FilmUP.com > Opinioni > Tutti gli uomini del re
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


Tutti gli uomini del re

Opinioni presenti: 15
Media Voto: Media Voto: 7.5 (7.5/10)

Scrivi la tua opinione su questo film


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.

Ordina le opinioni per: Data | Voto | Età | Città

Attenzione: nei testi delle opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



Pensavo meglio

(6/10) Voto 6di 10

La storia non è brutta ma è incredibilmente incasinata all'inizio e spesso si perde il filo della storia, inoltre tende a essere noioso in certi punti, ottimo però tutto il cast, soprattutto il mitico Sean Penn che interpreta benissimo la parte del così detto "zotico", molto bravo anche Jude Law che sta crescendo come attore e sta sempre più perdendo la sua fama di bello e basta, insomma un film tenuto su solo dai grandi attori ma che da solo non starebbe in piedi!



Vincenzo, 21 anni, Torino.




Rivalutiamolo

(10/10) Voto 10di 10

Distribuito nelle sale di tutto il mondo con più di un anno di ritardo rispetto alla prima data prevista, per poter permettere di presentarlo all'attenzione degli Oscar, All the king's men (Tutti gli uomini del re) ha deluso critica e pubblico americani, ed è stato subito bollato come "non meritevole di premiazione alcuna" dalle più conosciute testate del nuovo continente. Finalmente arriva in sordina anche in Italia, e corro subito a vederlo per decretare un mio giudizio. Ancora una volta mi trovo in disaccordo con i gusti degli americani, i quali sembrano non essere contenti se un film non contiene chissà quali effetti speciali o se non è accompagnato dalla colonna sonora della donnina scollacciata di turno e dal rapper di contorno. "O capolavoro, o flop" qualcuno ha sentenziato prima dell'uscita, d'altronde quando un film promette tanto come questo, è inevitabile pensarlo. Un cast stellare, un remake di un vecchio film pluripremiato, una storia avvincente. I dati al botteghino parlano chiaro: 55 milioni di dollari come budget, poco più di 8 milioni di dollari incassati dalle sale. Il flop dell'anno, al massimo verrà premiato ai razzy awards (meglio conosciuti come anti-oscar). Io però la penso diversamente. Ho amato l'interpretazione di Sean Penn, accusato dai più per il suo "gesticolare sopra le righe", ma, secondo il mio parere, non poteva essere che così, rispecchia perfettamente il personaggio. Ottimo anche Jude Law, forse un po' troppo patinato, ma impeccabile. Una sempre più straordinaria Kate Winslet (al di là di questo film, credo che finalmente sia arrivato il suo anno agli oscar), tanto brillante da illuminare tutto il film. Ciliegina sulla torta, Anthony Hopkins, che però perde molto per il doppiaggio. Insomma, un film da vedere, senza troppi pregiudizi. Non lasciamoci influenzare troppo dalla carta stampata dei nostri cugini americani, spero che questo film venga rivalutato dalla vecchia Europa, se la nostra distribuzione gliene darà possibilità. 10 per alzare la media.



Marco, 22 anni, Bologna (BO).




Bello

(8/10) Voto 8di 10

bel film da vedere sicuramente, ottimi sia law che pean bravi a rendere i personaggi, al contrario di quanto scritto nella recensione



Marco, 33 anni, Roma (RM).




interessante

(8/10) Voto 8di 10

un bel cast per un bel film, consigliato a chi vuole riflettere ma senza impegnarsi troppo!



Giovanni, 44 anni, Messina (ME).




sconquasso di direzione , bravi gli attori

(4/10) Voto 4di 10

ci vuole una bussola per orientarsi in questo film di Steven Zaillian ( autore fino ad adesso, come regista , del "A civil action " con Travolta e del misconosciuto "Bobby Fisher " del 1993 , con vari attori famosi o che lo saranno stati dopo , piu' che altro e' stato un autore di screenplayer per vari film famosi tra cui "gangs of new york") , dove il regista rimane impassibile come comandante e lascia che il film sia una zattera alla deriva,affidandosi solo alla prova degli attori sperando che il loro impegno riesca a fondere tutti i comparti al posto suo e rendere omogeneo il lavoro.Ovviamente la cosa non riesce , e la zattera oltre che andare alla deriva affonda. Abbiamo come risultato un film modesto che si svolge stralunato con tanti comparti segmentati e blindati ,mentre la trama si snoda enigmatica,ostica da seguire e poco interessante nello svolgimento.Lo spettatore fa una fatica incredibile a seguire le tre fasi della carriera di Starck ( proposizione violenta,ascesa al potere e poi conglobamento nel sistema corrotto) , con tutti quegli intervalli nella narrazione , quei flashback che sanno di patetico e le indagini al cloroformio di Jude Law.Non si puo' estraniarsi in questa maniera dalla cura del film e dalla sua crescita, credendo che gli attori possano da soli fare un film. Penn recita in maniera eccessiva con un agitarsi di arti e un estremizzare compiaciuto,law potrebbe vedere un omicidio di fronte agli occhi e dire " toh!" senza scomporsi per riferirlo al suo capo ,la winslet una presenza gradevole ma impalpabile ,Hopkins fa il grande saggio,costruisce balestre e poi dopo aver detto qualche grande verita' si accontenta senza graffiare. Queste alternanze di recitazione fanno di tgudr un film a corrente alternata, un saggio del potere senza forza e una visione di poco appagamento, anche perche' per poterlo seguire nella sua pienezza bisognerebbe prima leggerne i contorni e poi vederlo,troppo confusionario e troppo asettico da parte del suo autore.Cosa resa ancora piu' grave dal fatto che essendo un remake poteva avere una base molto piu' solida e stimolante gia' di genesi partendo da un seme coltivato.Gli ultimi dieci minuti hanno una buona visualita' e impatto , ma troppo tardi e troppo poco per salvare come film questo palco soliloquale di attori consolidati.



Pietro, 42 anni, Gessate (MI).





Sfoglia indietro   pagina 3 di 3   Sfoglia avanti

Scrivi la tua opinione su questo film


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Vulnerabili (2017), un film di Gilles Bourdos con Alice Isaaz, Vincent Rottiers, Grégory Gadebois.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: