FilmUP.com > Opinioni > Lincoln
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


Lincoln

Opinioni presenti: 32
Media Voto: Media Voto: 6 (6/10)

Scrivi la tua opinione su questo film


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.

Ordina le opinioni per: Data | Voto | Età | Città

Attenzione: nei testi delle opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



Non il solito film

(8/10) Voto 8di 10

Che dietro a questo film ci fosse una grande regia lo si nota dall'estrema cura dei dettagli, di quei chiaro scuri di boccaccesca memoria che scolpiscono i tratti dei personaggi, le loro angolatura e spigolature le quali divengono il centro di una sinossi che mette in primo piano la gestione recondita del potere, quella delle segrete stanze, sempre uguale a se stessa, sempre frutto di un'incalzante e sottile lotta di compromessi. E non si cede mai agli entusiasmi, alla glorificazione, ma si osservano le dinamiche soltanto. Un film non di facile approccio perché atipico, non agiografico, né strappalacrime, ma austero, a tratti ironico, maledettamente umano nella caratterizzazione di vizi e virtù degli uomini, comuni ad ogni era. Al centro c'è un'idea, un progetto politico, l'abolizione della schiavitù, ma essa è calata nella società del tempo, con le sue ristrettezze di pensiero, con i sui limiti. Per questo la figura di Lincoln non esce quale quella di un Dio ma di un uomo, forse anche uno dei tanti nelle storia, ma certo uno di quelli che è riuscito comunque a mettere il suo sigillo sul progresso dell'umanità, nonostante tutto e a farsi amare proprio per il suo essere imperfetto.



Francesco, 35 anni, Pisa (PI).




......

(6/10) Voto 6di 10

Mi aspettavo di piu....film davvero lento...si salva solo l immenso daniel day lewis immenso



stefano, 28 anni, taranto (TA).




Piatto

(6/10) Voto 6di 10

Sono andato al cinema con aspettative alte, forse per la presenza del grande Daniel Day Lewis... ebbene, il film non mi ha soddisfatto. L'ho trovato lento e anche abbastanza superficiale. L'attore protagonista è bravo come sempre, peccato che nella versione italiana la voce di Favino ne abbia spento gran parte del mordente. Un film che arriva appena alla sufficienza. Considerati i nomi in ballo si poteva fare molto, ma molto di più.



Ermengardo, 26 anni, Roma (RM).




L'opinione di Riccardo

(10/10) Voto 10di 10

Un autentico capolavoro. Dopo aver visto molti film ben poco degni di nota, questo film decisamente politico di Spielberg è un inno al Cinema. Quello che noi abbiamo dimenticato tra un cinepanettone e l'altro. Il film verte sul dualismo guerra sui campi di battaglia e guerra alla Camera per la difficile approvazione del XIII emendamento alla Costituzione dei nascenti Usa, quella che abolisce la schiavitù.Storiograficamente l'unica pecca è sul numero degli schiavi liberati perché nel film si parla di "liberare 4 milioni di negri" mentre gran parte degli schiavi erano già stati liberati durante il corso della guerra man mano che la conquista verso il sud progrediva. Quindi effettivamente molto meno erano gli schiavi al Gennaio del 1865. Anche perché varie proposte di legge per abolire la schiavitù furono presentate in quegli anni. La bravura di Spielberg e della produzione è anche quella di rendere il Lincoln non solo come un padre della patria ma come un politico che pur di ottenere quello che voleno non esitava a scendere a compromessi se non a vere e proprie corruttele. Sono convinto che Lincoln avesse la fortezza del giusto e non ha esitato a fare quello che doveva per adempiere un compito così arduo e alto. La storia confezionata non è assolutamente "lenta" ma anzi tumultuosa, gli attori sono stati tutti bravissimi, D.Day-Lewis eccellente come sempre ma mi ha colpito profondamente Tommy Lee Jones con il personaggio di Thaddeus Stevens che ha saputo rendere con profondità l'uno l'anima del film e l'altro vera anima del XIII emendamento.



riccardo, 44 anni, Montesilvano (TE).




SI SALVA SOLO DANIEL DAY-LEWIS

(4/10) Voto 4di 10

Spielberg non è esattamente il mio regista preferito, ma in questo film ha veramente esagerato! 2 ore e mezza le avrei potute sopportare se il film si fosse incentrato su TUTTA la vita di Lincoln, ma obiettivamente 150 minuti per parlare della questione del XIII emendamento sono a dir poco troppi. Mai coinvolgente (il doppiatore di Daniel Day-Lewis, Pierfrancesco Favino mi pare, ha una voce che concilia il sonno), la superficialità riguardo alla trattazione storica è evidente (in quanto si dà già per scontato che tutti sappiano cosa sta avvenendo in America in quel periodo). Opera a mio avviso molto sopravvalutata di un regista che a mio avviso è stato anch'esso troppo sopravvalutato. Il mio voto sarebbe 1, ma metto 4 per l'ottima interpretazione di D.D.L. e per un finale nel complesso godibile anche se banale.



Marco, 18 anni, Parma (PR).





Sfoglia indietro   pagina 1 di 7   Sfoglia avanti

Scrivi la tua opinione su questo film


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Vulnerabili (2017), un film di Gilles Bourdos con Alice Isaaz, Vincent Rottiers, Grégory Gadebois.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: