FilmUP.com > Opinioni > Monsters
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


Monsters

Opinioni presenti: 12
Media Voto: Media Voto: 3.5 (3.5/10)

Scrivi la tua opinione su questo film


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.

Ordina le opinioni per: Data | Voto | Età | Città

Attenzione: nei testi delle opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



Davvero bravo Gareth

(10/10) Voto 10di 10

Dopo aver visto Godzilla, uno dei tanti film inutili di questi ultimi tempi, ho scoperto un ottimo regista. Alcune scene notevoli, mi hanno convinto ad acquistare "Monsters" e nonostante la media voto di film-up che come sempre non condivido, devo dire che e' davvero un gran bel film. Bravo Gareth Edwards



La Bacheca di Remo, 51 anni, Milano (MI).




DELUSIONE

(4/10) Voto 4di 10

Dopo i buoni propositi iniziali nei primi 15',praticamente il nulla...non succede niente,mi aspettavo una specie di disaster movie,invece..nulla...con finale pessimo oltre tutto.D'accordo con le critiche delle opinioni qui sotto.



gabriele, 31 anni, brescia.




Un buon potenziale per nulla sfruttato (spoiler!)

(4/10) Voto 4di 10

Mi spiace affibbiare un voto simile perché il contesto era interessante, la trama originale e, considerando il basso budget e l'inesperienza del regista, tecnicamente è realizzato piuttosto bene, ma queste indubbie qualità non possono far sorvolare sul fatto che il film ha fallito nel suo scopo, ha fallito al punto che quasi non si capisce quale sia questo suo scopo, il suo messaggio. Di spunti e tematiche ce ne sarebbero a palate, eppure non si va mai sotto la superficie, si parla un po' di questo e un po' di quello ma senza mai scavare in profondità. Dovrebbe essere un film di fantascienza, però non solo gli alieni si vedono di straforo, ma addirittura lo spettatore quasi non riesce a percepire di trovarsi in una realtà disastrata: l'ambientazione post catastrofe ci viene suggerita a parole, dai cartelli di pericolo e da qualche cadavere, ma l'atmosfera che si respira è tutt'altra; i protagonisti si comportano come se stessero facendo una scampagnata, addirittura si stupiscono di sentire versi inquietanti di tanto in tanto, arrivando infine a chiedersi perché la gente vada in giro armata (dopotutto siamo solo nel bel mezzo della zona infetta!). Vedere dei morti li turba solo per due minuti, il mattino dopo riprendono il cammino chiacchierando amabilmente, trovando pure il tempo di dedicarsi al turismo. Ovvio quindi che gli alieni siano solo un pretesto per parlare di tutt'altro, e non sembrerebbe difficile intuire di cosa: siamo in Messico, c'è un enorme muro a proteggere il confine con gli USA... Insomma, una metafora, e pure di grana bella grossa, sulle politiche immigratorie degli States. Mi preparavo già ad un (banale) finale in cui i nostri, arrivati al confine pieni di sogni e speranze, si beccavano un proiettile dai militari, invece il confine lo passano tranquillamente, telefonano tranquillamente per farsi venire a prendere ed i marines non solo arrivano effettivamente a prenderli, ma successivamente cercano pure di salvarli, come si vede nel finale/inizio. Che critica è allora? Anche i riferimenti all'uso delle armi per risolvere i problemi mi sembrano alquanto pretestuosi, perché se avessi una piovra gigante avvinghiata alla casa sarei ben felice se arrivasse l'esercito a seccarla. Pensi allora che il tema principale sia in realtà il viaggio, la crescita umana dei protagonisti, il loro amore, ma nemmeno questo convince: è ovvio fin dall'inizio che Sam è infelice e non ama il fidanzato, non si evolve mai veramente, si limita ad ammettere quello che già sapevamo, e così pure Andrew, il cui interesse per Sam è a dir poco forzato. Insomma, tante possibili letture e nessuna che convinca, considerando poi le numerose sciocchezze dovute al pressapochismo dello script, come il fatto che attraversare la zona infetta costi più del biglietto del traghetto (quindi i poveracci al porto che non potevano permettersi il traghetto volevano tentare un viaggio che costava il doppio? Assurdo!), capirete le ragioni della bocciatura. Occasione persa.



Claudia, 30 anni, Como.




Da evitare

(2/10) Voto 2di 10

Come detto da altri, film noiosissimo e dal finale imbarazzante (mai visto un film che finisce peggio di questo). I dialoghi sono inutili, ad esempio: 'Che fai domani?' 'Non lo so' 'E te che fai?' 'Non lo so'. Dò due stelle anzichè zero perchè le musiche si salvano (anzi all'inizio sembrano promettere un bel film, invece...) e perchè c'è un accenno di morale (o forse ho cercato di trovarla io per dare senso allo spreco di un'ora e mezzo): i danni e i morti non sono stati provocati dagli alieni ma dai bombardamenti degli umani... Resta comunque uno schifo!



Ugo, 24 anni, Padova (PD).




terribile noia

(1/10) Voto 1di 10

il peggior film sugli alieni mai visto..banale, noiosissimo, tempi morti e lenti, diluiti nel nulla più assoluto, dialoghi inesistenti, recitazione da oratorio. Sconsigliato, peccato non si possa dare 0, perché quello vale



MAURO PEPE, 34 anni, milano (MI).





Sfoglia indietro   pagina 1 di 3   Sfoglia avanti

Scrivi la tua opinione su questo film


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Black Christmas (2019), un film di Sophia Takal con Imogen Poots, Cary Elwes, Brittany O'Grady.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: