FilmUP.com > Forum > Critica il critico - Totò secondo Tiziano Sclavi
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Cinema > Critica il critico > Totò secondo Tiziano Sclavi   
Vai alla pagina ( 1 | 2 Pagina successiva )
Autore Totò secondo Tiziano Sclavi
alessio984

Reg.: 10 Mar 2004
Messaggi: 6302
Da: Napoli (NA)
Inviato: 06-06-2005 23:28  
Il motivo per cui apro questo thread deriva unicamente da sandrix.
Tempo fa gli dissi che Tiziano Sclavi (come tutti ben sanno, personaggio che, a dir poco, ama) stimasse Totò. Lui mi chiese se ne fossi sicuro, ed io risposi che non ne ero sicuro ma che da alcune interviste rilasciate da Sclavi si evinceva ciò. Il dubbio quindi rimaneva.
Ma la sicurezza l’avevo a portata di mano.
Tempo fa, precisamente nel novembre del 2003, quando cioè ancora non sapevo dell’esistenza del forum, acquistai una rivista: “Carnet” perché attratto da un articolo su Tarantino (sapevo che ce n’era uno grazie alla presenza della foto di quest’ultimo in copertina). Allora ero fresco della visione e della seguente fascinazione di Kill Bill vol.1, uscito nelle sale se non sbaglio il mese prima, a ottobre.
Da allora ho letto l’articolo succitato un paio di volte. Quando lo acquistai ne lessi un altro intitolato (dall’indice): “PASSIONI Tiziano Sclavi, il padre di Dylan Dog, ci racconta il suo Totò”. Letto l’articolo me ne dimenticai completamente anche perché allora conoscevo Sclavi, ma l’ho conosciuto approfonditamente negli ultimi mesi soprattutto a causa (o grazie) alla pulce nell’orecchio messami da sandrix. Casualmente l’altro giorno ripresi la rivista in mano e il titolo dell’articolo nell’indice mi è subito balzato all’occhio, ed io in primis mi sono stupito del fatto che in tutto questo tempo non mi ero mai ricordato di quell’articolo.
Lo posto qui sotto soprattutto per farlo leggere a sandrix, con lo scopo magari di fargli cambiare idea su Totò (visto che ha più volte ripetuto “A me Totò non piace!”), ma soprattutto perché conosco la sua passione e quindi so che qualsiasi cosa lui legga che sia scritta da Sclavi è per lui una vera e propria “eiaculazione mentale”.
Lo posto nel forum così magari lo può leggere qualcun altro che ne sia interessato (uno di sicuro è oldboy).

L’articolo è a pagina 22 ed è accompagnato nella parte superiore da una foto grande di Totò, fotografato in un auto (foto che fra l’altro non avevo mai visto), e da una foto-disegno di Tiziano Sclavi (questa invece penso sia familiare a sandrix).
Nella parte inferiore, a sinistra, vi è una didascalia: “Tiziano Sclavi, 50 anni, di Broni (Pavia) è ormai un mito del fumetto (vive appartato e non ama farsi fotografare). Lo ha reso celebre Dylan Dog, il detective dell’incubo protagonista ogni mese di un albo Bonelli”.
Questo invece è l’articolo:

Il mio Totò

Proprio di recente mi hanno raccontato un aneddoto su Totò che non conoscevo, letto chissà dove. A teatro, prima dello spettacolo, Totò aveva tutti i suoi riti. Da dietro il sipario spiava la platea e, essendo molto superstizio, contava gli spettatori. Se erano dispari portava male, e bisognava cercare in fretta qualcuno che pareggiasse. Poi tornava in camerino, guardava la sua maschera allo specchio e le diceva: “Gli faremo patire un gran ridere”.
Da quasi mezzo secolo ho patito anch’io un gran ridere, con Totò. Non l’ho mai visto a teatro, e per quel che mi ricordo neanche al cinema. Solo in televisione. Ora non accendo la tivù da molti anni, ma mi risulta che i film di Totò passino ancora, specialmente d’estate. Mi fa piacere. Una boccata d’aria, un riemergere, sia pure per poco, dalle acque sporche di un mare di oscenità, volgarità, desolazione morale. Già da bambino, o poco più, trovavo Totò rivoluzionario. Le sue risata erano di quelle che seppelliscono. Buffo che fosse, o volesse essere, aristocratico.
“I due orfanelli”, tra i miei primi ricordi, è l’odissea sgangherata di due poveracci nella Francia dell’Ottocento. Totò si illude, guarda caso, di salire in un balzo la scala sociale e diventare conte. Perderà la testa, letteralmente, sulla ghigliottina. Per poi riattaccarsela al collo: era tutto un sogno.
Fantasia sfrenata, anarchica, libera. Lo sberleffo, se non la satira, è presente in tutti i film di Totò, anche nei più brutti. Di quelli belli, ce ne sono molti che rivedo periodicamente: “47 morto che parla”, “Totò sceicco”, “Guardie e ladri”, “Il coraggio”, “Totò e Carolina”, “La banda degli onesti”… E naturalmente “Totò, Peppino e la malafemmina”, con il pezzo sublime in cui Totò detta a Peppino la famosa lettera. Non si può spiegare, non si può scrivere, bisogna vedere e sentire. Questa cosa un po’ mi dispiace. Ho sempre amato citare battute, in una serata con gli amici e nel mio lavoro. Con Woody Allen, per esempio, viene abbastanza bene. Con Totò non si può: se non è lui a dirle, in coppia con Campanini, Castellani, Peppino, le sue battute perdono quasi tutta la loro forza. Mi piacerebbe essere almeno come Carlo Croccolo, che lo doppiava benissimo. E che negli ultimi anni – ho letto – perfino lo doppiava: lui non ci vedeva quasi più, non vedeva le sue labbra muoversi sullo schermo e non poteva sincronizzare la voce. Quando è morto ho perso un amico.
Mi dispiace anche che sia conosciuto solo in Italia, ma è inevitabile. Paradossalmente, un attore così universale è intraducibile, come “Finnegan’s Wake” di Joyce. Stasera credo che mi rivedrò “Totò a colori”, con l’immortale sketch del vagone letto. E poi devo ritrovare un film dove c’è una battuta che, questa sì, cito sempre. Spesso mi hanno rimproverato di esagerare nei miei romanzi e nei miei fumetti, con le citazioni. Per dirla tutta, mi hanno anche accusato di copiare. E io rispondo con Totò. In quel film che non ricordo, fa il pittore falsario, e quando glielo rinfacciano si arrabbia: “Tutti sono capaci di fare” grida. “E’ copiare che è difficile!”.

Il film che Sclavi dice di non ricordare è intitolato “Totò, Eva e il pennello proibito”.
Inoltre colgo l’occasione per dire a sandrix per dirgli che in realtà io una citazione di Totò in un Dylan Dog l’ho trovata: trattasi del numero 199: “Homo homini lupus”. Ora non l’ho sottomano quindi vado a memoria. Ad un certo punto Dylan Dog sta prendendo un sacco di botte dal maestro del corso di “disempatia”. D’un tratto compare Groucho, non c’è ma lo vede solo Dylan (forse lo immagina) che, lo dice stesso lui, gli racconta di uno sketch di un comico italiano (non specifica chi). Lo sketch di Pasquale che Totò recitò in televisione accanto a Mina nel famoso programma “Studio Uno”. Certo, la storia non la scritta Sclavi, ma è di Medda. Però come tu ben sai Sclavi fa la supervisione, ed io penso che questa citazione nasconda il suo zampino.

Sandrix è inutile dire che mi aspetto una tua risposta.


[ Questo messaggio è stato modificato da: alessio984 il 08-06-2005 alle 12:49 ]

[ Questo messaggio è stato modificato da: alessio984 il 08-06-2005 alle 20:53 ]

  Visualizza il profilo di alessio984  Invia un messaggio privato a alessio984  Email alessio984    Rispondi riportando il messaggio originario
oldboy83

Reg.: 06 Gen 2005
Messaggi: 4398
Da: Mogliano (MC)
Inviato: 08-06-2005 15:05  
grazie x il link ma non riesco a leggerlo tutto... commenterò quando sarà a casa.
_________________
Una sola cosa è certa: da questa vita non ne usciremo vivi.

  Visualizza il profilo di oldboy83  Invia un messaggio privato a oldboy83  Email oldboy83  Vai al sito web di oldboy83     Rispondi riportando il messaggio originario
sandrix81

Reg.: 20 Feb 2004
Messaggi: 29115
Da: San Giovanni Teatino (CH)
Inviato: 08-06-2005 20:48  
ah, ma se è per questo, Sclavi ama anche Stephen King!


no, vabbè, dai, rimando a domani una lettura a mente più libera e capace di elaborare un pur minimamente articolato commento.
_________________
Quando mia madre, prima di andare a letto, mi porta un bicchiere di latte caldo, ho sempre paura che ci sia dentro una lampadina.

  Visualizza il profilo di sandrix81  Invia un messaggio privato a sandrix81  Vai al sito web di sandrix81    Rispondi riportando il messaggio originario
alessio984

Reg.: 10 Mar 2004
Messaggi: 6302
Da: Napoli (NA)
Inviato: 08-06-2005 20:59  
quote:
In data 2005-06-08 20:48, sandrix81 scrive:
rimando a domani una lettura a mente più libera e capace di elaborare un pur minimamente articolato commento.


alzheimer permettendo...
_________________
Preferiremmo volare sulla luna piuttosto che dire le parole giuste quand'è tempo di dirle

  Visualizza il profilo di alessio984  Invia un messaggio privato a alessio984  Email alessio984    Rispondi riportando il messaggio originario
sandrix81

Reg.: 20 Feb 2004
Messaggi: 29115
Da: San Giovanni Teatino (CH)
Inviato: 08-06-2005 21:04  
ahahah

giurin giurello.

_________________
"Non vorrei mai appartenere ad un club che accettasse tra i suoi soci uno come me." (Groucho Marx)
"Ci vuole tutta la vita per vivere.O anche: ci si mette tutta la vita per imparare a vivere.Si può dire in tutt'e due i modi." (Tiziano Sclavi)

[ Questo messaggio è stato modificato da: sandrix81 il 08-06-2005 alle 21:04 ]

  Visualizza il profilo di sandrix81  Invia un messaggio privato a sandrix81  Vai al sito web di sandrix81    Rispondi riportando il messaggio originario
sandrix81

Reg.: 20 Feb 2004
Messaggi: 29115
Da: San Giovanni Teatino (CH)
Inviato: 09-06-2005 16:23  
l'unica cosa su cui ho cambiato idea è questa:
quote:
Mi dispiace anche che sia conosciuto solo in Italia, ma è inevitabile.

pensavo (o meglio, mi sembrava di aver letto o sentito da qualche parte) che Totò fosse conosciuto all'estero, in particolare nell'America del nord, ma evidentemente mi sbagliavo.
e questo è un dato di fatto.

poi ci sono i gusti. a Sclavi piace da morire King, e a me non è mai piaciuto.
a Sclavi piace Totò, e a me non è mai piaciuto. beninteso, non lo schifo, non lo disprezzo, semplicemente non mi piace, non mi convince. resta comunque il miglior comico del cinema italiano. a volte magari mi ci sono scagliato contro perché la maggioranza lo mitizza eccessivamente.

ecco, ho cominciato già a cambiare idea. "effetto Tiz", lo chiamo...

ahah, scherzi a parte, non sarà certo un articolo a cambiare le mie opinioni (magari ci vorrebbe un mattone o una mazza da baseball... (cit.)).
articolo che, comunque, è scritto da dio. ecco perché adoro Sclavi, non tanto per quello che dice e scrive, quanto perché potrebbe scrivere di nulla, ma lo farebbe meravigliosamente.
il contenuto è la forma.
_________________
Quando mia madre, prima di andare a letto, mi porta un bicchiere di latte caldo, ho sempre paura che ci sia dentro una lampadina.

  Visualizza il profilo di sandrix81  Invia un messaggio privato a sandrix81  Vai al sito web di sandrix81    Rispondi riportando il messaggio originario
GionUein

Reg.: 20 Mag 2003
Messaggi: 4779
Da: taranto (TA)
Inviato: 09-06-2005 17:51  
Dunque Sandrix, non ti piace Totò e non ti piace King.


Hai provato a guardare i primi 10 minuti di TOTO'TRUFFA 62 o a leggere le prime 30 pagine di IT?



_________________
U N I T A C I N E F I L A

  Visualizza il profilo di GionUein  Invia un messaggio privato a GionUein  Vai al sito web di GionUein    Rispondi riportando il messaggio originario
sandrix81

Reg.: 20 Feb 2004
Messaggi: 29115
Da: San Giovanni Teatino (CH)
Inviato: 09-06-2005 19:30  
sì e no, anzi, no e sì.
_________________
Quando mia madre, prima di andare a letto, mi porta un bicchiere di latte caldo, ho sempre paura che ci sia dentro una lampadina.

  Visualizza il profilo di sandrix81  Invia un messaggio privato a sandrix81  Vai al sito web di sandrix81    Rispondi riportando il messaggio originario
alessio984

Reg.: 10 Mar 2004
Messaggi: 6302
Da: Napoli (NA)
Inviato: 10-06-2005 01:10  
quote:
In data 2005-06-09 16:23, sandrix81 scrive:
articolo che, comunque, è scritto da dio. ecco perché adoro Sclavi, non tanto per quello che dice e scrive, quanto perché potrebbe scrivere di nulla, ma lo farebbe meravigliosamente.
il contenuto è la forma.


su questo sono d'accordo. Sclavi ha la facoltà di essere splendidamente semplice ma allo stesso tempo prondamente intrigante ed emozionante.

Questo tralasciando il fatto che i suoi siano Contenuti di tutto rispetto, anzi molto spesso snobbati dai più, tipo "il mal di vivere"

  Visualizza il profilo di alessio984  Invia un messaggio privato a alessio984  Email alessio984    Rispondi riportando il messaggio originario
DonVito
ex "quentin83"

Reg.: 14 Gen 2004
Messaggi: 11488
Da: torino (TO)
Inviato: 10-06-2005 20:49  
qualcuno ha visto totò in uccellacci e uccellini di pasolini, con ninetto davoli e leonetti(leonetti era la voce del corvo)? Lì a mio avviso dimostra la sua grandezza e versatilità

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin83 il 10-06-2005 alle 20:51 ]

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin83 il 10-06-2005 alle 20:53 ]

  Visualizza il profilo di DonVito  Invia un messaggio privato a DonVito    Rispondi riportando il messaggio originario
alessio984

Reg.: 10 Mar 2004
Messaggi: 6302
Da: Napoli (NA)
Inviato: 10-06-2005 21:11  
quote:
In data 2005-06-10 20:49, quentin83 scrive:
qualcuno ha visto totò in uccellacci e uccellini di pasolini, con ninetto davoli e leonetti(leonetti era la voce del corvo)? Lì a mio avviso dimostra la sua grandezza e versatilità

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin83 il 10-06-2005 alle 20:51 ]

[ Questo messaggio è stato modificato da: quentin83 il 10-06-2005 alle 20:53 ]

già, e peccato che le doti drammatiche ed espressive di Totò furono scoperte appieno da Pasolini (che intuì la cosa per primo) soltanto negli ultimi anni di vita di Totò, che fra l'altro in UCCELLACCI ED UCCELLINI ricevette anche un premio.

  Visualizza il profilo di alessio984  Invia un messaggio privato a alessio984  Email alessio984    Rispondi riportando il messaggio originario
oldboy83

Reg.: 06 Gen 2005
Messaggi: 4398
Da: Mogliano (MC)
Inviato: 10-06-2005 21:32  
finalmente sono riuscito a leggere il tuo post (dolce casuccia!!)...
personalmente ignoravo completamente la passione di Sclavi per Totò, anche se, come hai detto tu alessio, qualche sua battuta viene spesso citata dalla banda dei soggettisti bonelliana: un'azione che testimonia, non solo l'amore di Sclavi per un pilastro del cinema italiano, ma una sorta di appropriazione (o riconoscimento)della comicità di Totò a livello nazional-culturale.
Sandrix guardati "Totò Peppino e la malafemmena", "Letto a tre piazze" e "Totò a colori" e poi ne riparliamo...
_________________
Una sola cosa è certa: da questa vita non ne usciremo vivi.

  Visualizza il profilo di oldboy83  Invia un messaggio privato a oldboy83  Email oldboy83  Vai al sito web di oldboy83     Rispondi riportando il messaggio originario
sandrix81

Reg.: 20 Feb 2004
Messaggi: 29115
Da: San Giovanni Teatino (CH)
Inviato: 10-06-2005 21:49  
probabilmente non c'entra una minchia con il topic, ma il post di oldboy m'ha fatto venire in mente che c'è un episodio di Ken Parker che si apre con un omaggio-citazione esplicito-a a-di Totò. In pratica c'è uno di questi locali del west un po' a metà tra saloon e teatro, e c'è una coppia di attori comici che fa uno spettacolo. I due attori hanno i volti di Totò e Peppino, e l'attore-Totò recita una battuta del principe(naturalmente non me la ricordo).
Non ricordo nè che numero fosse, nè il titolo dell'episodio. Non ricordo neanche con certezza se fosse sceneggiato da Berardi, ma mi pare decisamente di sì (e qui il calcolo di probabilità mi aiuta assai).

Se mi ricapita tra le mani vi dico qual è. ve lo dico anche nel caso che non ve ne fottesse nulla.
_________________
Quando mia madre, prima di andare a letto, mi porta un bicchiere di latte caldo, ho sempre paura che ci sia dentro una lampadina.

  Visualizza il profilo di sandrix81  Invia un messaggio privato a sandrix81  Vai al sito web di sandrix81    Rispondi riportando il messaggio originario
Karion

Reg.: 11 Mar 2005
Messaggi: 327
Da: Roma (RM)
Inviato: 14-06-2005 20:10  
Dylan dog n°199
Homo homini lupus
Pag. 66 - 67 - 68 - 69

"Dylan e il professor Emerick si stanno scazzottando"
GROUCHO: Sai, capo? Mi ricordi uno sketch di quel comico italiano... quello di "Pasquale", te lo ricordi? No? Dunque, ci sono due amici che si incontrano... (FC) e uno di loro ha una faccia gonfia cosi,è conciato da far paura. L'amico lo guarda allibito, gli dice: "cosa ti è successo?" e l'altro risponde: "vuoi sapere una cosa buffa? ieri ho incontrato un tale..." "- un tipo grande e grosso... mi vieni incontro, e mifa... "Pasquale! Brutto mascalzone" e mi appioppa uno sganassone da far paura..." "io sto fermo e zitto, non dico niente. Penso "chissà questo dove vuole farmi arrivare..." e lui, paf, me ne appioppa un altro che mi fa vedere le stelle, e grida: "Pasquale, disgraziato!"" "accidenti", fa l'amico, "e tu che hai fatto?" "niente. Perchè tra me e me pensavo: chissà dove vuole arrivare..." e lui, pum, un cazzottone nei denti, e poi un altro..." "e nel frattempo continua a gridare:"Pasquale, sei un farabutto, io ti ammazzo!"" "l'amico è esterrefatto, dice: "ma insomma! E tu non hai fatto proprio nulla?" "No" replica il signore, tranquillo..." "io non ho fatto niente. Continuavo a ripetermi:"vediamo dove vuole andare a parare..."" "L'amico, che ha ascoltato il discorso sepre più incredulo, alla fine sbotta: "non è possibile! Ti sei lasciato massacrare di botte senza far niente!"" ""Oltretutto, mi hai detto che era una cosa buffa! Dov'è la cosa buffa?"" "e il tipo con la faccia gonfia scoppia a ridere."
DYLAN: AH! AH! AH!
GROUCHO: (FC) "L'amico a questo punto è completamente sconvolto e grida..."
DYLAN: AH! AH! AH!
PROFESSO EMERICK: COSA C'è DI TANTO BUFFO? PERCHè DIAVOLO RIDI?
GROUCHO: "e il tipo con la faccia gonfia dice "sai perchè rido? Perchè io...""
DYLAN: Io... non... io n-non sono Pasquale
_________________
http://s5.bitefight.it/c.php?uid=26299

  Visualizza il profilo di Karion  Invia un messaggio privato a Karion     Rispondi riportando il messaggio originario
sandrix81

Reg.: 20 Feb 2004
Messaggi: 29115
Da: San Giovanni Teatino (CH)
Inviato: 14-06-2005 20:53  
ah, ecco, è proprio la stessa battuta citata in Ken Parker.
_________________
Quando mia madre, prima di andare a letto, mi porta un bicchiere di latte caldo, ho sempre paura che ci sia dentro una lampadina.

  Visualizza il profilo di sandrix81  Invia un messaggio privato a sandrix81  Vai al sito web di sandrix81    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( 1 | 2 Pagina successiva )
  
0.113821 seconds.






© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: