FilmUP.com > Opinioni > Mangia, prega, ama
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


Mangia, prega, ama

Opinioni presenti: 36
Media Voto: Media Voto: 4.5 (4.5/10)

Scrivi la tua opinione su questo film


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.

Ordina le opinioni per: Data | Voto | Età | Città

Attenzione: nei testi delle opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



La sensibilità è coltello e strada

(10/10) Voto 10di 10

E'un percorso che forse in pochi comprendono, vista la votazione, ma non me ne stupisco. Qui si racconta, così come nel libro che è davvero scorrevole e intenso, un percorso viscerale di una donna, anzi, di un essere umano, dall'apparenza che diventa quotidiano alla libertà dell'anima che sceglie e rischia nello scegliere. E' un pò una spinta per tutti anzi, per chi sa coglierne la profondità. E' un film che non ha pretese se non quella di arrivare al cuore e di dare uno stimolo a non impantanarsi in luoghi comuni che soffocano, ma rischiare quando non si è felici, piuttosto che restare infelici per una vita intera.



Mara, 30 anni, napoli (NA).




bisogna andare oltre x capirlo

(10/10) Voto 10di 10

chi mette voti bassi probabilmente questo film non l'ha proprio capito. basta andare oltre e probabilmente aver avuto anche certe esperienze, x capirlo. io mi sono immedesimata molto alla protagonista, non le mancava nulla, un buon marito che l'amava ma lei cercava emozioni, vita.. e insoddisfatta se ne è andata. e pure con la seconda storia stessa situazione.. il punto è che se non stai bene con te stessa come fai ad amare? se non perdoni e fai pace con te stessa. decide di partire un anno, prima tappa l'italia dove assapora la buona tavola, quindi la compagnia, il bello di riunirsi in gruppo e di socializzare.. MANGIA è inteso questo, il piacere del cibo va oltre il gusto. poi PREGA, seconda tappa l'india dove medita x fare pace con se stessa e raggiungere la serenità. questa esperienza le fa imparare molte cose e riflettere sulla sua vita. terza tappa bali, AMA. perchè solo adesso può veramente amare, solo se stai bene con te stessa puoi riuscire a vivere un rapporto di coppia, lasciarti dietro il passato e le insoddisfazioni e vivere le emozioni. qui incontra un uomo che è capace di provarne e darne , vede che si commuove davanti a suo figlio e lei lo apprezza. ma come può funzionare? c'è troppa la lontananza. alla fine capisce che deve imbarcarsi in questa relazione, lei che sempre doveva tenere sotto controllo tutto e viveva con la paura che un uomo le portasse via il suo tempo. questa è la mia interpretazione secondo il mio punto di vista. x me è stato un bellissimo film



claudia, 33 anni, milano (MI).




Un film che ti fa riflettere.....troppo bello

(10/10) Voto 10di 10

Un film non fantastico, ma di più! Non era per niente noioso! Per quanto mi riguarda, molte volte mi sembrava di essere la protagonista! Come lei ho viaggiato tanto anche io per capire cosa volessi e cercassi dalla vita! Secondo me il succo del film sta nel farti capire che se non sei soddisfatto non devi accontentarti, ma devi andare alla ricerca del piacere, del bello, altrimenti la vita sarebbe troppo noioso!



Babiri, 25 anni, Bari (BA).




Dignitoso. Ma... Non esaltante. Fa pensare. E non è così scontato!

(10/10) Voto 10di 10

Un film che alla fine, devo dire, mi è piaciuto. All'inizio può annoiare, può risultare scontato e banale. Ma capendolo... Affascina. Non capisco poi tutti questi voti così bassi. Certo: non è un capolavoro! Non merita 8 di sicuro... Ma un bel 7 e 1/2 non glielo toglie nessuno!!!



Dis, 23 anni, Padova (TO).




non certo un capolavoro, ma c'è di peggio...

(5/10) Voto 5di 10

il film - come il libro che ho letto - presenta delle parti noiosissime e delle parti interessanti che portano a riflessioni. Sia nel film che nel libro ho trovato interessante e vivace l'ultima tappa del viaggio quando la protagonista va a Bali e incontra l'amore. Durante la tappa in india, mi sono letteralmente addormentata sul divano e quando leggevo il libro, irrimediabilmente mi si chiudevano gli occhi ; nel film la tappa in italia l'ho trovata tiepida ed inconsistente, mentre nel libro è descritta in modo più vivace. Trovo che l'italia e gli italiani , sia nel libro che nel film, vengano descritti abbastanza realisticamente, non ci vedo nessun luogo comune, d'altronde se la protagonista voleva mangiare bene, non andava di certo in inghilterra o in germania! trovo jiulia roberts una brava attrice; in questo film , in alcune inquadrature , appare molto invecchiata di suo, quasi irriconoscibile dalla julia roberts di pretty woman, x intenderci, ma c'est la vie! tutti invecchiano, e anche julia roberts non ci scampa!. Dopo la visione del film ho pensato che chi subisce delle grandi delusioni affettive , amare di nuovo può far paura, ma una volta che ci si abbandona all'amore, il sorriso ritorna e con esso l'amore per tutti gli altri aspetti della vita. Se devo comunque dare un consiglio, ho preferito di gran lunga il libro al film.



patriziaesse, 53 anni, milano (MI).





Sfoglia indietro   pagina 1 di 8   Sfoglia avanti

Scrivi la tua opinione su questo film


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Vulnerabili (2017), un film di Gilles Bourdos con Alice Isaaz, Vincent Rottiers, Grégory Gadebois.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: