FilmUP.com > Opinioni > Il primo uomo
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


Il primo uomo

Opinioni presenti: 3
Media Voto: Media Voto: 7.5 (7.5/10)

Scrivi la tua opinione su questo film


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.

Ordina le opinioni per: Data | Voto | Età | Città

Attenzione: nei testi delle opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



Un bel film

(7/10) Voto 7di 10

La storia della Russia è nei romanzi di Tolstoy e Dostoevskij, non nei libri di scuola



Massimiliano, 39 anni, Spoleto (PG).




Un po' deludente

(6/10) Voto 6di 10

Dopo aver letto cririche molto positive,forse mi aspettavo altro. Il film mi è parso un po' piatto e con un finale interrotto, forse perchè legato al testo che è rimasto incompiuto, che mi ha lasciata perplessa.



rita, 60 anni, novara (NO).




una riuscita indagine sulla identità adulta

(9/10) Voto 9di 10

Si tratta di un film classico, con rare sbavature, con una raffinata regia e contenuti che ribadiscono la capacità già sperimentata di Amelio nell’indagare l’anima e i comportamenti tra infanzia e adolescenza. Ad essa si aggiunge una particolare sapienza nel fornire contesti storici limpidamente suggeriti come sfondo. La retorica, pur in agguato quando l’autobiografia è dichiarata e “doppia”, come in questo caso, non abita qui. Lo stile, pur ricorrendo a modalità quasi antiche (camera su carrello con binari), costumi ispirati a ricordi personali, atmosfere legate al sud da cui si ha origine, è pieno di talento. Con particolare scorrevolezza nel collegare lo ieri e l’oggi dei personaggi principali, Amelio, ispirandosi all’ultima opera postuma di Camus, ricrea insieme la sua infanzia e quella dello scrittore di origine algerina. L’Algeri degli anni ’50, a parte i singoli fatti della grande Storia, è simile alla Calabria dell’autore, intrisa di luce e di mare, nonché alle ristrettezze e alla durezza che non mancarono neppure nella storia di Amelio. La partecipazione con cui egli rievoca è densa e sentita quindi, per niente accademica, con una vivezza espressiva che a volte fa pensare a Au revoir les enfants di Malle. Più spesso si pensa agli altri suoi lavori (Ladro di bambini, Le chiavi di casa, il lontano Piccolo Archimede), in cui il regista dispiega tutta la propria vena umanistica e poetica percorrendo il doppio binario della Storia e delle storie quotidiane di cui tutti noi facciamo parte. Mai però era riuscito a unire con tanta abilità, mischiando e separando,la dimensione privata nella luce malinconica del ricordo-sogno e quella politico-etica indagata e restituita con gli occhi della mente. Nel 1957 arriva in Algeria Camus-Cormery, uno scrittore che ritorna nel paese d’origine al centro di sussulti terroristici e di disordini tipici di una terra che vuole liberarsi dal giogo coloniale. Lo scrittore, pur avendo una sua idea personale di quanto gli si sta muovendo intorno, insegue nell’oggi soprattutto la memoria di un padre perso prestissimo e vuole rivedere la madre, lo zio, il maestro, tutti quei personaggi su cui il piccolo Jacques ha costruito se stesso come uomo. E in ognuno ritrova qualcosa di sé. Sembrerebbe un banale amarcord questa opera dell’autore calabrese e invece, pur nella sua misura fuori dal tempo, è un film che non sa di già visto. Sentimenti, parole, silenzi si snodano come se lo stesso regista temesse di incrinare con un errore l’armonia perfetta di alcune sequenze. Ciò non vuol dire che tutto sia allo stesso livello, ma, se paragonato al livello ordinario della produzione odierna, penso si possa parlare di un ottimo risultato. Attori ed attrici (Maya Sansa e Catherine Sola), ambientazioni, contenuti morali, luce e particolari narrativi (le scarpe), primi piani di sguardi senza parole (quello della madre anziana su cui il racconto si chiude) danno vita a un film da gustare come non si vedeva da qualche tempo.



olga, 66 anni, perugia (PG).





Sfoglia indietro   pagina 1 di 1   Sfoglia avanti

Scrivi la tua opinione su questo film


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
Jojo Rabbit (V.O.) | Miserere | Parasite (V.O.) | Lontano lontano | Takara - La notte che ho nuotato | Cena con delitto - Knives Out | Judy | Amarcord | Almost nothing - Cern: la scoperta del futuro | Jojo Rabbit | La vita invisibile di Eurídice Gusmão | Fabrizio De André e PFM - Il concerto ritrovato | Ritratto della giovane in fiamme | Impressionisti segreti | Judy (V.O.) | Herzog incontra Gorbaciov | Il lago delle oche selvatiche | Lo scoglio del leone | Me contro Te - La vendetta del Signor S | Piccole donne | Just Charlie - Diventa chi sei (V.O.) | Io, Leonardo | Snowpiercer | Alla mia piccola Sama (V.O.) | Escher - Viaggio nell'infinito | Villetta con ospiti | Tutto il mio folle amore | Odio l'estate | Herzog incontra Gorbaciov (V.O.) | The Farewell - Una Bugia Buona | The Irishman | Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn | La ragazza d'autunno | I migliori anni della nostra vita | La Belle Époque | Tappo - Cucciolo in un Mare di Guai | Memorie di un assassino (V.O.) | 1917 (V.O.) | Il diritto di opporsi | Downton Abbey | Jumanji - The Next Level | The deep | Aquile randagie | Caterina va in citta' | Sorry We Missed You | Dio è donna e si chiama Petrunya | La dolce vita | Qualcosa di meraviglioso | Hammamet | Joker | Il paradiso probabilmente (V.O.) | Manta Ray | Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn (V.O.) | Richard Jewell | Fantasy Island | Alice e il sindaco | Botero - Una ricerca senza fine | Il mistero Henri Pick | Paterson | Il campione | Dolittle | Vittoria e Abdul | 18 regali | Gli anni più belli | C'era una volta...a Hollywood | Mio fratello rincorre i dinosauri | Storia di un Matrimonio | Alla mia piccola Sama | Oro verde - C'era una volta in Colombia | La Dea Fortuna | Un giorno all'improvviso | L'inganno perfetto | Sonic il Film | Parasite | Il Signor Diavolo | Van Gogh - Sulla soglia dell'eternità | Memorie di un assassino | Sonic il Film (V.O.) | Sulle ali dell'avventura | Sole | Figli | Il ladro di giorni | 7 uomini a mollo | Un valzer tra gli scaffali | Tolo Tolo | Un Giorno di Pioggia a New York | Midway | Bad Boys for Life | Che fine ha fatto Bernadette? (V.O.) | L'appartamento (V.O.) | Lunar City | Pinocchio | Light of My Life | Blinded by the Light - Travolto dalla musica | La signora dello zoo di Varsavia | Piccole donne (V.O.) | Sorry We Missed You (V.O.) | 1917 | Joker (V.O.) | Le Mans '66 - La grande sfida | Midsommar - Il villaggio dei dannati | Motherless Brooklyn - I Segreti di una Città | Invictus | Dopo il matrimonio | Che fine ha fatto Bernadette? | L'età giovane | Underwater | Downton Abbey (V.O.) |
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Lontano lontano (2019), un film di Gianni Di Gregorio con Ennio Fantastichini, Giorgio Colangeli, Gianni Di Gregorio.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: