Fratellanza - Brotherhood
Lars è un giovane tenente dell’esercito che viene congedato per molestie sessuali: avrebbe tentato degli approcci inequivocabili con alcune reclute. Ritornato nel freddo ambiente domestico, senza prospettive e in uno stato totale di incertezza, Lars si unisce a un gruppo di ispirazione neonazista e viene affidato a Jimmy, che deve mettere alla prova la nuova recluta dal punto di vista ideologico.
Inaspettatamente tra i due scoppia la passione. Opera prima del regista danese Nicolo Donato e vincitore del IV Festival del Film di Roma, Brotherskab (e cioè in danese "fratellanza") è un film sorprendente e coraggioso, che mostra in maniera nel complesso credibile la nascita di un amore omosessuale in un ambiente estremamente represso e omofobo. Il movimento neonazista al quale si avvicina Lars sembra tradizionale sotto molto punti di vista: organizza raid punitivi nei confronti di gay e pachistani, è estremamente nazionalista e cerca di darsi una disciplina di carattere militare. Eppure viene messa in luce la natura esclusivamente maschile di questa organizzazione, le attività improntate a una marcata fisicità e, in un ultima analisi, la profonda solitudine dei componenti. Con questo non si vuol dire che Donato getti uno sguardo indulgente su questo tipo di movimento xenofobo, ma è indicativo di una prospettiva alternativa, che cerca di andare oltre la superficie del fenomeno. Nonostante qualche piccola ingenuità (in un passaggio ai due manca davvero poco per fare a cuscinate), la storia tra Jimmy e Lars è di grande tenerezza, nonostante lo sfondo in cui viene consumata. Il problema è che il passato può stare nell’ombra ma torna sempre a perseguitare chi crede di averlo ricacciato indietro. Originale e ben strutturato, Broderskab è un film che nonostante le premesse insolite e qualche piccola defaillance mantiene equilibrio e credibilità dall’inizio alla fine, mostrando le capacità di un nuovo regista che può essere davvero promettente in futuro.

La frase: "Ce la prendiamo con i gay che non sono venuti allo scoperto, così non ti denunciano".

Mauro Corso

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.














I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Vulnerabili (2017), un film di Gilles Bourdos con Alice Isaaz, Vincent Rottiers, Grégory Gadebois.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: