FilmUP.com > Opinioni > 1408 > I muri hanno orecchie, la stanza 1408 ben altro
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


Titolo film:    1408
Opinioni presenti:    158
Media Voto:    7.5 - Media Voto: 7.5


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.

Attenzione: nei testi delle seguenti opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



Il parere di Demetrio, 21 anni, Pinerolo (TO)
I muri hanno orecchie, la stanza 1408 ben altro
Voto 10 di 10 Voto 10di 10
Bookmark and Share
In seguito alla morte della figlia Katie, lo scrittore Mike Eslin divorzia dalla moglie e si dedica alla ricerca di fenomeni paranormali. I suoi libri sono un insuccesso, il suo scetticismo nei confronti di spiriti e fantasmi crescono, finchè non riceve notizia della sinistra stanza 1408 del Dolphin Hotel. Nonostante i tentativi da parte del direttore dell'albergo, Gerald Oslin, Mike è deciso a voler passare una notte nella stanza. Il suo scetticismo verrà messo a dura prova, tanto quanto la sua sanità mentale. Tratto dall'omonimo racconto breve di Stephen King, il film dimostra un buon ritmo nello sviluppo della vicenda, con una buona interpretazione degli attori (in primis John Cusack dimostra di essere un valente attore in questa prova "a solo"), un interessante riadattamento della sceneggiatura che riprende sapientemente dal racconto e facendolo proprio. A dirla così sembrerebbe che tutto vada per il verso giusto; purtroppo, se il racconto di King affascina per il senso visionario e claustrofobico, descritto in modo sottile, in un continuo climax ascendente di sensazioni, visioni e deliri da LSD, il film vuole fare di più ed esagera: il susseguirsi dell'ossessione della stanza maligna parte già in quarta, sacrificando molto di quell'inquietudine che accompagna il libro, sostituendola più che altro con un'angoscia corposa e senza tregua, che corre il rischio di stancare, alla lunga. La musica di Gabriel Yared incide bene le cupe visioni di Eslin, la scenografia è abbastanza fedele al libro (pignoleria del sottoscritto: i quadri, nel racconto, erano molto più d'effetto! Per non parlare del continuo riferimento alla luce accecante dlella camera, che King descrive come "il deserto giallo di Ayers Rock in Australia", che nel film è assente). "1408" è dunque un buon film, sicuramente una tra le rappresentazioni più riuscite dei racconti di Stephen King, capace di scavare nello spettatore quanto più la stanza scavi nella psiche di Mike Eslin, coinvolgendolo nei deliri e nelle visioni del protagonista. Peccato che la discesa non presenti una pendenza sempre più ripida, ma una vera e propria caduta libera, che guasta quello stile sinistro e crescente tanto caro agli appassionati del Re del Brivido.

Questa opinione è stata scritta da:
Demetrio
21 anni
Pinerolo (TO).
(11 Settembre 2010)






FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Black Christmas (2019), un film di Sophia Takal con Imogen Poots, Cary Elwes, Brittany O'Grady.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: