FilmUP.com > Opinioni > Vero come la finzione
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


Vero come la finzione

Opinioni presenti: 32
Media Voto: Media Voto: 8 (8/10)

Scrivi la tua opinione su questo film


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.

Ordina le opinioni per: Data | Voto | Età | Città

Attenzione: nei testi delle opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



Idea originale, ritmo soporifero

(6/10) Voto 6di 10

Belle l'idea originale, la costruzione della trama e dei personaggi, gli effetti grafici e la capacità di generare negli spettatori riflessioni a diversi livelli. Il ritmo di tutta la seconda parte, tuttavia, non è adeguato a mantenere alti attenzione e coinvolgimento da parte dello spettatore: a tratti si rischia che la riflessione lasci posto all'assopimento. Una durata complessiva di 90' vs le quasi due ore avrebbe reso infine più godibile il film, senza per altro alcuna necessità di sacrificare quanto di buono contiene.



Andrea, 31 anni, Varese (VA).




Uno dei miglior film che abbia visto

(10/10) Voto 10di 10

Certo, se a distanza di 5 anni dall'uscita del film ancora qualcuno si ritrova a scrivere qualcosa su un film o è perchè ti senti proprio in dovere di esprimere quanto ti abbia nauseato o perchè invece ti ha proprio colpito molto. E questo è il caso di Vero come la finzione e mi dispiace un pò aver letto nella recensione della lentezza della pellicola, perchè invece io ho apprezzato molto il fatto che viene lasciato tempo per riflettere su qualcosa che ancora non si riesce a capire ma che vien fuori piano piano. Si fa dire in maniera originale ciò che spesso viene detto in modo melenso e stucchevole: e cioè il succo della vita sta nell'attenzione per le piccole cose. Molto interessante l'opinione di Giacomo, mi piace visto sotto questo aspetto Insomma annovero questo film tra i miei preferiti in assoluto.



Rosanna, 54 anni, Colleferro (RM).




una buona visione

(8/10) Voto 8di 10

un intrigante commedia-tragedia, come viene definita nel film, di un esattore delle tasse che sente una voce narrante e cerca delle risposte. un film che si presta alla chiave ironica , e che piacerà inaspettatametne anche a chi è inizialmente scettico rispetto alla trama e per chi pensa di non trovare più film coinvolgenti oggigiorno. un grande will ferrel che dà sempre un immagine molto fredda e riservata di sè, e una volta incitato a godersi la vita cambierà le sue abitudini per sempre.



simone, 26 anni, forte dei marmi (LU).




Destino o casualita'

(10/10) Voto 10di 10

La casualita'o il destino mi hanno portato alla visone di questo film? 17 maggio 2010,ore 23:07 facendo zapping qua e la,mi sono imbattuto in Vero come la finzione! Alla visione di Will Farrell,ho pensato immediatamente alla solita commedia americana piu' o meno(in genere ultimamente, meno) divertente! Ed invece sorpresa,enorme sorpresa.....sinceramente(ovviamente a mio modesto parere)un gran bel film,uno dei piu' belli di questo decennio o per ingigantire la cosa del 21°secolo! Destino ,casualita',scelte,sfumature della vita,accettazione della morte,il film parla di questo! Ottimo il cast,ed a mio parere il film non è cosi' lento come scritto nella vostra recensione e il finale non è il "piu'" facile o piu' scontato! voto 10 per tenere alta la media ,9 sarebbe il mio voto reale!



Mino, 42 anni, Torino (TO).




Decisamente innovativo

(8/10) Voto 8di 10

Direi un film, finalmente diverso! fin dall'inizio lascia sorpresi la vivacita' della storia che piano piano ti appassiona. bisogna calarsi un po' nella mente dei personaggi per comprendere meglio tutto l'intreccio di destini che si annoda. bravo il regista a tenere sempre alta la linea di interesse perche' era facile cadere nella ripetitivita' di scena. possiamo ricondurre la storia al filone di the truman show perche' anche qui ci sono vite finte e vite reali che si interscambiano. harold, il protagonista del film e' ottimamente iterpretato da will ferrel- la sua storia di uomo monotono e abitudinario e' sconvolta dalla presenza di una voce fuori campo che ne descrive nei minimi dettagli pensieri e azioni; la voce puo' essere udita solo da harold che allora chiede aiuto a un rinomato professore universitario (dustin hoffman)per capire come mai la sua vita e' diventata la protagonista di un romanzo perfettamente narrato dalla voce-off assolutamente da vedere



Vishay, 40 anni, Torino (TO).





Sfoglia indietro   pagina 1 di 7   Sfoglia avanti

Scrivi la tua opinione su questo film


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Vulnerabili (2017), un film di Gilles Bourdos con Alice Isaaz, Vincent Rottiers, Grégory Gadebois.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: