FilmUP.com > Opinioni > Lavorare con lentezza > Meglio di niente ma....
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


Titolo film:    Lavorare con lentezza
Opinioni presenti:    50
Media Voto:    6 - Media Voto: 6


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.

Attenzione: nei testi delle seguenti opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



Il parere di Lorenzo, 22 anni, Bologna (BO)
Meglio di niente ma....
Voto 5 di 10 Voto 5di 10
Bookmark and Share
Questo era un film che almeno a Bologna si aspettava da tempo dato che si è sempre parlato e discusso di Radio Alice in vari ambiti cittadini, ma mai ne era venuto fuori qualcosa. Lo si è capito dalle lunghe file che per mesi si sono viste fuori dai cinema in città. A parte ciò il film è un'opera senza infamia e senza lode con pregi e difetti. Per quanto riguarda i primi, perfetta è la "bolognesità" del film con l'uso di parole dialettali e termini gergali usati sempre dai giovani anche oggi come soccia,infoio,bona,imbezel ecc che fanno entrare meglio nell'ambiente socio-cittadino (anche se capisco che magari per uno non bolognese il tutto possa sembrare incomprensibile). Ottime le scene finali degli scontri tra manifestanti e polizia a detta di molti vicinissime alla realtà e ai fatti accaduti( per esempio il ristorante "Cantunzein" in piazza Verdi fu realmente svaligiato in quei giorni).I secondi sono forse maggiori ai primi. Fuori ruolo la Pandolfi-avvocato, ingabbiato in un ruolo non suo e troppo limitato Mastrandrea, pieno zeppo di stereotipi la ricostruzione degli abitanti della radio( la scena in cui il ragazzo della Pandolfi litiga con lei e apre le porte delle varie stanze per trovare un luogo in cui parlare e trova in successione, quelli che gli occupano la camera, i gay a letto e i due che si fanno le pere è ridicola!), le scene tipo film russi anni '20 messe a casaccio solo per guadagnare tempo, l'uccisione di Francesco Lorusso non avvenuta nella strada che fa vedere il film (vabbè pazienza), l'esistenza del quartiere Safagna,ma chi l'ha mai visto!?, l'unione lasciata intendere tra la rapina in banca e i ragazzi di Radio Alice che non è mai stata trovata nei processi fatti dopo la chiusura della radio. Dunque, per fortuna che alla fine il film è stato fatto dato che Radio Alice doveva essere ricordata, ma il ricordo è forse un po' troppo sbiadito e raffazzonato. Aspettiamo che magari qualcuno voglia riaffrontare in una chiave cinematografica migliore la questione.

Questa opinione è stata scritta da:
Lorenzo
22 anni
Bologna (BO).
(7 Marzo 2006)






FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Vulnerabili (2017), un film di Gilles Bourdos con Alice Isaaz, Vincent Rottiers, Grégory Gadebois.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: