FilmUP.com > Opinioni > Leoni per Agnelli
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


Leoni per Agnelli

Opinioni presenti: 74
Media Voto: Media Voto: 6.5 (6.5/10)

Scrivi la tua opinione su questo film


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.

Ordina le opinioni per: Data | Voto | Età | Città

Attenzione: nei testi delle opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



Che farà il ragazzo smarrito?

(9/10) Voto 9di 10

Gli Stati Uniti d’America sono un paese in guerra da sei anni, un periodo – come ad un certo momento viene detto nel film – più lungo di quello che si rese necessario per sconfiggere Hitler e il nazifascismo. I comportamenti dei protagonisti sono tutti ampiamente “segnati” da una schizofrenia collettiva: la vita di tutti i giorni a Washington e dintorni e la guerra combattuta lontano; le posizioni dei conservatori sono incarnate lucidamente da Tom Cruise, in modo anche accattivante, ma alla fine lasciano trasparire l’opzione “finale”: un’opzione tutta militare fino a un possibile Olocausto: “faremo tutto ciò che sarà necessario”. Maryl Streep, una giornalista messa in crisi da questa terrificante prospettiva, è splendida e credibile. E tuttavia la guerra, in quanto “presente” da vivere e “assaporare” fino in fondo per sentirsi vivi e parte della storia, affascina anche ragazzi con alto potenziale cresciuti alla scuola “liberal” incarnata da un ottimo Redford, nel presente alle prese con un nuovo ragazzo “ad alto potenziale “, ma che pare smarrito. Non è un film divertente, se è questo che cercate; ma è un film che aiuta a capire chi siamo e dove stiamo andando, quali suggestioni sono pericolose, da quale tipo di persone guardarci. Infine, è un film da cui traspare con chiarezza quanto sia ormai fragile la libertà nella patria della libertà: che farà il ragazzo smarrito ?



Renato Lavoratorini, 51 anni, Genova (GE).




Non ci siamo....delusione

(3/10) Voto 3di 10

Mi aspettavo sinceramente qualcosa di più della solita filosofia da quattro soldi fritta e rifritta, delle solite polemiche sulle guerre giuste o ingiuste, sulla solita riflessione di chi ha torto o chi ha ragione. In realtà il film è di una noia assurda: mi rivoltavo sulla sedia e non vedevo l'ora che finisse. I dialoghi inconsistenti e indirizzati politicamente, lunghi, lunghi, lunghi e insopportabili, di una barba tremenda. E pensare che sono un grande estimatore di Cruise e della Streep. Peccato, un cast così per un film tanto noioso ed inconcludente.



Carlo, 48 anni, Prato (PO).




Da vedere

(7/10) Voto 7di 10

Tre storie che si dipanano parallele.... Giornalista e politico ...Dialogo da seguire.. La guerra e l'amicizia dei due soldati.. e il dialogo tra professore e studente....ecco questa è la parte che mi è piaciuta di più...il prof ha dedicato un'ora allo studente ...quanto noi dedichiamo a parlare con i nostri figli?dico parlare nel vero senso della parola..praticamente la soluzione del film sta nei giovani...o meglio nel giovane che si lascia mettere in discussione dalle parole costruttive di un adulto..un giovane che durante le lezioni aveva le argomentazioni giuste per parlare con gli altri studenti...bravo questo attore giovane...molto espressivo...



Marina, 48 anni, Rovigo (RO).




Senza capo ne' coda

(3/10) Voto 3di 10

Ho letto i commenti a questa pellicola e mi trovo un po' in imbarazzo a comunicare la mia opinione in merito , visto che ho l'impressione di aver visto un altro film. Visto la presenza di tre "mostri" come Redford , Cruise e Streep , mi aspettavo qualcosa di piu' , molto di piu'. Il film non ha ne capo ne coda , quasi che i protagonisti (che sappiamo bene cosa pensino di Bush e della vicenda Irachena ) non vogliano comunicare chiaramente e profondamente il proprio pensiero circa la guerra allucinate in Iraq.Poco profondo , retorico lascia sbigottiti. Senza capo ne' cosa , appunto.



Umberto, 47 anni, Genova (GE).




Appena sufficiente

(6/10) Voto 6di 10

Film appena sufficiente ripetto al cast di tutto ripetto e al tema trattato. Ma veramente quanto è costato?



Francesco, 45 anni, Ottaviano (NA).





Sfoglia indietro   pagina 2 di 15   Sfoglia avanti

Scrivi la tua opinione su questo film


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Lacci (2020), un film di Daniele Luchetti con Alba Rohrwacher, Luigi Lo Cascio, Laura Morante.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: