieno!

La cosa migliore del film è sicuramente la scena d'apertura, e non mi riferisco a quella dell'aspirante pompiere, bensì al passaggio che ci trasporta dall'immensità delle stelle alla superficie del meteorite e di nuovo all'infinito dello spazio. Per il resto una razza aliena, dalla sorprendente capacità evolutiva, arriva sulla terra e rischia di colonizzarla a discapito di noi poveri esseri umani. I primi ad entrare in contatto con gli extraterrestri sono due professori del College (Jones e Duchovny), ma presto l'esercito si approprierà della loro scoperta non certo per fini umanistici.
Le cose cominciano a sfuggire di mano al Governo e la soluzione più evidente al problema potrebbe non essere così semplice come si pensava. L'evoluzione finale porterà all'estinzione della razza umana?

A parte la Moore il cast già non deponeva molto bene: Duchovny non è Bill Murray, Jones non ha i numeri di Dan Aykroyd (che vediamo in un piccolo cameo) e Scott non si avvicina nemmeno lontanamente a Harold Ramis. Indubbiamente gli effetti speciali della Dreamworks aiutano, ma di dinosauri, volanti e non, ne abbiamo visti troppi e le strane creature sembrano un incrocio tra il cane dei vostri vicini ed Alien.
Che altro dire... la colonna sonora non è niente male.

La chicca: dopo aver abbattuto a colpi di fucile una sorta di dinosauro volante, i nostri eroi posano con le loro armi al fianco fieri del lavoro appena compiuto... esattamente come i tre "Ghostbusters".

Indicazioni:
Se siete appassionati da science-fiction.

Valerio Salvi

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, DVD, Recensione, Opinioni, Soundtrack.














I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Black Christmas (2019), un film di Sophia Takal con Imogen Poots, Cary Elwes, Brittany O'Grady.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: