FilmUP.com > Opinioni > The new world - Il nuovo mondo
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


The new world - Il nuovo mondo

Opinioni presenti: 241
Media Voto: Media Voto: 5.5 (5.5/10)

Scrivi la tua opinione su questo film


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.

Ordina le opinioni per: Data | Voto | Età | Città

Attenzione: nei testi delle opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



meglio di una camomilla

(1/10) Voto 1di 10

Un film veramente insopportabile,senza senso nè trama.. non mi era mai capitato di addormentarmi guardando un film! da evitare



Riccardo, 19 anni, Brescia (BS).




un anti-film

(1/10) Voto 1di 10

giuro non riesco a capire come questo si possa definire film, sicuramente il + brutto ke abbia mai visto! dialoghi assenti oltre ke inutili 2 ore di puro nulla! ma ditemi se in quale altro film una ragazza ke x 140 minui è innamorata di un ragazzo, apprende la notizia ke è morto e quest'ultima si sposa con l'ultimo pi**a ke arriva... poi i dialoghi veramente orrendi riporto quello e mi ha convinto a lasciare la sala: cristian bale: "Chi sei?" (dopo ke la frequaentava x un paio di mesi dai non le chiedi ki sei lo sai già se nn sei stupido!) e dopo un paio di minuti la seconda domanda: "Che cosa sogni?" risposta della tipa dopo un altro paio di minuti e di immagini a caso: "siamo come erba!" (i più ottimisti penseranno a un collegamento con la teoria filosofica pascaliana dell'uomo come canna pensante ma dubito ke una mente immonda come quella ke h concepito qst aborto riesca anke a pensare a una tematica filosofica!) poi la domanda terrificante ke mi ha fatto allontanare a gambe levate dal cinema: " tu sei gentile?" al che ho detto basta! dovevo conservare la mia dignità di essere umano peranto mi sono allontanato dal cinema!



Marcello, 20 anni, Olbia.




Il mondo nuovo raccontato con gli dei pellirossa

(10/10) Voto 10di 10

E' un capolavoro. Malick ha ribaltato i canoni narrativi, filmando attraverso la chiave onirica degli occhi dei nativi americani. Il nuovo mondo è quello che arriva via mare, quello che li renderà schiavi e malati, quello fatto di finti giardini e palazzi di mattoni. Gli indiani d'america non conoscevano la scrittura e il inguaggio era per lo più a gesti. C'è una sordità dell'anima che impone a riflettere ad ascoltarsi dentro. Lì, alla ricerca di un nuovo mondo che abbiamo scordato troppo presto.



Alexcarb, 34 anni, Roma (RM).




Pensavo molto peggio

(9/10) Voto 9di 10

Lo visto x caso su sky qualche giorno fa. è molto emozionante come film mi ha fatto sognare troppo, non me l'aspettavo proprio, ma xò cavolo finisce troppo male, fa piangere, le scene di quando lei e lui stanno insieme e si baciano, si accarezzano, fanno morire mi stavo quasi per mettere a piangere, poi colin farrell qui è bellissimo, anche se parlano poco non importa per me va bene così, x quelli che si aspettano un film avventuroso è meglio che cambiano film, dal trailer si capisce tale e quale che è un film che score abbastanza lento



Alice, 16 anni, Teramo.




La Poesia di Mallick

(10/10) Voto 10di 10

Film stupendo da non perdere assolutamente. Non consigliato per chi va al cinema a cercare solo svago e azione, inseguimenti e sangue a fiumi alla Mel Gibson. La storia è quella di Pocaontas e John Smith, non come ce la racconta Walt Disney ma fedele al romanzo da cui è tratta: John Smith arriva nel nuovo mondo a bordo di una caravella insieme agli Inglesi conquistatori e cercatori d'oro, è prigioniero per un reato commesso in passato ma viene liberato a patto che si rechi dal grande capo della tribù indigena vicina per patteggiare, qui non viene accolto molto amichevolmente ma la figlia del capo lo salva da morte e riesce a convincere il padre a fare restare Smith e i suoi uomini per un po' giuarndogli che dopo se ne sarebbero andati. Nel breve periodo Smith scopre tutto un nuovo mondo, il paradiso perduto e si innamora della bellissima Pocahontas. Arriva il termina prefissato e Smith va dai suoi compagni, qui trova una situazione di anarchia totale fatta di esecuzioni sommarie di malattie e povertà, è come se si svegliasse da un bellissimo sogno, la corruzione dilaga nel vecchio mondo, però quello è il suo mondo e Smith si mette al comando dei suoi uomini e viene assalito da tutti gli oneri del comando. Arriva una nuovo flotta di inglesi e Smith decide di recarsi in Inghilterra per seguire un altro sogno, molto meno nobile, quello della gloria nella speranza di poter comandare un giorno una sua spedizione nel nuovo mondo. Il dolore della perdita di Pocahontas alla notizia della partenza di Smith è immensa, ma al nuovo amore ne subentra un altro, il comandante della nuova spedizione che è subentrato a Smith, il marito con cui trova la pace e di cui rimarrà incinta. Incontrerà Smith di nuovo in Inghilterra per l'ultima volta, ma il loro amore è ormai un vago ricordo, non per noi che lo abbiamo appena vissuto, ma per i protagonisti reali che vivono realmente, al di là della dimensione cinematografica. Il film racconta un tema ormai noto ma mai privo i fascino: quello della distanza tra la civiltà indigena con il loro amore per la natura, l'armonia, il senso del gruppo, l'innocenza e il nostro corrotto, intrigato, malsano dominato da interessi meschini e dal desiderio di accumulare oro su oro, dal sogno di gloria di Smith, che lo renderà implicitamente l'artefice di nuovi massacri, l'autore di uno dei più brutti capitoli della nostra storia, la distruzione del Nuovo Mondo, di quel mondo che Smith un giorno ha così intensamente amato, tanto da voler lasciare il suo per sempre . Raccontato con maestria da un genio del cinema come Mallick che ci regala momenti di pura poesia, dialoghi preziosissimi introspettivi della voce fuori campo, espediente molto amato dal nostro regista e che lo caratterizza. In due parole: Un Capolavoro. Film da avere nella propria videoteca personale insieme al "La sottilea linea Rossa".



Donato, 24 anni, Milano (MI).





Sfoglia indietro   pagina 2 di 49   Sfoglia avanti

Scrivi la tua opinione su questo film


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale: interviste.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Il video del momento
Attenzione!
Per poter vedere questo video hai bisogno di Flash, se devi installarlo segui il link:

Installa Flash
Trailer italiano (it) per Clifford - Il grande cane rosso (2021), un film di Walt Becker con John Cleese, Sienna Guillory, Jack Whitehall.

Tra i nuovi video:
Cerca CINEMA
Film:
Città:
 
Provincia:

I film al cinema nelle sale di: Roma, Milano, Torino, Napoli, Palermo, Bari, Genova, Firenze Bologna, Cagliari, tutte le altre città...
Oggi in TV
Canale:
Orario:
 
Genere:
Box Office



© 1999-2020 FilmUP.com S.r.l. Tutti i diritti riservati
FilmUP.com S.r.l. non è responsabile ad alcun titolo dei contenuti dei siti linkati, pubblicati o recensiti.
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Cagliari n.30 del 12/09/2001.
Le nostre Newsletter
Seguici su: