FilmUP.com > Opinioni > Febbre da fieno > Non è un'altra stupida commedia italiana
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


Titolo film:    Febbre da fieno
Opinioni presenti:    4
Media Voto:    7.5 - Media Voto: 7.5


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.

Attenzione: nei testi delle seguenti opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



Il parere di Corinna, 20 anni, Milano
Non è un'altra stupida commedia italiana
Voto 8 di 10 Voto 8di 10
Bookmark and Share
Parte quasi come il solito film teen, semplice, (apparentemente) ammiccante, appunto giovanilistico, con una scivolata fra le nuvole e poi i tetti di Roma e una voce off quasi sussurrata che parla di amori e desideri. Ma chi pensa a Muccino, a Moccia o a Brizzi è fuori strada, e di parecchio. Si viene immediatamente immersi dentro atmosfere soffuse e soffici; un incidente e un colpo di fulmine si intrecciano, e la vita della tenera, maldestra, irresistibile Camilla (una Diane Fleri di cui è impossibile non innamorarsi) capitombola in un negozio di articoli d'antiquariato, pezzi vintage e dischi di Jimi Hendrix, parrucche alla Elvis e Diana Ross, un mondo giocoso e buffo (purchè impregnato di nostalgia), immediatamente familiare, popolato da personaggi bislacchi ma realistici, e soprattutto umani. C'è Frankie, una che non le manda a dire, grossa chioma rasta e una cotta fulminante per Jude Law, al quale scrive lettere appassionate; una che chiude la bocca a tutti con una battuta ma è sotterraneamente sola e insicura (Giulia Michelini, un balzo in avanti rispetto alla mediocre interpretazione in Cado dalle Nubi). C'è Matteo, un sognatore, sensibile e un po impacciato, occhi blu come se ne vedono pochi, gentile e preso in ostaggio da un amore infelice (Andrea Bosca in un personaggio cucito su misura). Poi ci sono Stefano, Gigi, Michelino, Pietro (lo scatenato Pietro Ragusa, già insieme a Bosca in Si può fare). E ci sono gli altri: alcune sono solo comparse (come la vedova dalla quale si reca Matteo in una delle sue spedizioni), ma capaci di lasciare il segno pur con una sola battuta. E poi ci sono inquadrature nuove, originali, un po' pazzoidi (la scala mobile, laquilone, la spiaggia), già determinanti di una cifra stilistica fresca e curiosa. E c'è tanto altro, sulle relazioni umane, sull'importanza del ricordo e della cura della memoria (il colpo di scena finale fa guardare tutto il film, e di conseguenza il suo senso, con occhi diversi), le illusioni e le paure, e la realtà che a volte non lascia scampo, anche se si è sempre in tempo per ritagliarsi istanti di surreale, folle, divertito sogno. Febbre da fieno è, insomma, un gioiellino delicatissimo, sospeso fra momenti comici e sequenze in cui conta soltanto chiudere gli occhi e ascoltare il rumore del male o ingoiare la frustrazione assieme ad una liquirizia; una storia che scorre fra colori e luci in stile Il favoloso mondo di Amèlie (ma è,sorpresa, persino più profondo) e addirittura una citazione da Brokeback Mountain. Un quasi-esordio (la Luchetti aveva già diretto un episodio di Feisbum Il film) che respira, coinvolge, resta negli occhi e nel cuore.

Questa opinione è stata scritta da:
Corinna
20 anni
Milano.
(1 Febbraio 2011)






FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Black Christmas (2019), un film di Sophia Takal con Imogen Poots, Cary Elwes, Brittany O'Grady.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: