Halloween - La Resurrezione
Un pò "Grande Fratello" un pò Blair Witch Project questo è il nuovo episodio della telenovela di Halloween che, ormai dissacrato dai vari Scary Movies, tenta di rinnovarsi pur restando legato alle sue radici come l'ormai leggendaria icona Jamie Lee Curtis sorella sopravvissuta dell'efferato Michael. La ritroviamo appunto internata in un manicomio ancora sconvolta per ciò che è accaduto (resta il dubbio se sia per il comportamento del fratello o per aver partecipato a ben quattro capitoli di questo tormentone). Laurie è ancora convinta che il fratello sia in circolazione e che voglia vendicarsi e si tiene pronta, ma tutto questo non la salverà dalla sua furia omicida. Dopo il cruento prologo ci troviamo proiettati nella casa di Michael all'interno di un reality show organizzato dal famoso Freddie (Busta Rhymes / Shaft) con protagonisti sei liceali.
Nella notte di Halloween cercheranno nella casa indizi sulla follia di Michael rimanendo collegati con telecamere portatili ad un sito internet che trasmette il tutto in diretta. Per dare più pepe al tutto Freddie ha aggiunto qualche effetto speciale, ma anche la più reale delle finzioni è nella casa: Micheal ed il suo coltello.

Rick Rosenthal, dopo una lunga parentesi televisiva, torna ben venti anni dopo a dirigere un Halloween. Il lungo periodo sabbatico non sembra avergli giovato particolarmente. Una sceneggiatura all'insegna dell'ovvio e del banale "arricchita" dalla totale assenza di suspance. Certo quando ci vengono propinati dialoghi come: "Un mistero ammantato d'ignoto, immerso in un enigma" e personaggi totalmente improponibili come quello del conduttore Freddie Harris o dei sei partecipanti allo show (pare che il casting sia stato anche abbastanza sofferto), il fatto che Michael sia una sorta di automa stupido e legnoso è del tutto secondario; comunque complimenti alle sue capacità atletiche: riesce a tenersi ad un cornicione con due sole dita e con la sorella attaccata alle gambe, che sia lui il nuovo Hulk? Dimentichiamoci tutto in fretta compreso il reato di oltraggio per l'uso del nickname Deckard (protagonista di Blade Runner).

Curiosità: la protagonista Bianca Kajlich non può urlare, quindi le sue urla sono state doppiate in seguito.

La chicca: il regista appare in un piccolo cameo come professore di psicologia, peraltro il suo nome è Prof. Mixler come quello che nel secondo capitolo della saga aveva in cura Laurie.

La frase: "Lo sai, hai delle gambe fantastiche. A che ora aprono?"

Indicazioni:
Solo per i fans di Michael Myers.

Valerio Salvi

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.














I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Vulnerabili (2017), un film di Gilles Bourdos con Alice Isaaz, Vincent Rottiers, Grégory Gadebois.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: