FilmUP.com > Forum > Critica il critico - Bibliografia essenziale
  Indice Forum | Registrazione | Modifica profilo e preferenze | Messaggi privati | FAQ | Regolamento | Cerca     |  Entra 

FilmUP Forum Index > Cinema > Critica il critico > Bibliografia essenziale   
Vai alla pagina ( 1 | 2 | 3 Pagina successiva )
Autore Bibliografia essenziale
Tristam
ex "mattia"

Reg.: 15 Apr 2002
Messaggi: 10671
Da: genova (GE)
Inviato: 18-12-2003 15:09  
Naturalmente è bene anche leggere. D'altraparte lo studio del cinema non sta sempre e solo nella visione del film.

Quindi, qua di seguito elencherò quei libri che dovreste avere letto o leggere nel vostro itinerario cinematografico. E che se non altro rappresentano (per me) grandi testi di riferimento.

1. Andrè Bazin, Che cos'è il cinema? , Grazanti, 11 euro circa.
Questo libro è una rivelazione continua. Ogni pagina cela un aspetto della riflessione teorica assolutamente rivelatorio. Assolutamente da leggere perchè Bazin oltre ad essere stato un grandissimo animatore culturale ha rappresentato per tanti registi e critici un grande punto di riferimento. Per me è la boa dei tempi. Prima e dopo Bazin. Anno zero.

Il libro si divide in 4 parti.
-Parte prima: Ontologia e linguaggio.
dove in particolare vi consiglio:
Il mito del cinema totale
Vita e morte della sovraimpressione
Morte ogni pomeriggio
Montaggio proibito
L'evoluzione del linguaggio cinematografico
Evoluzione del découpage cinematografico dopo il parlato.
-Parte seconda: Il cinema e le altre arti.
-Parte terza: Cinema e Sociologia
in particolare:
Evoluzione del western
Morte di Humprey Bogart
-Parte quarta:
Un'estetica della realtà: il Neorealismo.

2. Bruno Fornara, Geografia del cinema. Viaggi nella messainscena BUR, 14,50 Euro.

Anche questo testo è strabiliante. L'autore attraversa il linguaggio del cinema, la sua grammatica e la sua significazione, nonchè l'intenzione dei registi, con profonda acutezza, svelando i segreti più profondi che si nascondo dietro alle scelte di regia.
E' un libro, se volete, ancora più importante di quello di Bazin (per quanto riguarda questo contesto) perchè è un libro "semplice", scorrevole, narrativo e allo stesso tempo chiaro e diretto.
Si appoggia su tantissimi esempi visivi, di inizi e fine di film, analizza inquadrature e scelte, movimenti di macchia...ecc ecc..
E' il primo libro che vi consiglierei di comprare.
Soddisfazione assicurata.

Un altro libro importante, questo però più dedicato alla regia, alla sua articolazione sintattica.
3. Daniel Arijon, L’ A B C della regia – Grammatica del linguaggio cinematografico in due Volumi, edito da Dino Audino Editore.
Il libro in questione è un compendio su come fare un film dal punto di vista del regista Ricchissimo di illustrazioni ed esempi. Un libro che è quasi un’enciclopedia per come e quanto riesce ad inventariare e ad offrire modelli pratici e adatti alla comprenione.
Il libro in questione è già stato suggerito, citato e consigliato in questo forum e tra noi utenti. Sicuramente il più completo e intelligente manuale sulla grammatica della regia. Ve lo consiglio vivamente perchè, prorpio per la ricchezza di illustrazioni (è quasi più disegnato che scritto) permette di visualizzare immediatamente quello di cuisi sta parlando.


_________________
"Io è un altro"
e
"Non parlate al conducente"

[ Questo messaggio è stato modificato da: Tristam il 18-12-2003 alle 15:22 ]

  Visualizza il profilo di Tristam  Invia un messaggio privato a Tristam  Vai al sito web di Tristam    Rispondi riportando il messaggio originario
Tristam
ex "mattia"

Reg.: 15 Apr 2002
Messaggi: 10671
Da: genova (GE)
Inviato: 20-01-2004 01:47  
Dopo innumerevoli messaggi di gradimento ricordo ancora a tutti l'importanza del testo di Fornara che nel messaggio precedente ho citato.
E' un libro importantissimo, molto attento, che svela dal profondo i meccanismi del cinema e della sua messa in scena.
Vi consiglio vivamente di spenderci qualche settimana a leggerlo. E' un libro altamente accessibile, facile e comprensibile per chiunque e da qualsiasi livello di cultura cinematografica. Per i più esperti risulterà essere un libro pieno di conferme per i nuovi arrivati, per quelli alle prime armi, il libro segnerà profondamente il modo di vedere il cinema.
Non è un libro ideologico perchè non pretende di imporre nessuna modalità di pensiero. E' al contrario un libro molto aperto e descrittivo con dalla sua una profonda acutezza e attenzione ai particolari e ai "segni" che non siamo capaci di vedere. Offre su un piatto d'argento la possibilità di varcare le oscure porte del mondo del cinema e rappresenta inoltre probabilmente l'unico libro capace di insegnarti, per via indiretta ma prorompente, a vedere meglio il cinema e quindi ad intraprenderne una critica assai fruttuosa.
Per me è una bibbia, una bellissima lettura, che mi ha divertito e mi ha fatto molto pensare.

Ripeto a tutti quelli che sono interessati al cinema, a tutti quelli il cui cinema piace, che NON potete assolutamente perdere questo libro.

_________________
"C'è una sola cosa che prendo sul serio qui, e cioè l'impegno che ho dato a xxxxxxxx e a cercare di farlo nel miglior modo possibile"

  Visualizza il profilo di Tristam  Invia un messaggio privato a Tristam  Vai al sito web di Tristam    Rispondi riportando il messaggio originario
Superzebe

Reg.: 25 Mag 2002
Messaggi: 3172
Da: Genova (GE)
Inviato: 20-01-2004 13:05  
Volevo sottolineare anche io la bellezza del libro di Fornara e dire che il libro di Bazin, per chi lo cercasse, sarà in ristampa da Febbraio.
_________________
Take off your shoes, hang up your wings
Stack up the chairs, roll up the rug
Savor the things that sobriety brings
Drain in the last from a jug...

  Visualizza il profilo di Superzebe  Invia un messaggio privato a Superzebe     Rispondi riportando il messaggio originario
Dubliner


Reg.: 10 Ott 2002
Messaggi: 4489
Da: sanremo (IM)
Inviato: 20-01-2004 17:21  
Ho ordinato il libro di Fornara, sicuramente vi saprò dire di più non appena l'avrò letto.
Grazie a Tristam per i preziosi consigli.
_________________
Io sono grande. E' il cinema che è diventato piccolo.
I miei dvd

  Visualizza il profilo di Dubliner  Invia un messaggio privato a Dubliner  Vai al sito web di Dubliner    Rispondi riportando il messaggio originario
GionUein

Reg.: 20 Mag 2003
Messaggi: 4779
Da: taranto (TA)
Inviato: 20-01-2004 17:24  
"Geografia del cinema" è un grande libro.
Da spiluccare o da leggere tutto di un fiato.

  Visualizza il profilo di GionUein  Invia un messaggio privato a GionUein  Vai al sito web di GionUein    Rispondi riportando il messaggio originario
niomo2

Reg.: 31 Ott 2003
Messaggi: 50
Da: matera (MT)
Inviato: 14-04-2004 00:54  
STUPENDO il libro Geografia del cinema....un libro cosi bello che lo metterei alla pari di Il cinema secondo Hitchcock-truffaut....

una cosa,ho cercato di comprare cos'è i l cinema-bazin, dalla modadori ma dicon che nn è in ristampa...è possibile?da dove l'avete preso voi?


ciao e grazie

  Visualizza il profilo di niomo2  Invia un messaggio privato a niomo2  Email niomo2     Rispondi riportando il messaggio originario
13Abyss

Reg.: 20 Lug 2003
Messaggi: 7565
Da: Magliano in T. (GR)
Inviato: 14-04-2004 02:24  
quote:
In data 2004-04-14 00:54, niomo2 scrive:
una cosa,ho cercato di comprare cos'è i l cinema-bazin, dalla modadori ma dicon che nn è in ristampa...è possibile?da dove l'avete preso voi?


ciao e grazie



E' stato ristampato nel febbraio di quest'anno, ma non dalla Mondadori, bensì dalla Garzanti nella collana Elefanti.


  Visualizza il profilo di 13Abyss  Invia un messaggio privato a 13Abyss  Email 13Abyss    Rispondi riportando il messaggio originario
niomo2

Reg.: 31 Ott 2003
Messaggi: 50
Da: matera (MT)
Inviato: 16-04-2004 20:15  
grazie ... ma nn è che si puo ordinare in rete?



thks
_________________
Sole, splendimi fin dentro al cuore,
Vento, caccia via pensieri e pene;
Non v'è al mondo diletto maggiore
che andar vagando sconfinatamente.

  Visualizza il profilo di niomo2  Invia un messaggio privato a niomo2  Email niomo2     Rispondi riportando il messaggio originario
13Abyss

Reg.: 20 Lug 2003
Messaggi: 7565
Da: Magliano in T. (GR)
Inviato: 16-04-2004 20:27  
Link fornito dal blog del tristaccio

Basterebbe cercare...
_________________
Rubare in Sardegna è il Male.

  Visualizza il profilo di 13Abyss  Invia un messaggio privato a 13Abyss  Email 13Abyss    Rispondi riportando il messaggio originario
niomo2

Reg.: 31 Ott 2003
Messaggi: 50
Da: matera (MT)
Inviato: 16-04-2004 23:41  
Grazie e scusa la mia pigrizia

  Visualizza il profilo di niomo2  Invia un messaggio privato a niomo2  Email niomo2     Rispondi riportando il messaggio originario
Kobajashi

Reg.: 18 Ott 2003
Messaggi: 144
Da: Abbadia L (LC)
Inviato: 18-05-2004 15:42  
Bello il libro fi Fornara, grazie per il consiglio. Altri libri?

  Visualizza il profilo di Kobajashi  Invia un messaggio privato a Kobajashi    Rispondi riportando il messaggio originario
Plissken86

Reg.: 10 Apr 2004
Messaggi: 2240
Da: Reggio Calabria (RC)
Inviato: 21-05-2004 20:30  
Io sto quasi per finire "Come scrivere una grande sceneggiatura" di Linda Seger. Ho imparato molte cose.
_________________
www.cinematik.it

Il più grande gioco italiano di cinema virtuale.

  Visualizza il profilo di Plissken86  Invia un messaggio privato a Plissken86  Email Plissken86    Rispondi riportando il messaggio originario
Tristam
ex "mattia"

Reg.: 15 Apr 2002
Messaggi: 10671
Da: genova (GE)
Inviato: 12-06-2004 11:37  
Un altro interessantissimo libro, questa volta sul montaggio, è "In un batter d'occhi".
Il libro di Walter Murch dedicato alla teoria e alla pratica del montaggio potrebbe risultare molto fruttuoso per chi è interessato a comprendere dal dentro come funzionano i meccanismi dell’assemblaggio del cinema. È questo un libro molto interessante e davvero rivelatorio che potrebbe essere molto utile, a mio avviso, a tutte quelle persone che stanno dedicando il loro tempo e la loro passione nella realizzazione dei loro progetti cinematografici perchè finalmente per la prima volta viene spiegato quando deve essere fatto uno stacco e come è possibile scoprirlo. Murch, tra fisiologia e psicologia, fenomenologia dei sogni, e forbici da montaggio, costruisce un'efficacissima teoria dalla quale sarà difficile sfuggire e impossibile da dimenticare. Un libro rivelatorio.
_________________
"C'è una sola cosa che prendo sul serio qui, e cioè l'impegno che ho dato a xxxxxxxx e a cercare di farlo nel miglior modo possibile"

  Visualizza il profilo di Tristam  Invia un messaggio privato a Tristam  Vai al sito web di Tristam    Rispondi riportando il messaggio originario
ZoraDomina
ex "Dalila"

Reg.: 30 Lug 2002
Messaggi: 4182
Da: vico equense (NA)
Inviato: 15-06-2004 19:10  
Personalmente consiglierei due libri fondamentali per appesantire il vostro bagaglio culturale, due testi che comunque premetto andrebbero letti con molta calma, molta attenzione e soprattutto, in un momento del percorso di studio del cinema già inoltrato.
Tali testi infatti, possono diventare un ottimo supporto alla memoria tecnica, poichè, seguendo una traccia schematica di quello che è il linguaggio cinematografico, raccordano la fisicità delle nozioni filmiche, con una discussione teorica che si fonde con l'ispezione filosofica.
I testi in questione sono dunque utili ad ampliare lo spettro di percezione del linguaggio filmico, imprimendone la funzionalità nella memoria dell'analista.
Sottotitolati Cinema 1 e Cinema 2, i libri in questione sono i superbi saggi di Gilles Deleuze: Immagine-Movimento e Immagine-Tempo.
Sublimi.
_________________

  Visualizza il profilo di ZoraDomina  Invia un messaggio privato a ZoraDomina  Vai al sito web di ZoraDomina    Rispondi riportando il messaggio originario
OneDas

Reg.: 24 Ott 2001
Messaggi: 4394
Da: Roma (RM)
Inviato: 15-06-2004 23:58  
"Io, Orson Welles". L'intervista di Bogdanovic a Welles. Commovente.
_________________
tu che lo vendi, cosa ti compri di migliore ?

  Visualizza il profilo di OneDas  Invia un messaggio privato a OneDas  Email OneDas    Rispondi riportando il messaggio originario
Vai alla pagina ( 1 | 2 | 3 Pagina successiva )
  
0.124667 seconds.






© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: