Austin Powers in Goldmember
Dopo aver catturato il suo nemico di sempre, Dott. Male ed il suo clone Mini-Me, Austin Powers deve scendere a compromessi per salvare prima il padre, Nigel Powers e poi la Terra tutta, minacciata dal piano di distruzione totale "preparazione H". Nel complotto ordito dal perfido Dott. Male, un posto importante è occupato dal misterioso Goldmember (chiamato così perché a causa di un incidente, ha i "suoi attributi" d'oro) un "genio" del crimine del 1975, che approda nella nostra epoca grazie alla macchina del tempo.
Nella sua lotta contro il crimine, Austin Powers è aiutato da Foxxy Cleopatra, una detective di strada e sua ex fiamma, anche lei proveniente dal passato. Nel corso dell'episodio si chiariranno finalmente numerosi segreti circa la vita privata di Austin Powers e circa la causa del conflitto fra lui e Dott. Male.
La terza parte della storia dell'agente più trendy e misterioso del mondo è come al solito surreale, "godereccia", irriverente. Parodia ormai collaudata del più famoso e serioso 007, Austin Powers anche questa volta non si smentisce. Maliziosità, doppi sensi, situazioni imbarazzanti e dialoghi sfacciati sono gli elementi che contraddistinguono questa pellicola. Si può dire che questo è uno dei pochi casi in cui un sequel si dimostra all'altezza (sic!) dei precedenti episodi. Il film si apre, cosa simpatica, con una caricatura dello stesso Austin Powers. Vediamo un set cinematografico dove il vero Steven Spielberg, sotto l'occhio vigile di Austin dirige uno spericolato Tom Cruise, che "interpreta" l'agente inglese alle prese con Kevin Specy e Danny De Vito (rispettivamente Dott. Me e Mini-Me) e con una bellissima e sensualissima Guyneth Paltrow (che interpreta la bellona di turno).
Troviamo quindi la caricature di Hannibal the cannibal, citazioni di personaggi più o meno famosi, presa in giro di starlette in rapida ascesa. Si fa largo uso di gags ormai collaudate, di situazioni comiche che non tramontano mai. Per il resto la trama è alquanto scarna, e ripetitiva. Divertente l'interpretazione di Michael Cane, che interpreta Nigel Powers: come al solito camaleontico e bravissimo nel calarsi nei panni dei suoi personaggi, siano essi drammatici, divertenti o assolutamente inclassificabili, come in questo caso.
Consigliato a chi ha voglia di ridere senza pensare a niente.

Teresa Lavanga

Scrivi la tua recensione!


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.














I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Black Christmas (2019), un film di Sophia Takal con Imogen Poots, Cary Elwes, Brittany O'Grady.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: