Harry Potter e la camera dei segreti
Ad un anno esatto di distanza, in attesa del tanto sospirato quinto libro, torna sugli schermi Harry Potter con la sua seconda avventura: "La Camera dei Segreti". La trasposizione cinematografica del secondo libro della Rowling è decisamente sorprendente. Di fatto il più fiacco dei quattro racconti del piccolo mago, soprattutto in ragione dell'essere un clone del primo, risulta molto più coinvolgente anche grazie ad un atmosfera gotica che accompagna i protagonisti durante l'esplorazione di questo nuovo mistero di Hogwarts.
Eliminato Voldemort, alias il professor Raptor, ad Hogwarts è rimasta vacante la prestigiosa cattedra di difesa dalle arti oscure ed è proprio per questo motivo che alla scuola approda niente meno che Gilderoy Allock (Kenneth Branagh / "Enrico V") il più famoso mago del mondo (dopo Harry si intende), noto per il suo grande coraggio e per la sua incredibile prestanza fisica che lo ha reso l'idolo di tutte le donne. Harry avrà il piacere di conoscere Gilderoy proprio a Diagon Alley, dopo una rocambolesca fuga dalla casa degli zii in cui ha passato un'estate da dimenticare.
In compagnia di Ron ed Hermione, Harry si rituffa nella magia di Diagon Alley e quindi intraprenderà il viaggio per la scuola, peccato che l'elfo Dobby, nel tentativo di salvarlo da un qualche pericolo, gli impedisca di salire sul treno per Hogwarts. Ron ed Harry dovranno così rubare la macchina volante del signor Weasly per arrivare in tempo all'inizio del nuovo anno.
Se Harry è convinto che questo è il peggio che gli sia potuto accadere finora dovrà presto ricredersi: ragazzi pietrificati, una misteriosa voce che parla di morte e sangue, un tentativo di ucciderlo e l'ombra di Serpeverde che aleggia su tutti gli garantiranno un anno all'insegna della tensione.

Come di consueto gli effetti speciali della Industrial Light and Magic la fanno da padrone. Dagli sfondi ritoccati, alle simpaticissime mandragole urlanti, passando per l'incredibile creatura della Camera dei Segreti, le scene in computer-graphic sono veramente tante, ma era l'unico modo per restituirci la magia dei romanzi della Rowlings.
Il film ha toni decisamente più inquietanti del primo; scontata tutta la necessaria introduzione al mondo di Harry Potter, che aveva non poco appesantito il primo episodio, Chris Columbus si può finalmente concentrare maggiormente sui personaggi e dare profondità alla storia evitandoci i continui primi piani di Harry che si stupisce con faccia beota per ogni cosa che vede. I protagonisti sono cresciuti e con loro l'interpretazione degli attori, qui decisamente più maturi. Indimenticabile la prova di Branagh, al quale era stato inizialmente preferito Hugh Grant, nei panni del vanesio Allock.
Come di consueto la fedeltà all'opera letteraria è totale anche se, ovviamente, si riflette sulla lunghezza finale della pellicola (ben 160 minuti!), in cui, però, la continua ricerca di indizi per svelare il mistero finale riesce a tenere alto l'interesse. Il pubblico più giovane, seppur smaliziato dal continuo bombardamento televisivo, potrebbe restare un pò impressionato soprattutto nella parte conclusiva, ma il finale liberatorio all'insegna dell'allegria generale ristabilisce i consueti valori tranquillizzanti del bene trionfante sul male.

Curiosità: J.K. Rowling appare in un piccolo cameo. È la strega in nero che sorride ad Harry in Nocturne Alley.

La chicca: due simpatiche citazioni con oggetti: in una vetrina di Nocturne Alley si intravedono tutti i libri di Harry Potter (edizione inglese) e nello studio di Silente, tra i ritratti dei grandi maghi, c'è un quadro che ritrae Gandalf il Grigio (sopra lo porta leggermente a destra di Harry).

Indicazioni:
Per chi è in spasmodica attesa del ritorno dell'Harry prodigo.

Valerio Salvi

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, DVD, Recensione, Opinioni, Soundtrack.














I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Vulnerabili (2017), un film di Gilles Bourdos con Alice Isaaz, Vincent Rottiers, Grégory Gadebois.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: