FilmUP.com > Opinioni > Niente da nascondere
HomePage | Elenco alfabetico | Top 100 - La Classifica | Scrivi la tua Opinione


Niente da nascondere

Opinioni presenti: 101
Media Voto: Media Voto: 5.5 (5.5/10)

Scrivi la tua opinione su questo film


Altre risorse sul film:
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.

Ordina le opinioni per: Data | Voto | EtÓ | CittÓ

Attenzione: nei testi delle opinioni, potresti trovare parti rivelatorie del film.



un bel film ma... non per tutti!

(8/10) Voto 8di 10

Un film la cui trama, le cui molteplici interpretazioni e i cui attori sono notevoli. Tuttavia, doveva durare meno ed essere meno lento, ma soprattutto la pecca è nel non-sense di alcuni punti. Il finale resta aperto e questo a molti non piacerà. Quando appaiono i titoli di coda viene da chiedersi "cosa mi sono perso?" e in effetti sembra che una parte del film manchi, ma credo sia proprio lo scopo del regista che non vuole dare spiegazioni ma porre alcune domande alle quali probabilmente non si sente di dare delle risposte. Come tutti i film "interpretativi" può non piacere. A me, personalmente, è piaciuto molto, gli avrei dato un bell'8 pieno se fosse stato un po' meno lento e lungo, invece gli attribuisco un sette e mezzo...arrotondato ad otto perché la media mi sembra un po' troppo bassa per il livello di questa pellicola. Se amate i film di azione: NON GUARDATE QUESTO FILM!!!!



nicola, 38 anni, mestre (VE).




E' Haneke...non-sense se non si colgono i suoi inviti.

(9/10) Voto 9di 10

Leggo le opinioni qui su filmup, un misero 5 e una diffusa accusa di vacuità e non-sense. Mi piace Haneke ma decido che forse questo è uno dei suoi lavori evitabili. Poi un giorno quasi per caso decido di vederlo: cosa mi stavo perdendo dando retta alle troppe(forse è questo il problema) persone che l'han commentato! Haneke usa lo stratagemma del thriller per farci cominciare una ricerca piacevole e appassionante, anche senza capire dove siamo diretti la trama è organizzata bene con continui spunti che fanno tenere un buon ritmo al film. Come per il Nastro Bianco però il fine non è risolvere l'enigma in superfice(il thriller,)la nostra ricerca si dirigerà sempre più verso una profonda analisi del concetto di Verità nella società. Per questo il colpevole non è mai svelato, perchè il vero colpevole che stiamo cercando è l'intellettuale borghese che occultà la verità attraverso una ricostruzione soggettiva e reticente dei fatti. E' emblematica la scena col ragazzo in bici: questi ha ragione eppure il protagonista si arrabbia convinto della sua versione dei fatti. Haneke ci propone quindi una borghesia senza sensi di colpa( "nulla da nascondere") perchè è incapace di avere una visione critica e veritiera di se stessa, ne risulta quindi una forza che disturba la vita familiare. Il bambino disturbato e offeso dal tradimento della madre(si perchè lei mente a riguardo eppure sembra convinta di non avere appunto "niente da nascondere")e i rapporti coniugali si fanno tesi quando il marito cala la maschera e si scopre mentitore così come lo era stato a 6 anni rovinando una vita(dietro la facciata d'intellettuale nulla è veramente cambiato da allora). L'uso delle cassette crea spesso confusione su quale siano gli accadimenti "reali" e quelli filmati, geniale paradigma dell'ipocrisia borghese che mente a se stessa mischiando i fatti con le proprie convinzioni. Altro esempio è il montaggio di una puntata del talk show: il protagonista "taglia e cuce" le frasi creando una fittizia successione temporale. Insomma come tutti i film di Haneke è pieno di spunti e a dimostrazione che sia un ottimo film lo si apprezza di piùo gni volta che lo si riguarda. Ovviamente bisogna cogliere gli inviti di Haneke, farsi domande, non dar nulla per scontato, solo così lo si può apprezzare.



Simone Silvestri, 22 anni, Milano (MI).




mah

(5/10) Voto 5di 10

Spiazzante lo è, disturbante pure, però questo popò di filmone io non l'ho proprio visto...La storia delle cassette e un dejavù di Linch, poi trapela l'amara riflessione di chi non riesce a fare i conti col proprio passato e in generale di un Paese che non riesce a fare un analisi storica del suo recente periodo coloniale. A me sembrano tematiche appena sfiorate dal regista che forse punta più al "vouyerismo" dello spettatore verso la piccola borghesia in modo da far risaltare gli aspetti di perbenismo ed ipocrisia. Ma di film così ne abbiamo visti tanti...Confermo la media del 5



Massimo, 39 anni, Treviso.




Abbiocco

(4/10) Voto 4di 10

Consigliato a chi soffre di insonnia: con questo polpettone di una lentezza agghiacciante l' abbiocco è garantito matematicamente entro la prima mezz'ora.



Manuel, 38 anni, Milano.




Sublime

(10/10) Voto 10di 10

Un film profondo, che richiede allo spettatore grande concentrazione e molta sensibilità. Mi sembra abbastanza normale quindi che al vasto pubblico non sia piaciuto. Molti sono i temi affrontati dal sempre più sorprendente regista austriaco. In primis, la critica apportata al mondo dei media. Per fortuna c'è Haneke! Solo per appassionati di cinema (e non cinefili).



Enrico, 21 anni, Cagliari (CA).





Sfoglia indietro   pagina 1 di 21   Sfoglia avanti

Scrivi la tua opinione su questo film


FilmUP
Trailer, Scheda, Recensione, Opinioni, Soundtrack, Speciale.



Ricerca Opinioni
Elenco alfabetico:    0-9|A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Cerca:     Titolo film     

I FILM OGGI IN PROGRAMMAZIONE:
In evidenza - Dal mondo del Cinema e della Televisione.

Warning: main(/www/filmup/includes/strillo_tv20200712.php): failed to open stream: No such file or directory in /www/filmup/includes/template/curiosita/ultime_curiosita.php on line 20

Fatal error: main(): Failed opening required '/www/filmup/includes/strillo_tv20200712.php' (include_path='.:/apps/php_apache/lib/php') in /www/filmup/includes/template/curiosita/ultime_curiosita.php on line 20